17.10.2011 - La notte piu' lunga del prigionero Shalit

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Avverrà domani lo scambio tra Gilad Shalit e centinaia di detenuti palestinesi, secondo l'accordo sulla tempistica raggiunto ieri sera tra Israele e Hamas.
 
Alla liberazione del caporale israeliano, prigioniero nella Striscia di Gaza dal2006, Israele risponderà con la graduale scarcerazione di 1.027 detenuti palestinesi
 
Fonte: ANSA

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Il caporale parla alla televisione egiziana: 'Ho sempre confidato nella mia liberazione'

Ghilad Shalit e' stato liberato. Il caporale israeliano ha parlato alla tv egiziana subito dopo il suo rilascio. Il giovane e' apparso molto pallido e con profonde occhiaie, ma complessivamente in buona salute

Durante la sua prigionia il caporale israliano Ghilad Shalit ha sempre pensato che sarebbe stato liberato, e una settimana fa fa ha sentito che lo avrebbero rilasciato. Lo ha detto lui stesso alla tv egiziana, nella prima intervista dopo il rilascio ripresa dai media internazionali, aggiungendo di essere in buona salute.

Ghilad Shalit si felicita della liberazione di detenuti palestinesi, avvenuta oggi in parallelo alla sua, "ma a condizione che essi tornino alle loro famiglie e abbandonino la lotta armata". Lo ha affermato in una intervista rilasciata alla televisione egiziana. Occorre puntare adesso ad una rappacificazione fra israeliani e palestinesi, ha aggiunto.

I genitori del caporale Ghilad Shalit, Noam e Aviva, hanno lasciato questa mattina la casa di famiglia di Mitzpe Hila, in alta Galilea, e sono saliti su un pulmino scortato dalla polizia che li sta accompagnando verso la base militare di Tel Nof, nel centro d'Israele. Qui, più tardi nella giornata, è previsto l'incontro con il figlio.

CROCE ROSSA PRENDE IN CONSEGNA DETENUTI PALESTINESI - La Croce rossa internazionale ha preso in consegna i 477 detenuti palestinesi che Israele libera oggi in cambio del caporale Ghilad Shalit. Lo riferisce il sito web israeliano Ynet. I detenuti sono concentrati dalle prime ore dell'alba a Kerem Shalom, a ridosso della linea di demarcazione con Gaza, e nella base militare israeliana Ofer, a pochi chilometri da Ramallah (Cisgiordania). La loro liberazione appare imminente.

Disordini sono avvenuti al valico di Beitunya (Ramallah) dove una folla era in attesa da ore dell'arrivo dei detenuti palestinesi liberati oggi da Israele e destinati alla Cisgiordania. Fonti sul posto riferiscono di una fitta sassaiola dei dimostranti verso i militari, iniziata dopo aver appreso che il transito dei detenuti sarebbe avvenuto da un'altra località a causa della grande ressa che impediva il transito degli autobus. Reparti della guardia di frontiera israeliana stanno facendo ricorso a gas lacrimogeni. Secondo la televisione israeliana, i dimostranti a Beitunya non si sono ancora resi conto che i detenuti rilasciati da Israele e diretti in Cisgiordania hanno già raggiunto Ramallah, passando attraverso una strada vicina.

Il primo autobus con i detenuti palestinesi rilasciati da Israele ha raggiunto la Striscia di Gaza. Lo riferisce la agenzia di stampa palestinese Maan.

Fonte: ANSA

Ritratto di alex

Hamas: 'Non e' piu' nelle nostre mani'.
La Croce Rossa prende in consegna detenuti palestinesi

GAZA - Il caporale israeliano Ghilad Shalit é stato trasferito da Gaza in territorio egiziano, all'altezza della città di Rafah. Lo riferisce una emittente di Hamas. In Israele per ora non c'é conferma.

Il caporale israeliano Ghilad Shalit si trova nel settore egiziano di Rafah, a ridosso della striscia di Gaza. Lo ha appreso la televisione commerciale israeliana, Canale 10, da una fonte militare israeliana. In precedenza la tv di Hamas aveva pure riferito che Shalit era stato già trasferito in territorio egiziano. Ma pochi minuti dopo un portavoce dei Comitati di resistenza popolare - un gruppo armato che agisce in sintonia con Hamas - aveva negato che Shalit avesse lasciato Gaza.

I genitori del caporale Ghilad Shalit, Noam e Aviva, hanno lasciato questa mattina la casa di famiglia di Mitzpe Hila, in alta Galilea, e sono saliti su un pulmino scortato dalla polizia che li sta accompagnando verso la base militare di Tel Nof, nel centro d'Israele. Qui, più tardi nella giornata, è previsto l'incontro con il figlio, che vi dovrà essere condotto una volta riconsegnato a Israele dopo oltre cinque anni di prigionia nella Striscia di Gaza controllata da Hamas.

GOVERNO ISRAELE, NO COMMENT FINCHE' NON SARA' QUI - "No comment": questa la reazione di un portavoce dell'ufficio del primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu alle notizie diffuse da una emittente di Hamas secondo cui Ghilad Shalit avrebbe lasciato la striscia di Gaza. "Non faremo commenti fintanto che Shalit non sarà arrivato in territorio israeliano" ha aggiunto il portavoce.

HAMAS, NON E' PIU' NELLE NOSTRE MANI - "Il caporale israeliano Ghilad Shalit non è più nelle nostre mani": lo ha reso noto un portavoce di Hamas a Gaza. Notizie analoghe vengono riferite nel frattempo anche al-Jazira e al-Arabya, secondo cui Shalit è stato preso in consegna dalle autorità egiziane. Un portavoce dei Comitati di resistenza popolare - fazione armata palestinese in sintonia con Hamas - sostiene che Shalit è passato da Gaza in territorio egiziano non dal valico di Rafah, ma da uno dei tunnel di contrabbando. Questa notizia non ha altra conferma.

CROCE ROSSA PRENDE IN CONSEGNA DETENUTI PALESTINESI - La Croce rossa internazionale ha preso in consegna i 477 detenuti palestinesi che Israele libera oggi in cambio del caporale Ghilad Shalit. Lo riferisce il sito web israeliano Ynet. I detenuti sono concentrati dalle prime ore dell'alba a Kerem Shalom, a ridosso della linea di demarcazione con Gaza, e nella base militare israeliana Ofer, a pochi chilometri da Ramallah (Cisgiordania). La loro liberazione appare imminente.

Fonte:ANSA

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri