Il paese lontano

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
"Allora, rientrato in sé, disse: 'Quanti servi di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Io mi alzerò e andrò da mio padre, e gli dirò: padre, ho peccato contro il cielo e contro di te: non sono più degno di essere chiamato tuo figlio; trattami come uno dei tuoi servi" (Luca 15:17-19)

CI VEDE ANCHE QUANDO SIAMO ANCORA LONTANI DA LUI!

Non abbiamo bisogno di viaggiare molto per raggiungere "il paese lontano" in cui si reca il figlio degenere della parabola di Gesù. Basta tollerare in noi pensieri peccaminosi, metter su le ali di passioni e desideri cattivi, il lampo di uno sguardo non puro; tutto questo potrebbe farci "atterrare" lontano da Dio, come se fossimo andati all'altro capo del mondo. Notate come, nella parabola, il figlio degenere, in quel che dice, metta sempre l'accento su sé stesso: "io, io, dammi quel che mi spetta". Non è sbagliato far uso e godere di tutti i beni buoni e perfetti che Dio generosamente ci mette a disposizione, fintanto che si tengono in grato riconoscimento della Sua bontà ed in comunione con Lui. Quando, però, ci allontaniamo da Dio, si dissipa e si spreca soltanto. I cittadini del mondo lontano da Dio non hanno nulla da dare a chi muore di fame. Infatti, fino a che hai da spendere ti accettano e ti sfruttano, quando non hai più nulla ti abbandonano senza tanti scrupoli. E' così per chi trova vantaggioso servire Satana. All'inizio sembra amico, ma ti sfrutta soltanto e quando non gli servi più non fa nulla per te e ti distrugge. I cittadini di questo mondo possono solo mandarti a pascolare i loro porci, immagine che stà per i desideri più bassi della nostra natura. Aneliamo il buon cibo di cui persino i servi si nutrono nella casa del Padre.
 
E' in queste circostanze che, grazie a Dio, molti "rientrano in sé stessi", che rientrano nella casa del Padre. Crediamo nell'amore di Dio nostro Padre che non si dà pace anelando la nostra presenza, che ci vede anche quando siamo ancora lontani da Lui, che ci corre incontro e ci accoglie, quando ritorniamo, perdonandoci e ristabilendoci.

 

paroledivita.org

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • ,

    Trovato su You Tube questo breve cartone animato.

    Qui il video


     

    Luca 15

  • Tornate all'Eterno, vostro Dio, perché Egli è misericordioso e pietoso, lento all'ira e pieno di bontà. (Gioele 2:13)

    Lettore, stai facendo come Giacobbe che fuggiva lontano da Dio? Pur avendo conosciuto il calore d'un focolare, te ne sei andato verso un mondo che credevi migliore?

    Forse pensi di essere libero; ma sei invece schiavo di qualche passione.
  • C’era una volta un uomo molto ricco che aveva un figlio. Benché fosse un ragazzo piuttosto pigro e viziato, suo padre lo amava più di ogni altra cosa. Un giorno, il ragazzo decise di andarsene di casa per poter vedere il mondo e fare la bella vita, così andò  dal padre e gli chiese di poter avere tutta la sua eredità, per farne ciò che voleva.... continua qui

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri