Abbracciala e parlagli!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Abbracciala e parlagli!

“Le parole gentili sono un favo di miele; dolcezza all’anima, salute alle ossa” – Proverbi 16:24
Poco tempo fa ho letto che, in media, una coppia spende solo 37 minuti a settimana di conversazione significativa. Non c’è da meravigliarsi, quindi, che ci siano così tante separazioni e divorzi. Sto parlando di coppie sposate che sono soltanto compagni di stanza. Sono spenti perché non hanno concesso ne avuto accesso gli uni agli altri.

Bisogna cambiare le cose cominciando a comunicare di più con la nostra metà, perché è questo quello che essenzialmente dovremmo essere; una sola persona in due corpi! Nelle prime ore del giorno, si suppone che non ci sia ancora stanchezza né freddezza tra i coniugi e se c’è, è più facile da rompere al mattino che alla sera.

La Bibbia dice che le parole gentili sono un favo di miele, quindi, cominciamo con dare un buongiorno gentile, usando un tono dolce e pacato.

Chiediamogli se c’è qualcosa che gli piacerebbe fare insieme a noi; invece del solito messaggino a metà mattinata, una telefonata di 20 secondi è sufficiente per chiedere come stai.

La sera, mentre si cena, è molto utile spegnere il televisore e il cellulare e conversare.

Caro amico, un matrimonio che gira è sicuramente quello che ha Cristo come fondamento principale, ma anche che si adopera nella conversazione. Smetti di distrarti in cose meno importanti, spesso inutili, e parla al tuo coniuge!

Fonte: calendario cristiano: Più che vincitori

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Nel 1970, dopo un controverso iter parlamentare, veniva approvata la legge n. 898 che ha introdotto nell’ordinamento italiano la disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio. In altre parole, da trent’anni a questa parte anche in Italia è consentito separarsi dal coniuge e divorziare, con la successiva opportunità di convolare a nuove nozze.

  • Non mi proporrò nessuna cosa malvagia;
    detesto il comportamento dei perversi;
    non mi lascerò contagiare.
    Salmi 101:3 

    Custodisci il tuo cuore più di ogni altra cosa,
    poiché da esso provengono le sorgenti della vita.
    Proverbi 4:23

    Ed egli rispose loro: «Non avete letto che il Creatore, da principio, li creò maschio e femmina e che disse:
    "Perciò l'uomo lascerà il padre e la madre, e si unirà con sua moglie, e i due saranno una sola carne"?
    Così non sono più due, ma una sola carne; quello dunque che Dio ha unito, l'uomo non lo separi».

  • Una delle cose più importanti che dovresti imparare in questa Sfida dell'amore è che non devi semplicemente seguire il tuo cuore. Devi guidarlo.

    Non devi lasciare che siano sentimenti ed emozioni a controllarti. Lasciali nel sedile posteriore e digli dove stai andando.
  • Quanti di noi conoscono il significato e l'importanza del termine PATTO?!
    Nel Nuovo Testamento, nella lingua italiana, si usano i termini testamento e patto. Il primo ha effetto quando avviene la morte di qualcuno, il secondo ha effetto tra due viventi. Nella lingua ebraica si usa lo stesso termine per entrambi. Nella cultura ebraica affinché un patto abbia effetto ci deve essere la MORTE, il SACRIFICIO di una vita.

  • Un vecchio detto dice "l'amore è cieco ma il matrimonio è una rivelazione sorprendente". Non c'è niente di più vero per le donne occidentali che sposano dei musulmani.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri