Apparenza

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Divoro carni speziate
Agli idoli sacrificate
Ora son tranquillo pago
Apparentemente salvato
Ma il mangiato
Verrà scartato
Non è questo l'agnello
Mandato al macello
Che toglierà i tuoi peccati
Convinto di averli soffocati
Non sarà un massacro
A divenir tuo lavacro
Navigando ancor nel pagano
Vestendoti da cristiano
Ecco il vero Agnello
Gesù il vero Suggello
La vera certezza
L'eterna salvezza
Pasqua nel tuo cuore?
Gesù Cristo unico Salvatore

SdP

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • In questo giorni il mondo religioso celebra la festa della Pasqua. Ho l'impressione, comunque, che spesso sfugga il significato storico e spirituale di questa festa. 

    Colgo l'occasione, quindi, per fare una piccola escursione biblica e ricordare, insieme ai pochi lettori di questo blog, il significato della Pasqua nella Bibbia, con la speranza e la preghiera che questi giorni possano essere momenti di riflessione e meditazione su quello che ha compiuto Gesù per tutti quelli che lo ricevono.

  • INVITO ALLA SALVEZZA
    IO:
    Hanno bussato
    Invito non aspettato
    Nessuno ho invitato
    Lentamente ho aperto
    Cosa vorrà in questo momento?
    Chi sei? cosa vuoi?

    LEI :
    Mi manda il tempo

    IO:
    Mi sfugge tal appuntamento
    Strano non rammento

    LEI:
    Ora telo ricordo io
    Dicesti al tempo
    Prenditi altro tempo

    IO:
    Ma è durato che sprazzo di tempo

    LEI:
    Questo è il tempo dato dal tempo
    E' a suo piacimento
    Stanotte a DIO darai conto.
  • Il creato non è casuale
    Né Bing Bang fatale
    Opera divina maestosa
    Non sussiste da sola
    Un Ideatore tutto ha curato
    Ogni particolare non ignorato
    Gli astri ben allineati
    Tutti in posti ben definiti
    Non cozzano l'un l'altro
    Rispettano legge eterna
    Non vaga ed errabonda
    Come i pianeti restano sospesi
    In ordine non confusi
    La terra ammira il cielo infinito
    A noi resta l'indefinito
    Nulla che ha creato
    E' esso disordinato
    Le piogge al tempo giusto
    Non a proprio gusto
    I venti nubi e tuoni

  • Ansimo mi affanno
    Resta sempre un inganno
    Tra la folla mi accalco
    In picchiata come falco
    Pasti cibi succulenti
    Fasti eccellenti
    Finalmente il Natale
    Mi ingozzo come maiale
    Tracanno nettare di vigna
    Caduti ancor nella gogna
    Feste baccanali
    Pranzi luculliani
    Mi giustifica mi salva?
    Questo pensi che risolva?
    Ciò redenta il mio animo?
    Con il peccato non mi contamino?
    Cibo condannato nella latrina
    Questo mi indottrina?
    Cibo con ventre condiviso

  • MI SON TRUCCATO
    PER NASCONDER IL PECCATO
    CHE CODARDO SON STATO
    MI HAI SCOVATO

    TI HO TRADITO
    ALL' AMO HO ABBOCCATO
    SON CONSAPEVOLE SIGNORE
    DI CIO' CHE HA PARTORITO IL MIO CUORE

    QUANDO ANCOR DEVE DURARE
    QUESTO MIO PECCARE
    QUANDO CESSERA' QUESTA GUERRA
    SU QUESTA TERRA
    UN CONTINUO LOTTARE

    IL PECCATO VORREI ABIURARE
    QUANTI FALLIMENTI QUANTI PECCATI
    CENTO MILLE DI PIU' SON STATI
    CANTO A TE QUESTO PIANTO
    QUESTE LACRIME ASCIUGATO
    GRAZIE MIO SIGNORE
    IMMARCESCIBILE E' IL TUO AMORE

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta