Il perdono nell'educazione dei figli

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

PUNIRE PER RABBIA E' SEMPRE SBAGLIATO ED E' PECCATO - Nell'educazione dei figli il principio e l'importanza del perdono biblico risultano particolarmente evidenti.
Supponiamo che vostro figlio abbia la passione di fare il "parrucchiere" delle vostre piante. Egli ha capito che non deve farlo e che riceverà uno schiaffo sulle mani appena prenderà un paio di forbici per "spuntare" le foglie del vostro ficus, eppure un bel giorno lo trovate di nuovo con le forbici in mano.

Naturalmente questo vi irrita, ma sarebbe un errore punire vostro figlio solo per "vendicarvi" e per sfogarvi. Vostro figlio interpreterebbe giustamente il dolore come un atto di rivalsa da parte vostra. Sarebbe però altrettanto errato se non agiste in modo coerente con l'avvertimento che gli avevate dato e chiudeste gli occhi.

La reazione giusta sarebbe quella di perdonare prima di tutto interiormente vostro figlio e poi riprenderlo e punirlo, spiegandogli che ciò è necessario perché ricordi meglio i vostri divieti.

In questo modo sarete anche in grado di prendere in braccio il bambino dopo averlo punito, in modo da fargli capire che lo amate veramente e che ogni misura educativa è per il suo bene.

Punire per rabbia, perché si è delusi o irritati è sempre errato ed è peccato, e non ci si può giustificare citando i versetti che parlano della necessità di correggere e punire. Interventi così pesanti nell'educazione dei figli non devono mai avvenire senza che all'origine ci sia un atteggiamento di amore che cerca il meglio per l'altro. Troppo spesso invece corriamo il rischio di punire soltanto per rifarci e per vendicarci della disubbidienza.

Dal libro: Il perdono che guarisce

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Signore insegnaci ad essere delle mamme e dei papà guidati dallo spirito santo ad amare i nostri pargoli ed a educarli secondo le tue leggi d amore.Fa che siamo come dei giadinieri che devono trattare i solo fiori con delicatezza con quel sottile e unico filo conduttore che c e solamente fra chi si ama che si legge negli occhi axnche quando una mamma vede la prima volta il suo bambino sobito si capiscono si intendono.Fa che fra noi genitori ci sia amore e intesa per poter trasmettere un messaggio importante ai propri figli.Fa che non ci sia viloenza fra loro e con i propri piccoli ne disprezzo.Che le mamme vengano rispettate e amate non disprezzate e maltrattate dai propri mariti .Solo con l amre i figli cresono sereni con la pazienza che viene daDio .I figli sono pietre preziose.Gesù dice fate in modo che i piccoli vengano a me .Facciamo conoscere Gesù ai nostri bambini ai nostri ragazzi Perche Dio èAMORE.

Ritratto di sole44

Il comportamento che ogni figlio ha e' dato dal riconoscimento come individuo che il genitore fa dello stesso,i bambini,sopratutto nei primi anni scoprono le cose.Si deve solo,per non arrabbiarsi con loro,creare le circistanze per non farlo.Esempio se tuo figlio ama dipingere i muri di casa,soluzione si tapezzano di tanti fogli da pacchi,lui impara e tu non ti arrabbi ed impara che ci sono soluzioni per ogni situazione.Io per quanto mi riguarda ringrazio il Signore per iul figlio che mi ha dato,per come e' e per come si comporta pure ora che vive un momento difficile.
Ritratto di giovanni89

E' vero, spero vivamente che il Signore ci ammaestri con la sua parola ad essere dei giusti modelli di famiglia cristiana e giusti genitori, e secondo me questo concetto molto importante deve essere assimilato ancor prima di essere padri o madri.

Potrebbe interessarti..

  • La storia di Agaer e Ismaele, insegnamento attuale.
    Fonte: Voce Radio della Speranza ( FD079 )

  • Ci vorrà molto tempo nell’eternità perché io capisca il gioco del baseball (ammesso che nelle praterie del cielo si giochi!), ma gli Americani ci vanno pazzi. Conosco un vecchietto che nella sua stanza da letto ha due televisori e la sera si guarda contemporaneamente due partite diverse. Come fa, non lo so.

    A proposito di baseball, ho letto una storia che mi ha affascinata.
  • Grazie Signore, per i genitori che mi hai dato.
    - Onora tuo padre e tua madre (questo è il primo comandamento con promessa) {Efesini 6:2}

    - Onora tuo padre e tua madre, affinché i tuoi giorni siano prolungati sulla terra che il Signore, il tuo Dio, ti dà. - {Esodo 20:12}

  • Durante tutta la mia vita ho camminato nella preghiera dei miei genitori e dei miei avi e nell’esaudimento a queste preghiere. Una calda pioggia cade continuamente su di me.
    In verità, io raccolgo quello che gli altri hanno seminato. mico mio, se tu non sei in grado di lasciare ai tuoi figli una eredità di denaro o di beni, non ti preoccupare.
    E non ti affaticare a morte fisicamente o spiritualmente per accumulare
    un grande patrimonio per i tuoi figli; però provvedi, giorno e notte, a  pregare per loro.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri