Abbracciala e parlagli!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Abbracciala e parlagli!

“Le parole gentili sono un favo di miele; dolcezza all’anima, salute alle ossa” – Proverbi 16:24
Poco tempo fa ho letto che, in media, una coppia spende solo 37 minuti a settimana di conversazione significativa. Non c’è da meravigliarsi, quindi, che ci siano così tante separazioni e divorzi. Sto parlando di coppie sposate che sono soltanto compagni di stanza. Sono spenti perché non hanno concesso ne avuto accesso gli uni agli altri.

Bisogna cambiare le cose cominciando a comunicare di più con la nostra metà, perché è questo quello che essenzialmente dovremmo essere; una sola persona in due corpi! Nelle prime ore del giorno, si suppone che non ci sia ancora stanchezza né freddezza tra i coniugi e se c’è, è più facile da rompere al mattino che alla sera.

La Bibbia dice che le parole gentili sono un favo di miele, quindi, cominciamo con dare un buongiorno gentile, usando un tono dolce e pacato.

Chiediamogli se c’è qualcosa che gli piacerebbe fare insieme a noi; invece del solito messaggino a metà mattinata, una telefonata di 20 secondi è sufficiente per chiedere come stai.

La sera, mentre si cena, è molto utile spegnere il televisore e il cellulare e conversare.

Caro amico, un matrimonio che gira è sicuramente quello che ha Cristo come fondamento principale, ma anche che si adopera nella conversazione. Smetti di distrarti in cose meno importanti, spesso inutili, e parla al tuo coniuge!

Fonte: calendario cristiano: Più che vincitori

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri