I tre giorni fatidici di Dio

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Tre eventi hanno cambiato la storia del mondo: la nascita di Gesù Cristo, la Sua morte e la Sua risurrezione.
  • La Sua nascita. Gesù, che è Dio, si è fatto uomo ed è venuto tra gli uomini. È stato concepito per opera dello Spirito Santo nel seno della vergine Maria ed è nato senza peccato. È venuto nel mondo come il più povero degli uomini; è stato un bambino, dipendente dalle cure dei genitori. Ma come ha potuto il grande Dio, Creatore dell'universo, abbassarsi così? Che gran giorno è stato quello! Il giorno in cui la gloria del cielo ha brillato intorno ai pastori di Betlemme e gli angeli hanno lodato Dio dicendo: "Gloria a Dio nei luoghi altissimi, e pace in terra agli uomini ch'Egli gradisce!" Sulla terra era nato "per voi un Salvatore, che è Cristo, il Signore" (Luca 2:14, 11).
  • La Sua morte sulla croce segno il culmine dell'iniquità dell'uomo, ma è anche stata la realizzazione del consiglio eterno e della preconoscenza di Dio (Atti 2:23), poiché Cristo era "già designato prima della creazione del mondo" (1 Pietro 1:20). L'uomo peccatore può essere salvato dalla perdizione eterna soltanto "mediante la fede nel Suo Sangue" (Romani 3:25).
  • La Sua risurrezione. "Gesù, nostro Signore, è stato dato a causa delle nostre offese ed è risuscitato per la nostra giustificazione" (cioè per renderci giusti davanti a Dio - Romani 4:24-25). È uscito dalla tomba e vive in eterno.
Ancora oggi offre a tutti quelli che credono in Lui una vita che non finirà ma!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri