L’ancora dell’anima

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Avvertiamo tutti un grande bisogno di punti di riferimento, per trovare stabilità nei nostri pensieri, nelle scelte di vita, soprattutto nei momenti di forte turbolenza della nostra mente spaventata.

Chi è cristiano (non per nascita ma per scelta consapevole) avrà senz'altro capito, per esperienza, che anche al credente più sincero non vengono risparmiati i problemi.

Nella Bibbia è scritto che quando piove, piove per il giusto e per l'ingiusto, e così quando splende il sole ne traggono beneficio sia i malvagi sia i buoni (Matteo 5:45).

Nella stessa Parola di Dio troviamo diverse figure che per la loro semplicità e praticità ci aiutano a comprendere le grandi verità. Tra queste vi è quella della barca, alla quale vogliamo ora collegare quella dell'àncora.

Nel capitolo 6 della Lettera agli Ebrei siamo invitati a imitare coloro che per fede e pazienza giungono finalmente a vedere l'adempimento delle promesse del Signore.

Come?

Afferrando saldamente la speranza in Dio, tenendola come "un'àncora dell'anima, sicura e ferma, che penetra..." in Cristo Gesù.

Non ci è stato promesso un porto sicuro e tranquillo per essere protetti da ogni avversità del nostro viaggio nel mare della vita, così spesso burrascoso, tanto da farci tremare il cuore per le sue imprevedibili e pericolose reazioni.

Non esistono cappe di cristallo per ospitare nella bambagia pochi privilegiati.

Non siamo però neppure lasciati in balìa di noi stessi davanti all'ineluttabile, o ingannati da fondali melmosi e inconsistenti, incapaci di trattenere la nostra àncora.

Ci è stato invece promesso Cristo il Signore come il punto di presa che può trasformare l'inquietudine del nostro cuore in sicura e ferma dipendenza da Lui e calma attesa del Suo intervento.

Questa dipendenza è come la corda che unisce la barca all'àncora.

Provvediamoci di una corda robusta, la nostra fede, e accertiamoci che i nodi siano ben stretti.

Fuor di metafora, Gesù ha promesso che sarà con coloro che Lo hanno scelto come Signore, ma - se siamo tra questi - a noi tocca la nostra parte.

Afferriamo Cristo con tutto noi stessi, a piene mani, ogni giorno, sempre, così da essere pronti ad affrontare insieme a Lui ogni situazione, anche quelle che fanno tremare il cuore...

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri