Negli ultimi giorni...

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Negli ultimi giorni verranno tempi difficili; perchè gli uomini saranno egoisti... senza amore per il bene... amanti del piacere anzichè di Dio.
2Timoteo3:1-4

L'essere umano, dal primo peccato di Adamo ed Eva, ha sempre cercato di liberarsi dagli obblighi e da ogni imposizione. Mai come ora, la nostra società cerca in ogni modo di affrancarsi dalle regole morali dettate da Dio e crede, così facendo, di ottenere quella che definisce " libertà ", ma che altro non è che la "schiavitù del peccato".

Nella Bibbia, Dio insegna che il peccato è disobbedienza, ribellione, menzogna, idolatria e ogni forma di impurità. E` triste constatare l'inquietante progredire del male, specialmente nel campo della morale e dei comportamenti sociali.

La pretesa libertà sessuale, tanto decantata e oggi apertamente promossa, non ha portato altro che disordine e depravazione, insoddisfazione e sofferenza. Molti genitori hanno rinunciato a trasmettere ai propri figli i valori morali, e spesso li hanno essi stessi abbandonati. Questa mancanza di educazione produce un crescente stato di aggressività e di violenza.

Credenti, la nostra è un'epoca difficile. Facciamo attenzione a non abituarci al male e non permettiamo che la nostra coscienza si addormenti. Il Signore ci lascia nel mondo non per condannare gli altri, ma per essere suoi testimoni e far risplendere nelle tenebre la meravigliosa luce della Sua conoscenza.

Il tempo passa, ma gli insegnamenti della Parola di Dio non cambiano: "Aborrite il male e attenetevi fermamente al bene" (Romani 12:9).  "Non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; piuttosto denunciatele" (Efesini 5:11).

Tratto dal calendario Cristiano: IL BUON SEME

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Il peccato, quello "geneticamente" ereditato oppure quello prodotto dai nostri pensieri e dalle nostre azioni è, insieme ad altri "attori" che scopriremo, l'origine delle sofferenze.
    --- Alvaro Pietrageli ---
    Roma 10 novembre 2002

  • Il SIGNORE disse a Caino: «Perché sei irritato? e perché hai il volto abbattuto? Se agisci bene, non rialzerai il volto? Ma se agisci male, il peccato sta spiandoti alla porta, e i suoi desideri sono rivolti contro di te; ma tu dominalo! - Genesi 4

  • --- "...se vivete secondo la carne voi morrete" Romani 8 ---
    Non si tratta di una esecuzione istantanea, proprio come non lo fu con Adamo ed Eva. Piuttosto di un'agonia dal sapore inspiegabilmente percepibile con le papille gustative dell'anima. Come il sapore del sangue in bocca quando qualcosa non va nel nostro corpo.
    Tale morte avviene ad ogni scelta, che sono spesso quotidiane, lontana dalla Sua volontà.

  • Non ci sono peccati veniali e peccati mortali. Davanti a Dio tutti i peccati sono uguali e sono perdonati sulla base della croce di Cristo.

    E' chiaro che un omicidio è qualcosa di più grave rispetto ad un insulto ma questa differenza riguarda l'uomo, non Dio. La cattiveria dell'uomo è più o meno violenta e i suoi effetti riguardano l'uomo, non Dio.

  • "Non sapete che" in questa lettara la prima di una decina di domande simili.
    Continuiamo lo studio di questo libro con l'aiuto del fratello Simon Marshall.
    1° Corinzi capitolo 3:16 > 4:5

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri