Ecclesiaste 11

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Del fare il bene mentre se ne ha il tempo

Pr 11:24-25; 2Co 9:6, ecc.; Ga 6:9-10

  11:1 Getta il tuo pane sulle acque, perché dopo molto tempo lo ritroverai.

  11:2 Fanne parte a sette, e anche a otto, perché tu non sai che male può avvenire sulla terra.

  11:3 Quando le nuvole sono piene di pioggia, la riversano sulla terra; e se un albero cade verso il sud o verso il nord, dove cade, là rimane.

  11:4 Chi bada al vento non seminerà; chi guarda alle nuvole non mieterà.

  11:5 Come tu non conosci la via del vento, né come si formino le ossa in seno alla donna incinta, così non conosci l'opera di Dio, che fa tutto.

  11:6 Fin dal mattino semina la tua semenza e la sera non dar posa alle tue mani; poiché tu non sai quale dei due lavori riuscirà meglio: se questo o quello, o se ambedue saranno ugualmente buoni.

 

Ec 9:7-10

  11:7 La luce è dolce, ed è cosa piacevole agli occhi vedere il sole.

  11:8 Se dunque un uomo vive molti anni, si rallegri tutti questi anni e pensi ai giorni delle tenebre, che saranno molti; tutto quello che avverrà è vanità.

 

Ecclesiaste - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri