Io sono... Concordia

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Io sono Concordia!
Io sono un'opera magnifica, un capolavoro sofisticato, una creatura gloriosa.
Io sono lussuosa, altezzosa e vanitosa.

Io sono Concordia,
e sono anche negligenza, egoismo, ribellione.
Sono un relitto, una sciagura, una tragedia.
Sono imbarazzo, vergogna, dolore.

Io sono una gloriosa tragedia,
e sono destinata allo smantellamento, alla distruzione, all'oblio.

Io sono Concordia... o quasi.

Io sono stato traghettata miracolosamente in un cantiere navale dal maestro dei mari
E invece di essere rottamata, smembrata, riciclata,
sono stata riabilitata.
Il maestro dei mari che mi ha creato, ha deciso di non smettere di identificarsi con me, di non rinunciare alla sua creatura ribelle, di non dimenticare la sua opera magnifica.
Mi ha accolto, e ha assorbito la mia vergogna e l'onta della mia condotta, e ha finanziato la mia ristrutturazione pagando con la sua vita.
Un dono immeritato, una seconda chance inaspettata, una grazia gloriosa.
E mi ha dato un nuovo nome: Redenta

Io non sono più Concordia, sono Redenta,
sono stata riabilitata e guarita,
e ora navigo, sempre imperfetta e mancante, ma nuovamente magnifica e onorata,
perché la mia storia, il mio nome,
è un manifesto per il maestro dei mari,
è uno riflesso della sua grazia,
è un faro che proclama la magnificenza di Colui che mi ha salvata.

Navigo, e dovunque vado, qualunque cosa faccio, desidero sia per la lode della sua gloriosa grazia.

 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Di seguto l'edificante studio/meditazione di Samuele Negri sul tema della salvezza.
    Fu esposta in 4 parti nell'agosto del 2003 al campo biblico per ragazzi svoltosi a Poggio Ubertini.
    Di seguito i 4 file mp3

  • "E, perché siete figli, Dio ha mandato lo Spirito del Figlio suo nei nostri cuori, che grida: «Abbà, Padre». Così tu non sei più servo, ma figlio; e se sei figlio, sei anche erede per grazia di Dio" (Lettera ai Gala ti 4:6-7).

  • E' possibile per me avere un rapporto vero, stabile e significativo con Dio?
    Leggi qui l'opuscolo

    .

  • Luca 23 - Continuando nell'analisi dei discorsi di Gesù con le persone che lo incontrano giungiamo ad uno dei diaologhi più particolari considerato il luogo e la circostanza.  Assaporariamo nuovamente la meravigliosità del nostro Signore Gesù:

  • Mi sento proprio a posto! Elemosine, pellegrinaggi, buone opere.
    Si, mi sono davvero guadagnato il cielo!
    Forse...

    Leggi qui in pdf

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri