Neemia - 11

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Ripartizione dei reduci dall'esilio, tra Gerusalemme e il resto del paese

1Cr 9; Is 4:3-4; So 3:12; Sl 87:1-3

  11:1 I capi del popolo si stabilirono a Gerusalemme; il resto del popolo ne estrasse a sorte uno su dieci perché venisse ad abitare Gerusalemme, la città santa; gli altri nove dovevano rimanere nelle altre città.

  11:2 Il popolo benedisse tutti quelli che si offrirono volenterosamente di abitare a Gerusalemme.

  11:3 Questi sono i capi della provincia che si stabilirono a Gerusalemme e nelle città di Giuda; ognuno si stabilì nella sua proprietà e nella sua città: Israeliti, sacerdoti, Leviti, Netinei, e figli dei servi di Salomone.

  11:4 A Gerusalemme dunque si stabilirono dei figli di Giuda e dei figli di Beniamino. Dei figli di Giuda: Ataia, figlio di Uzzia, figlio di Zaccaria, figlio di Amaria, figlio di Sefatia, figlio di Maalaleel, dei figli di Perez,

  11:5 e Maaseia, figlio di Baruc, figlio di Col-Oze, figlio di Azaia, figlio di Adaia, figlio di Ioiarib, figlio di Zaccaria, figlio del Silonita.

  11:6 Totale dei figli di Perez che si stabilirono a Gerusalemme: quattrocentosessantotto uomini validi.

  11:7 Dei figli di Beniamino, questi: Sallu, figlio di Mesullam, figlio di Ioed, figlio di Pedaia, figlio di Colaia, figlio di Maaseia, figlio d'Itiel, figlio d'Isaia;

  11:8 e dopo di lui, Gabbai, Sallai: in tutto novecentoventotto.

  11:9 Gioele, figlio di Zicri, era loro capo, e Giuda figlio di Assenua, era il secondo capo della città.

  11:10 Dei sacerdoti: Iedaia, figlio di Ioiarib, Iachin,

  11:11 Seraia, figlio di Chilchia, figlio di Mesullam, figlio di Sadoc, figlio di Meraiot, figlio di Aitub, preposto alla casa di Dio,

  11:12 e i loro fratelli addetti al servizio del tempio, in numero di ottocentoventidue; e Adaia, figlio di Ieroam, figlio di Pelalia, figlio di Amsi, figlio di Zaccaria, figlio di Pascur, figlio di Malchia,

  11:13 e i suoi fratelli, capi delle case patriarcali, in numero di duecentoquarantadue; e Amassai, figlio d'Azareel, figlio d'Azai, figlio di Mesillemot, figlio d'Immer,

  11:14 e i loro fratelli, uomini valorosi, in numero di centoventotto. Zabdiel, figlio di Ghedolim, era loro capo.

  11:15 Dei Leviti: Semaia, figlio di Cassub, figlio di Azricam, figlio di Casabia, figlio di Bunni;

  11:16 Sabbetai e Iozabad, due fra i capi dei Leviti addetti al servizio esterno del tempio di Dio,

  11:17 e Mattania, figlio di Mica, figlio di Zabdi, figlio d'Asaf, il capo cantore che intonava i canti di lode al momento della preghiera, Bacbuchia, che gli veniva secondo tra i suoi fratelli, e Abda figlio di Sammua, figlio di Galal, figlio di Iedutun.

  11:18 Totale dei Leviti nella città santa: duecentottantaquattro.

  11:19 I portinai: Accub, Talmon, e i loro fratelli, custodi delle porte, centosettantadue.

  11:20 Il resto d'Israele, con i sacerdoti e i Leviti, si stabilirono in tutte le città di Giuda, ciascuno nella sua proprietà.

 

  11:21 I Netinei si stabilirono sulla collina, e Sica e Ghispa erano a capo dei Netinei.

  11:22 Il capo dei Leviti a Gerusalemme era Uzzi, figlio di Bani, figlio di Casabia, figlio di Matania, figlio di Mica, dei figli d'Asaf, che erano i cantori addetti al servizio della casa di Dio;

  11:23 perché c'era un ordine del re che concerneva i cantori, e c'era un compenso assicurato loro giorno per giorno.

  11:24 E Petaia, figlio di Mesezabeel, dei figli di Zerac, figlio di Giuda, era commissario del re per tutti gli affari del popolo.

  11:25 Quanto ai villaggi con le loro campagne, alcuni dei figli di Giuda si stabilirono in Chiriat-Arba e nei villaggi circostanti, in Dibon e nei villaggi circostanti, in Iecabseel e nei villaggi circostanti,

  11:26 in Iesua, in Molada, in Bet-Palet,

  11:27 in Asar-Sual, in Beer-Sceba e nei villaggi circostanti,

  11:28 in Siclag, in Mecona e nei villaggi circostanti,

  11:29 in En-Rimmon, in Sora, in Iarmut,

  11:30 in Zanoa, in Adullam e nei loro villaggi, in Lachis e nelle sue campagne, in Azeca e nei villaggi circostanti. Si stabilirono da Beer-Sceba fino alla valle di Innom.

  11:31 I figli di Beniamino si stabilirono da Gheba in là, a Micmas, ad Aia, a Betel e nei villaggi circostanti,

  11:32 ad Anatot, a Nob, ad Anania,

  11:33 ad Asor, a Rama, a Ghittaim,

  11:34 a Cadid, a Seboim, a Neballat,

  11:35 a Lod e a Ono, valle degli artigiani.

  11:36 Alcune classi dei Leviti appartenenti a Giuda furono unite a Beniamino.

 

Neemia - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri