Dodici ragioni d'incoraggiamento per il cristiano

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Dodici ragioni che ha il cristiano per essere felice ed incoraggiato in tempi di difficoltà
  1. Perché egli ha un Padre in Cielo che lo ama tanto, ha cura di lui e lo ha benedetto d'ogni benedizione spirituale nei luoghi celesti in Cristo (Giovanni 16:27; Luca 12:22, 23; Efesini 1:3).
  2. Perché egli ha un grande Sommo Sacerdote nel Cielo che compatisce con lui, che può sovvenirlo, sostenerlo e condurlo nell' eredità celeste (Ebrei 2:17, 18; 4:14, 16; 8:1, 6).
  3. Perchè egli ha un grande e buon Pastore, potente per guidarlo e cibarlo per tutta la vita finché l'abbia introdotto nella Casa del Padre (Salmo 23; Ebrei 13:20, 21). 
  4. Perchè egli ha un "Avvocato presso il Padre, cioè Gesù Cristo, giusto", che difenderà sempre la sua causa e sempre avrà la vittoria (1 Giovanni 1:8, 10; 2:1).
  5. Perchè egli ha un Consigliere meraviglioso, al quale egli può ricorrere per avere consiglio in ogni tempo (Isaia 9:5, 6 ; Giacomo 1: 5). 
  6. Perchè egli ha in Consolatore (lo Spirito Santo) dimorante in lui, per guidarlo in ogni verità, insegnano in tutte le cose, prendendo delle cose di Cristo per manifestargliele (Giovanni 14;16, 17, 26;16:13, 14). 
  7. Perché egli ha in Cielo un "Trono di Grazia" al quale egli può accostarsi, affin di ottenere misericordia e trovare grazia per soccorso opportuno (Ebrei 4:16). 
  8. Perché egli possiede le Sante Scritture. ch'ei deve investigare e studiare, le quali testificano delle sofferenze di Cristo e delle glorie che poi appresso dovranno seguire (1 Pietro 1:11). 
  9. Perchè gli Angeli sono spiriti ministratori per lui, essendo egli un erede della eterna salvezza (Ebrei 1:14). 
  10. Perché egli è erede di un'eredità "incorruttibile ed immacolata e che non può scadere, conservata nei cieli", perciò egli è guardato dalla potenza di Dio finché ne pervenga alla possessione (1 Pietro 1:3, 5).
  11. Perchè egli ha per compito di occuparsi degl'interessi di Cristo per un "breve tempo", cioè fino al ritorno del suo Signore (Efesini 6:18, 19 ; 1 Timoteo 2:1, 6; Luca 19:12, 19; 1 Corinzi 11:23, 26). 
  12. Perchè egli ha davanti a se la beata speranza dell'apparizione di Cristo in gloria, quando tutti i Suoi santi appariranno con Lui, e saranno simili a Lui, e regneranno con Lui per sempre (Tito 2:13, 14; 1 Giovanni 3:2)
Fonte: Il Cristiano gennaio 1929

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri