Dio maledice il peccatore, come può allora perdonarlo?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Ogni uomo nasce con una maledizione, senza esclusioni.
Cosa vorrai fare del tuo destino già segnato?
Una via c'è, e non è una religione...

dio_e_il_peccatore

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Siamo ben oltre anche la classica visione protestante, di per sè pessimista

sulla natura umana.

"E vide che era cosa BUONA". La Creazione è buona, l'uomo è creato a immagine e somiglianza. L'idea di un Dio che odia la sua creazione è quanto di più falso si possa concepire. E' l'uomo che poi si allontana, ma Dio non cessa

di andargli incontro, di recuperare la pecora smarrita. Per questo esiste il perdono. Per questo Dio manda suo Figlio.

Ritratto di alex

Caro Ripigliatevi, fa piacere che segui il sito web pur avendo idee contrastanti. Queste sono occasioni per poter riflettere su ciò che alberga nei nostri cuori, sulle idee, su chi abbiamo riposto le nostre speranze, la nostra fede.

Scrivi bene: "E vide che era cosa BUONA". Ma non sol. Dopo aver creato il Mondo il nostro Creatore afferma le parole da te riportate, saggiamente riprese dalla bibbia, ma aggiunge, dopo aver creato l'uomo e la donna, questo: 

26 Poi DIO disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine e a nostra somiglianza, ed abbia dominio sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo, sul bestiame e su tutta la terra, e su tutti i rettili che strisciano sulla terra». 27 Così DIO creò l'uomo a sua immagine; lo creò a immagine di DIO; li creò maschio e femmina. 28 E DIO li benedisse; e DIO disse loro: «Siate fruttiferi e moltiplicatevi, riempite la terra e soggiogatela, e dominate sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo e sopra ogni essere vivente che si muove sulla terra». 29 E DIO disse: «Ecco io vi do ogni erba che fa seme sulla superficie di tutta la terra e ogni albero che abbia frutti portatori di seme; questo vi servirà di nutrimento. 30 E a ogni animale della terra, a ogni uccello dei cieli e a tutto ciò che si muove sulla terra ed ha in sé un soffio di vita, io do ogni erba verde per nutrimento». E così fu. 31 Allora DIO vide tutto ciò che aveva fatto, ed ecco, era molto buono. Così fu sera, poi fu mattina: il sesto giorno.- Genesi1

Cioè dopo aver completa la creazione con l'Uomo Dio potè dire "molto buono".

Ma, come tu stesso ricordi, è intervenuto il peccato e con esso la morte, il dolore, la sofferenza. Tutto ciò che era buono è stato guastato. L'inferno, che condividiamo teologicamente, ci ricorda il destino dell'uomo e di Satana a seguito di quell'inganno, della ribellione.

Gesù ed il suo sacrificio ci ricordano l'amore di Dio e ci è offerto il perdono, grazie alla sostituzione della candanna dal peccatore all'agnello perfetto. Proprio come simbolicamente e profeticamente avveniva con i sacrifici dell'Antico Testamento.

C'è una cosa che dobbiamo tenere ben a mente, nasciamo già con questa condanna. Il destino dell'Uomo dopo il peccato è la morte, "ritornerai nella polvere" .

Il predicatore non aggiunge nulla di nuovo. Certamente rammenta e in maniera vibrante questo destino. Destino dalla quale, e qui sta la speranza pertanto per favore non suicidarti Sorriso, possiamo scampare. Non attraverso una religione, ma attraverso un rapporto intimo con Dio. "Conoscendo" Dio. Avendo cioè un rapporto intimo con il nostro salvatore, abbandonandoci per fede tra le Sue braccia, fiduciosi che Lui può ristabilire quel "molto buono" avendo preso su di se il peccato che ha guastato la creazione.

Affidiamocia Gesù, affidati a Gesù.

Gesù ti benedica.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri