Tu sei quell'uomo! - (Tu sei quella donna)

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

LA TRAVE NELL'OCCHIO - "Allora Natan disse a Davide: «Tu sei quell'uomo!»" (2 Samuele 12:7)
 

Un giorno Gesù disse ai suoi discepoli che era più facile individuare i piccoli difetti degli altri, piuttosto che prendere coscienza dei nostri. Le parole di Gesù risuonarono come un monito: "perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello, mentre non scorgi la trave che è nell'occhio tuo?". Al Re Davide stava succedendo la stessa cosa, era pronto ad arrabbiarsi e ad emettere sentenze riguardo agli altri ma non riusciva a vedere la gravità del suo peccato. In un certo periodo della sua vita si era macchiato delle colpe di adulterio e omicidio e per farlo riflettere il Signore gli invio il profeta Nathan. Il profeta raccontò a Davide la storia di un uomo molto ricco che avendo all'improvviso dovuto ospitare dei viaggiatori, per sfamarli prese l'agnellina di un povero che non aveva altro. A questo racconto Davide si adirò e disse: "Quest'uomo deve morire!" e il profeta rivolgendosi a lui affermò: "Tu sei quell'uomo!".
 
Il Re Davide comprese che il suo peccato era noto e provò un profondo dispiacere per quello che aveva fatto. Questo lo spinse a confessare apertamente le sue colpe e a ritenersi degno del giusto giudizio di Dio. La prima opera che compie lo Spirito Santo nella vita degli uomini è quella di rivelargli la loro condizione di peccato, facendo sparire "la trave dell'orgoglio" che c'impediva di vedere. Se oggi scopriamo di essere come gli uomini che condanniamo, ringraziamo Dio, pieghiamo le nostre ginocchia e confessiamo a Lui i nostri peccati, troveremo il perdono e la pace del cuore.

 

Fonte: www.paroledivita.org

 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • L'omosessualità consentita nella Bibbia? 
    Malizia nella lettura?
    O un'amicizia, "genuina e profonda, che ha caratteristiche di purezza e di liceità?"


    Giuseppe Martelli
    è uno degli anziani della
    Chiesa Cristiana Evangelicia "Assemblea dei fratelli".
    Borgata Finocchio (Roma)
    Via Cassaro 80-84
    Roma - 00132

    Email: gm1964|chiocciolina|fastwebnet.it

    lo studio è allegato

  • Ci troviamo, tavvolta, inseriti per scelta o per nascita in una realtà religiosa e spirituale nella quale, con zelante impegno svolgiamo determinate pratiche da anni, esercitiamo tutte le funzioni che la riguardano, partecipiamo a tutte le funzioni previste.
    Non di rado si tratta di scelte radicali per cui, un giorno di qualche tempo fa, avevamo posto al primo posto Dio per seguire Gesù da vicino, proprio come il nostro fratello Pietro:

  • 1 Samuele 27-28 -29-30 - Meditazione su Davide, l'uomo secondo il cuore di Dio, come lo definisce la Parola, e del suo ri

  • Non mi piaceva la sensazione di paura e umiliazione che stavo provando mano a a mano che mi avvicinavo alla casa di campagna dei miei genitori. Se solo non avessi avuto quegli stramaledetti rimorsi di coscienza, forse, tenendo duro ancora un po', avrei potuto dimostrare a tutti che non ero un perdente ...
     
    La porta era socchiusa e le luci spente. Anche quelle del giardino. Persino il vento quella sera era insolito. Alla soglia dell ' ingresso il mio cuore sembrava volesse scoppiare, tanto batteva forte.

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta