La mia conversione, Debora

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Ciao a tutti sono Sebora, volevo raccontarvi la mia storia.

Sono nata in una famiglia diciamo "cattolica", si andava a messa solo alle occasioni speciali, comunioni, cresime matrimoni, funerali etc,

Come molti non mi importava perchè pensavo fosse giusto così.

Pensavo fosse normale frequentare la chiesa 3 volte all anno,bastava poi avere tutti i sacramenti che si era a posto con la coscienza.

Ho scoperto solo più tardi dopo che mi sono sposata, che non era affatto così, e lo scoperto per caso.

Mio marito aveva cominciato a frequentare un adunanza dei Cristiani evangelici dove abitavamo a piacenza, all 'inizio non ero tanto contenta perchè pensavo fosse una cosa sbagliata, infatti io non frequentavo.

Andava solo lui e, quando tornava mi raccontava come era bello trovarsi insieme per lodare il Signore io non ero interessata pensavo, tanto poi gli passa.

Invece la cosa è continuata anche quando ci siamo trasferiti di nuovo a roma (noi siamo di li).

Dopo un po di mesi ho cominciato a frequentare anche io , gli incontri la domenica, e ho scoperto un mondo nuovo fatto d'amore per il prossimo ,ma soprattutto per Gesù nostro Salvatore.

Cosa che non avevo mai fatto ho aperto la Bibbia e ho incominciato a leggerla.

Ho capito che non sapevo niente del mio Signore ,non avevo capito il Grande messaggio della Bibbia, perchè nessuno me l'aveva mai detto e io non avevo avuto mai la voglia di andare a leggermelo da sola sulla bibbia.

Da quel momento a piccoli passi ho cominciato ad avventurarmi in questo mondo fantastico, scoprendo quello che il Signore a fatto per me , il sacrificio sulla croce gli insulti i sputi, il dolore, solo per me per potermi salvare dal peccato una volte per tutte, grazie alla sua morte.

Ed ora sono passati quasi 7 anni dalla mia conversione , e sono felice perchè so di essere salvata, ed ho questa certezza perchè Gesù mi ha salvato dalla perdizione, dal baratro, in cui stavo finendo, allora vi vorrei dire una cosa,se non l' avete mai fatto aprite la bibbia e leggetela ,anche un versetto al giorno ma con costanza, così che il Signore Dio nostro possa fare breccia anche nel vostro cuore.

Debby

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

E' sempre molto edificante conoscere persone che hanno affidato la propria vita a Gesù, al Salvatore. Ed io, Debby, la conoscevo anche prima, come lei conosceva me, da fidanzata e poi da sposa Sorriso.

Aprire la Bibbia è molto importante ed è opportuno programmarne la lettura, fissare cioè dei momenti della giornata in cui irrevocabilmente, se non è realmente impossibile, ci si impegna alla lettura, spesso infatti il nemico ci scoraggia, le distrazioni, seppure lecite e non peccaminose, ci invitano ad applicarci ad altro, piuttosto che alla lettura della Parola.

Mi è accaduto molte volte di non aver voglia di leggere, anche tra fratelli ci siamo confrontati e tutti in qualche modo, per alcuni periodi, abbiamo sofferto di mal di Bibbia. Su una cosa, però, abbiamo concordato, quando non si ha voglia di leggere è il momento in cui ne abbiamo più bisogno.

Si è inoltre constatato che mai ci si è pentiti di aver fatto un piccolo sforzo per riaprire la Bibbia.  L'edificazione della Parola del nostro Signore è sempre disponibile, un privilegio di cui dobbiamo e possiamo farne un uso possibile.....

alex

ps può essere utile programmare la lettura della Bibbia in un anno con appositi schemi, tabulati o software. Per chi volesse farlo, dal link in basso, è possibile leggere tutta la Parola in 365 giorni. 

https://www.evangelici.info/node/636

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri