La "buona" fede...

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Pace...

Leggo un po ovunque, che basta avere fede per essere salvati... ma fede in chi o che cosa?...Se così fosse, vano è stato il sacrificio di Gesù...la fede, va riposta nell'Iddio di verità...nell'Iddio che si è

manifestato a noi tutti e che ci conduce a Se... questa è la fede... la buona fede!... Invece,la "buona" fede che abbonda sulla bocca di tutti, di tutti quelli del mondo, è una fede poggiata sulle proprie capacità di discernimento, fondato sul quieto vivere e sul ... "credo sia giusto così"... per questo "credo", si combinano guai a non finire, sempre in "buona fede"... sempre in "buona" fede, si eternano convincimenti che però, nascono come già detto, da considerazioni "personalizzate"... mi è capitato di assistere ad una testimonianza di una persona in seno all'assemblea, che, palesemente ostentava il suo passato da "donnaiolo"... l'epilogo della testimonianza, fu: - " andai per adescare e fui adescato..." - ora, nelle scritture, non mi risulta che Dio abbia mai adescato qualcuno... questa caratteristica, semmai, è dell'altro spirito!.. il seduttore e adescatore per eccellenza... Satana!... Lì per lì, sono rimasto sgomento... ma peggio ancòra, quando ho fatto partecipe un fratello del mio stato d'animo... " certo che, una volta utilizzata la parola "adescare", il discorso doveva per forza finire con la stessa parola"... questo è stato il commento che ho ricevuto. A posteriori, oggi, voglio credere nella buona fede di quella persona della testimonianza... però, non si può proferire bestemmia, anche se in "buona" fede. La lingua Italiana, è ricca di vocaboli e permette di trasferire un concetto, senza per questo, adoperare vocaboli sconvenienti nel nostro parlare!.. Specie in un luogo di culto. La "buona" fede, è sinonimo di cattiva fede!... Prima d'agire, di parlare, accertiamoci che il tutto sia secondo ciò che ci diciamo di essere... Cristiani, cioè, di Cristo Gesù... purtroppo, molti finiremo lontani da Dio... sempre per la nostra "buona" fede... amen

R. Francesco

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Caro Francesco per linee generali concordo con quanto dici.
In merito al caso in particolare da te raccontato mi sento però di aggiungere che, probabilmente, si dovrebbe un po contestualizzare. Ad esempio capire se il giovane che ha dato la testimonianza era nella fede da poco tempo e quindi non "avvezzo" a certa terminologia fatta propria, grazie agli anni "nella fede" da altri credenti più maturi.

E' vero che adescamento nella suo primo significato sta a significare attirare con l'inganno, è altresì vero che uno dei significati, in una delle cosidette accezioni, può essere riportato anche con:
[Caccia] Attirare, prendere con l'esca (pesci, selvaggina); catturare

E questo mi ricorda Gesù quando disse:
Gesù disse loro: «Seguitemi, e io farò di voi dei pescatori di uomini».

Scrivo questo, con umiltà anzi perdonami non voglio farti irritare, solo per dire che è bene analizzare ogni cosa, ma non scandalizziamoci per ogni cosa, sagezza, pacatezza, misura.... Dio ce ne conceda in abbondanza...

Ti abbraccio in Cristo, tuo fratello.
Alex

Ritratto di R_Francesco

Pace alex...

Non ti preoccupare... l'irritazione quando c'è, poi passa in ogni caso e non è questo il caso che ne provoca una. Quella persona della testimonianza, è nella fede da più di vent'anni. Per il discorso delle terminologie da adottare, è vero che adescare può anche significare "pescare", ma è atrettanto vero che la si usa per la versione con inganno e nelle scritture, questa distinzione viene fatta... Dio conquista, non adesca... anche "conquista" viene usata per sinonimo di adescamento, nell'ambito delle relazioni umane però, non ha la caratteristica "con inganno" della parola adescamneto... Come vedi, basta poco per dire una cosa per l'altra...

Pace fratello alex

Ritratto di R_Francesco

Pace....

Con questi due concetti (falsati), l'intrattenitore del publico, riesce ad eseguire i suoi giochi di prestigio... le sue illusioni!... Egli, fa leva sulla nostra intelligenza, con le parole e con gensti studiati, attira la nostra attenzione su particolari che non hanno niente a che vedere con il gioco che sta per fare e, con estrema facilità ci stupisce!... Ci inganna!... Ma com'è possibile?!... Io ho tenuto gli occhi ben aperti, non ho mollato lo sguardo dalle sue mani!... Non teniamo conto che l'illusionista, di mani ne ha due... noi, le possiamo tener d'occhio una alla volta... ma lui, ci dice che invece ci è possibile il contrario e noi, ci crediamo!... Ci caschiamo... sempre. Vale lo stesso discorso della publicità occulta... l'illusionista ci mostra le sue mani "vuote" e noi, gli diciamo che è vero ( la nostra intelligenza quello vede)... ma è proprio vero?... Come si spiega che sotto i nostri occhi, poi, si materializzano gli ogetti più svariati?... Ovvio che vuote non erano... 

Non ti preoccupare, questo non è peccato... come si spiega il fatto che poco dopo, la parola ci dice che è peccato?... La nostra "intelligenza", sovente è lo spiraglio da dove Satana ha accesso dentro di noi... ci riesce, quasi sempre!... Con la nostra credulità e la nostra "buona" fede.

Pace

R. Francesco

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri