Vi può essere pace?

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Pace. Forse una delle parole più abusate, insieme ad amore.
Quante volte ascoltiamo questo termine in televisione, lo leggiamo sui giornali. Sembra che il Mondo sia impegnato quotidianamente in un processo di "pacificazione" e amore.

Inutile dire come le cose non stiano così. L'ipocrisia umana, l'ingordigia, la cupidigia, la bramosia di potere, insomma il peccato che contamina ogni uomo rende il concetto di pace una utopia.

La pace. Spesso la ricerchiamo nei nostri piaceri, nelle nostre ambizioni, nei nostri traguardi, nella religione. Poi una volta raggiunti, una volta venuti in possesso di questa o quella cosa, di nuovo siamo alla ricerca di qualcos'altro che ci dia la pace.

Pare che nel nostro cuore ci sia un vuoto incolmabile, fatto a forma di Dio. Cioè o lo colmiamo con Lui, Eterno e Infinito, oppure rimaniamo alla ricerca di "qualcosa" fino alla fine dei nostri giorni, senza trovare nulla che ci dia pace.

Non è un caso, quindi, che Gesù disse:

Giovanni 14:27 Vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà.

Lui solo può dare efficacemente quello che il mondo effimeratamente promette. In Lui solo si può trovare la Sua pace. Lo dice Gesù, coLui attraverso il quale ogni cosa è stata fatta, possiamo fidarci. Riceviamolo ora, come nostro amico, come nostro fratello, come nostro Salvatore. Lui, l'unico nome che ci è stato dato per ottenere salvezza infatti è scritto:

Atti 4:12 In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati».

Se ancora non l'hai fatto, puoi farlo ora ! Lui bussa al tuo cuore. AprigLi la porta ! Non te ne pentirai !!

Clicca qui per leggere l'opuscolo

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri