Tornate all'Eterno, vostro Dio, perché Egli è misericordioso e pietoso,...

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Tornate all'Eterno, vostro Dio, perché Egli è misericordioso e pietoso, lento all'ira e pieno di bontà. (Gioele 2:13)

Lettore, stai facendo come Giacobbe che fuggiva lontano da Dio? Pur avendo conosciuto il calore d'un focolare, te ne sei andato verso un mondo che credevi migliore?

Forse pensi di essere libero; ma sei invece schiavo di qualche passione. Hai straziato il cuore del tuo coniuge e te ne sei andato verso l'ignoto che genera solo delusioni? Forse sei una ragazza o un ragazzo cresciuto in una famiglia cristiana. Poi ti sei allontanato da Dio, dimenticando che non si può sfuggire al suo sguardo. Giacobbe aveva cercato di sfuggire a Dio, ma Dio ha sempre tenuto gli occhi su di lui.

Nel Vangelo (Luca 15), il figlio prodigo aveva voluto sfuggire alle costrizioni della famiglia, ma in poco tempo si era trovato solo e bisognoso. Quando, affamato e insudiciato in tutti i sensi, il fuggiasco torna pentito dal padre, in che modo è ricevuto? "Mentre egli era ancora lontano, suo padre lo vide e ne ebbe compassione: corse, gli si gettò al collo, lo baciò e ribaciò" (Luca 15:20).

La fuga non è mai la soluzione dei problemi. Si può sfuggire agli uomini e alle circostanze, ma non si può fuggire lontano da Dio. Il re Davide scriveva: "Dove potrei andarmene lontano dal tuo Spirito, dove fuggirò dalla tua presenza?" (Salmo 139:7).

A chi fugge, Dio dice: "Torna... Io non vi mostrerò un viso accigliato, poiché io sono misericordioso... Soltanto riconosci la tua iniquità" (Geremia 3:12-13).

E riguardo alle sue colpe Egli dice: "Chi le confessa e le abbandona otterrà misericordia" (Prov. 28:13).
 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • ,

    Trovato su You Tube questo breve cartone animato.

    Qui il video


     

    Luca 15

  • "Allora, rientrato in sé, disse: 'Quanti servi di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Io mi alzerò e andrò da mio padre, e gli dirò: padre, ho peccato contro il cielo e contro di te: non sono più degno di essere chiamato tuo figlio; trattami come uno dei tuoi servi" (Luca 15:17-19)

    CI VEDE ANCHE QUANDO SIAMO ANCORA LONTANI DA LUI!
  • C’era una volta un uomo molto ricco che aveva un figlio. Benché fosse un ragazzo piuttosto pigro e viziato, suo padre lo amava più di ogni altra cosa. Un giorno, il ragazzo decise di andarsene di casa per poter vedere il mondo e fare la bella vita, così andò  dal padre e gli chiese di poter avere tutta la sua eredità, per farne ciò che voleva.... continua qui

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri