Vicino alla Croce - Giovanni 19:17-37

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
«Or presso la croce di Gesù stavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria moglie di Cleopa, e Maria Maddalena.
Gesù dunque, vedendo sua madre e presso a lei, il discepolo che Egli amava, disse a sua madre: Donna, ecco tuo figlio. Poi disse al discepolo: Ecco tua madre. E da quel momento, il discepolo la prese in casa sua.»
Gesù è sulla croce, il Suo dolore è grande, il riscatto dell'umanità sta per essere pagato, la sofferenza del Figlio di Dio Gesù uomo, è al culmine, Egli sta morendo. Ed è in mezzo a simili tormenti, che Gesù vede Sua Madre ed il discepolo, da Lui preferito.
La madre di Gesù soffriva perchè perdeva suo Figlio, ella non aveva ancora capito, che Gesù era per questo nato ed ora moriva per la salvezza di tutta l'umanità. Solamente alla croce Maria capi il fine della nascita di quel Figlio. Ora si vedeva sola, bisognosa di affetto, ed ecco che Gesù chiede a Giovanni di prendere con se Maria ormai avanti nell'età. E per far comprendere a Giovanni come doveva amare e rispettare Maria gli disse: «Ecco tua madre.»
Gesù potè chiedere questo a Giovanni, perchè sapeva che di lui poteva fidarsi, difatti la Scrittura ci informa che: Da quel momento il discepolo la prese in casa sua. Maria aveva bisogno di affetto, di amore e di cura, Gesù comprese questo, e non potendo fare nulla di più, la affidò al giovane discepolo. Solamente di fronte alla realtà della croce, ognuno di noi prende delle decisioni, molti in quel giorno cambiarono idea verso il figlio del falegname, vedendo i segni nel cielo, e come quell'Uomo moriva, dissero: «Certamente quest'uomo era Figlio di Dio.»
Ancora noi non dobbiamo venire meno nell'animo, perchè Gesù è risorto, e salito in Cielo presto ritornerà per rapire la Sua Chiesa. Intanto annunziamo al mondo Gesù Salvatore; L'UOMO che visse per gli uomini, che mori per gli uomini, che risuscitò ancora per dire agli uomini che: «Tutti, per ogni dove, abbiano a ravvedersi, perchè ha fissato un giorno, nel quale giudicherà il mondo con giustizia. (Atti 17:30-31)
Tratto dal libretto:Maria madre di Gesù

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • 15 agosto 2007, mi trovo al mare, qualche giorno di ferie a Nettuno. Uno dei possibili luoghi di vacanze vicino Roma, città dove vivo. Un po' di mare per le mie due piccole, dono del Signore.

    Abbiamo parenti a Nettuno. Veniamo invitati ad una festa ritenuta molto importante la sera del 15 agosto. SI tratta dell'assunzione in cielo di Maria madre di Gesù, detta anche Madonna.

    C'è stato un tantino di imbarazzo, abbiamo dovuto spiegare il nostro punto di vista in merito alla questione.

  • «Giuseppe, destatosi dal sonno, fece come l'angelo del Signore gli aveva comandato e prese con sé sua moglie; e non ebbe con lei rapporti coniugali finché ella non ebbe partorito un figlio; e gli pose nome Gesù" (Matteo 1:24-25).

    Una volta qualcuno chiese al famoso direttore d'orchestra della Filarmonica di New York, Leonard Bernstein, quale fosse lo strumento più difficile da suonare. La sua risposta fu: "il secondo violino".

  • I figli raccolgono legna, i padri accendono il fuoco, le donne impastano la farina per fare delle focacce alla regina del cielo e per fare libazioni ad altri dèi, per offendermi.
    Geremia 7.18

  • Oggi la Chiesa Cattolica Romana festeggia la cosidetta "Assunzione di Maria Vergine". Tuttavia questo dogma (ossia una verità da accettare come assoluta pena la scomunica), come quasi tutti quelli legati al culto mariano, è recentissimo. fu proclamato nel 1950! Prima di tale data questa dottrina non esisteva.

    Vediamo alcune altre date:

  • Perchè un sacerdote missionario ben inserito nella realtà cattolica decide di lasciarla? La testimonianza di Antonio Pezzotta, ex missionario sacerdote della Chiesa Cattolica Romana.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta