Possiamo fidarci dei documenti del Nuovo Testamento? - F.F. Bruce

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Questo libro affronta un tema che ancora oggi risulta scottante: possiamo fidarci dei documenti del Nuovo Testamento? I mass–media rilanciano spesso sensazionali scoperte o tesi complottiste relative ai libri che narrano le vicende del Gesù storico (i Vangeli) o espongono la fede dei primi missionari cristiani (Epistole).
Ma a che punto è la ricerca sulla composizione di questi testi? Esprimono essi un grado di attendibilità in grado di fondare le affermazioni della fede cristiana? Questo piccolo libro, scritto verso la metà del XX secolo, continua a essere l’introduzione più accurata ai problemi e alle certezze relative al Nuovo Testamento.

Frederick Fyvie Bruce (1910–1990) è stato uno studioso di Nuovo Testamento, autore di commentari e opere che sono ancora oggi un punto di riferimento per la ricerca e per lo studio delle Scritture cristiane. Le Edizioni GBU hanno pubblicato il suo commentario ai Romani (L’epistola di Paolo ai Romani, 1997) e il suo ultimo lavoro Il canone delle Scritture (2012).

Acquistabile presso i consueti canali:
- CLC - GBU

  1. E' importante? (leggi qui la prefazione ed il primo capitolo in pdf)
  2. I documenti del Nuovo Testamento date e attestazioni
    "è accertato che ci sono più prove per il Nuovo testamento che per qualsiasi altro scritto antico della stessa epoca"
  3. Il canone del Nuovo Testamento
    "Un fatto deve essere enfatizzato. I libri del Nuovo Testamento non diventarono autorevoli per la chiesa in quanto formalmente inseriti nella lista del canone; al contrario la chiesa li incluse nel canone perchè li riteneva già divinamente ispirati, ne riconosceva, in generale, il valore intrinseco e l'autorità apostolica diretta o indiretta... i primi Concili (393, 397) non imposero qualcosa di nuovo alle comunità cristiane, ma si limitarono semplicemente a codificare quello che in tali comunità era già pratica comune."
  4. I Vangeli
    " Tutte le componenti del resoconto evangelico mostrano, mediante questi diversi metodi di raggruppamento, un ritratto coerente di Gesù come il Messia, il Figlio di Dio; tutte concordano nell'enfatizzare il significato messianico di tutto ciò che egli disse e fece, non appare alcun ritratto alternativo"
  5. I miracoli del vangelo
    "La nostra prima preoccupazione a proposito dei miracoli del vangelo non dovrebbe essere quella di "difenderli" ma di capirli".
  6. L'importanza della testimonianza di Paolo
    "I più antichi tra gli scritti del Nuovo Testamento, come ci sono pervenuti, sono lettere scritte dall'apostolo Paolo prima della sua tentazione a Roma (60-62 d.C.)
  7. Gli scritti di Luca
  8. Ulteriori prove archeologiche
  9. Le testimonianze nei primi scritti ebraici
  10. Le testimonianze nei primi scritti pagani

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri