La fonte della nostra speranza

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Il profeta Geremia, nonostante si trovasse in circostanze tragiche, ricorda questa fonte, quando scrive le seguenti parole: «E' una grazia dell'Eterno che non siamo stati interamente distrutti; poiché le Sue compassioni non sono esaurite; si rinnovano ogni mattina. Grande è la tua fedeltà "L'Eterno è la mia parte" dice l'anima mia, "perciò spererò in Lui". L'Eterno è buono per quelli che sperano in Lui, per l'anima che Lo cerca» (Lamentazioni 3:22-25).

Non importa quanto siano difficili le circostanze nel mondo e nella nostra vita, c'è sempre ragione per sperare.
La fonte di questa speranza è il Signore.
Egli è colmo di grazia, bontà e fedeltà.

Egli opera sempre cercando di salvare chi è perduto e di rafforzare il Suo popolo. Già il fatto che state leggendo questo articolo è una prova che Egli sta operando nella vostra vita. Egli vi esorta ad approfondire il vostro rapporto con Lui e di impegnarvi di più per i Suoi piani e scopi che riguardano la vostra vita.

Anche in mezzo a tante difficoltà e incertezze della vita abbiamo la speranza, anzi la certezza, che il nostro Dio si cura di noi e che Egli possiede la potenza di portare a compimento la buona opera che ha cominciato in noi (Filippesi 1:6).
Abbiamo anche la speranza, e per questo preghiamo, di poter assistere ad un grande risveglio nelle comunità cristiane e tra le anime perdute.

Il nostro Dio è un Dio che salva, un Dio che crea la vita. Non vuole che alcuno perisca, ma che tutti giungano a ravvedersi (2 Pietro 3:9). Egli desidera che più persone possibili siano pronte per il giorno nel quale ritornerà Suo Figlio.

Il Suo Spirito ci spinge a unirci in preghiera per tutti i popoli affinché si salvino le anime e nasca il risveglio.

R. Carmicheal

Tratto (e liberamente agattato) da: «L'Araldo Della Sua Venuta» maggio/giugno 2010

www.herold.scriftenmission.de

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Cari fratelli e sorelle,

    spero di farvi cosa gradita nel mandarvi copia dell'ultimo studio biblico che il Signore mi ha messo in cuore di portare avanti e che ho completato, per la Sua grazia, proprio in questi giorni.

    E' un tema particolare, quello della speranza, e credo che possa edificare anche voi come ha edificato me, specie in questi ultimi tempi in cui vediamo sempre pèiù vicino il glorioso ritorno del nostro Signore Gesù Cristo.

  • Quando ci sono all’orizzonte delle nuvole nere, sappiamo che sta per scoppiare un bel temporale. La nostra bella Italia ne sa qualcosa, in questi ultimi mesi. In alcuni casi le piogge torrenziali hanno portato catastrofi, distruzione, ferite, anche morte! Viviamo in un tempo molto difficile e non solo sotto l’aspetto delle calamità naturali. Nel Suo discorso profetico (Matteo 24), il Signore Gesù lo aveva predetto. E i capitoli 6-19 del libro dell’Apocalisse, che riprendono l’ordine dei giudizi

  • Il nome «Dio, l’Onnipotente» implica che Dio ha tutto il potere di fare ciò che vuole. La Scrittura conferma questa realtà continuamente e ci sono tre punti concreti in rapporto all’Onnipotenza di Dio che rafforzano la nostra speranza e fiducia in Dio.

    1. Dio non può essere impedito da nessuno di compiere i Suoi piani

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri