Amos 4

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Am 3:9, ecc.; Mi 2:1-5; 3:1-4

  4:1 Ascoltate questa parola, vacche di Basan che state sul monte di Samaria!

voi che opprimete gli umili, maltrattate i poveri

e dite ai vostri mariti: «Portate qua, ché beviamo!»

  4:2 Il Signore, DIO, l'ha giurato per la sua santità:

«Ecco, verranno per voi dei giorni

in cui sarete tirate fuori con gli uncini,

e i vostri figli con gli ami da pesca;

  4:3 voi uscirete per le brecce, ognuna davanti a sé,

e sarete scacciate verso l'Ermon», dice il SIGNORE.

 

Rifiuto di tornare a Dio, malgrado il castigo

(Is 1:11-15; Os 7:10-16; Gr 5:3) Pr 29:1; Mi 6:9

  4:4 «Andate a Betel, e peccate,

a Ghilgal, e peccate ancora di più!

Portate ogni mattina i vostri sacrifici

e ogni tre giorni le vostre decime!

  4:5 Fate fumare sacrifici di ringraziamento con lievito!

Bandite delle offerte volontarie, proclamatele!

Poiché così vi piace fare, o figli d'Israele»,

dice il Signore, DIO.

  4:6 «Da parte mia, vi ho lasciati a bocca asciutta in tutte le vostre città;

vi ho fatto mancare il pane in tutti i vostri villaggi;

ma voi non siete tornati a me», dice il SIGNORE.

  4:7 «Vi ho anche rifiutato la pioggia,

quando mancavano ancora tre mesi alla mietitura;

ho fatto piovere sopra una città

e non ho fatto piovere sull'altra;

una parte del campo ha ricevuto la pioggia

e la parte su cui non ha piovuto è inaridita.

  4:8 Due, tre città si trascinavano verso un'altra città per bere acqua,

e non potevano dissetarsi;

ma voi non siete tornati a me», dice il SIGNORE.

  4:9 «Vi ho colpito con ruggine e carbonchio;

le locuste hanno divorato

i vostri numerosi giardini, le vostre vigne, i vostri fichi, i vostri ulivi;

ma voi non siete tornati a me», dice il SIGNORE.

  4:10 «Ho mandato la peste in mezzo a voi come in Egitto;

ho ucciso i vostri giovani con la spada

e ho catturato i vostri cavalli;

vi ho fatto salire al naso il fetore dei vostri accampamenti;

ma voi non siete tornati a me», dice il SIGNORE.

  4:11 «Vi ho sconvolti,

come Dio sconvolse Sodoma e Gomorra,

e voi siete stati come un tizzone strappato dal fuoco;

ma voi non siete tornati a me», dice il SIGNORE.

  4:12 «Perciò, occhi del SIGNORE, di DIO, sono sopra il regno colpevole.

Io li sterminerò dalla faccia della terra;

tuttavia, io non distruggerò interamente la casa di Giacobbe»,

dice il SIGNORE.

  4:13 «Poiché, ecco, io darò ordini

e scuoterò la casa d'Israele fra tutte le nazioni,

come si scuote il setaccio;

non cadrà nemmeno un granello in terra.

  4:14 Tutti i peccatori del mio popolo moriranno di spada;

essi che dicono: "La sventura non giungerà fino a noi e non ci toccherà".

  4:15 «Quel giorno io rialzerò la capanna di Davide che è caduta,

ne riparerò i danni, ne rialzerò le rovine,

la ricostruirò com'era nei giorni antichi,

  4:16 affinché possegga il resto di Edom e tutte le nazioni

sulle quali è invocato il mio nome»,

dice il SIGNORE che farà questo.

  4:17 «Ecco, vengono i giorni», dice il SIGNORE,

«in cui l'aratore s'incontrerà con il mietitore,

e chi pigia l'uva con chi getta il seme;

quando i monti stilleranno mosto

e tutti i colli si scioglieranno.

  4:18 Io libererò dall'esilio il mio popolo, Israele;

essi ricostruiranno le città desolate e le abiteranno;

pianteranno vigne e ne berranno il vino;

coltiveranno giardini e ne mangeranno i frutti.

  4:19 Io li pianterò nella loro terra

e non saranno mai più sradicati dalla terra che io ho dato loro»,

dice il SIGNORE, il tuo Dio.

 

Amos

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri