Terremoto: Solidarietà dal mondo evangelico

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tra le molte iniziative di solidarietà avviate in questi momenti luttuosi e drammatici per i residenti nelle zone colpite dal terremoto segnalo queste:
---------------------

Chiese Cristiane Evangeliche "dei fratelli"

Manfredonia 7 aprile 2009

Cari fratelli, ancora un aggiornamento sulla situazione a L'Aquila.
Stamattina alcuni credenti di Roma hanno raggiunto L'Aquila con una tenda e una cucina.
Le assemblee si sono attivate per mandare aiuti. Si possono mandare doni presso il c/c dell'Ente Morale delle assemblee dette "i fratelli"; vi allego la lettera circolare di sollecitazione.
Allo stesso tempo è stata mobilitata la tenda "La Buona Novella" di Foggia; in coordinamento con la Protezione Civile, contattata dall'Ente Morale delle Assembleee "dei Fratelli" si vedrà dove posizionarla.
Il fratello Salvatore Corcelli, dell'assemblea di Foggia Via Marinaccio, anche missionario in Albania, in particolare, sta coordinando questo aspetto. Ricordo la sua esperienza e dedizione in occasione del terremoto dell'Irpinia nel 1980 e del soccorso al campo di Calitri (AV).
Le assemblee austriache hanno predisposto l'invio di alcune tende da campo.

Anche alcuni fratelli di Isola del Gran Sasso hanno messo a disposizione il c/c dell'Istituto Biblico Evangelico di ISOLA DEL GRAN SASSO per la raccolta fondi, con la causale "Aiuto fratelli terremotati di L'Aquila".

Stiamo tutti pregando per i fratelli di L'Aquila.

Come mi ha scritto il fratello Guillermo David Ungaro, membro di FEMA, in Argentina: "La chiesa di Cristo è una famiglia unica e gloriosa su tutta la terra, abbiamo comunione gli uni con gli altri e questa comunione ci dà l'appartenenza ad un unico corpo che è la Sua chiesa. Desideriamo che come il terremoto di Filippi aprì le porte del carcere dov'erano Paolo e Sila e molti cuori si aprirono al Signore, così Dio apra molti cuori a L'Aquila e in tutta Itali (Atti 16:25-34)".

Un saluto in Cristo Gesù, Michele Papagna, assemblea "dei Fratelli" di Manfredonia, Via Mozzillo Iaccarino.
PS. Possibile diffusione delle informazioni.

---------------------------------------

Roma, 8 aprile 2009
Stamani io, Andrea Diprose, mi sono sentito personalmente con il fratello Giorgio De Angelis di l'Aquila. Mi ha confermato che dovranno vivere nella tendopoli che fratelli pugliesi ed austriaci monteranno presto & mi ha comunicato che è opportuno convogliare aiuti umanitari e in danaro per i credenti della chiesa in l'Aquila al Centro ISTITUTO BIBLICO EVANGELICO (è un centro campeggi inter denominazionale) di ISOLA DEL GRAN SASSO.

Preghiamo per quella zona, per l'opera del SIGNORE, affinché abbia una svolta positiva (crescita) dopo questa tragedia e preghiamo per quella parte della provincia di RIETI (Borgorose, ecc.), in passato, colpita da qualche terremoto, e non lontana da L'Aquila, affinché anche essa, in un prossimo futuro, possa essere raggiunga con il Vangelo della grazia.
* Necessiteranno nuovi pionieri per il campo missionario. Ringraziamo il Signore per la coppia Gionatan e Barbara Polo che stanno lavorando a Teramo (in comunione con Giorgio stesso) per la fondazione di una chiesa lì e preghiamo per cose analoghe per la provincia di l'Aquila e per il comune di Borgorose.

Andrea Diprose
(Membro sia dell'Alleanza Evangelica Italiana sia della chiesa locale Assemblea "dei Fratelli" di Roma Via Cassaro)

• Di seguito vi lascio i dati inerenti al centro campeggi IBE ISOLA menzionato sopra:

IBEISOLA
ISTITUTO BIBLICO EVANGELICO
Isola del Gran Sasso (TE) - cap 64045
Tel. 0861-976148
Fax 0861-976135
Email : info@ibeisola.com

I doni vanno inviati al seguente c/c postale:

11689643 intestato a MISSIONE DI BEATENBERG PER LA DIFFUSIONE DEL VANGELO IN ITALIA C.da Tembrietta 240 - 64045 Isola del Gran Sasso (TE) indicando nella causale "Aiuto fratelli Terremotati l'Aquila".
Oppure sul CONTO CORRENTE POSTALE bancario :

n° 1000/00001396
ABI: 05748 CAB: 76920
IBAN: IT 80 L 05748 76920 1000 00001396
intestato a: MISSIONE DI BEATENBERG PER LA DIFFUSIONE DEL VANGELO IN ITALIA

---------------------

Avventisti
Fonte: http://avventisti.it/sito/news_dettagli.asp?id=2929

Questa notte il terremoto ha colto gli abitanti nel sonno. La violenta scossa, con epicentro a dieci chilometri da L’Aquila, è avvenuta alle 3,30 ed ha fatto registrare i 5,8 gradi della scala Richter. La Protezione Civile, intervenuta prontamente con i soccorsi, fa sapere che ci sono almeno un centinaio di morti, 1.500 feriti e circa 100.000 sfollati che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni.

Nella regione vi è una sola chiesa avventista, a Scafa, in provincia di Pescara, che non ha riportato danni né ci sono state vittime o feriti tra i membri. La scossa è stata avvertita in tutta l’Italia centro-meridionale.
Attualmente l’opera di soccorso è svolta dalla Protezione civile, dai Vigili del Fuoco e dall’esercito.
Adra Italia (l’Agenzia avventista per lo Sviluppo e il Soccorso) interverrà in accordo con la Protezione civile e con le autorità locali per le iniziative post emergenza.
Nel frattempo, chi desidera già inviare delle donazioni può utilizzare il seguente conto corrente bancario di Adra Italia: IBAN IT 95E 01030 03203 000000 866909 Bic/Swift: Pascitm 1 Rm3;
oppure il conto corrente postale n. 1608004, intestato ad ADRA Italia, causale Terremoto in Abruzzo.
Le donazioni sono fiscalmente detraibili.
--------------------- 

Alleanza Evangelica Italiana
Fonte:  http://www.alleanzaevangelica.org
COMUNICATO DELL'AEI SUL TERREMOTO IN ABRUZZO

L'Alleanza Evangelica Italiana, di fronte al grave terremoto che ha colpito la regione dell'Abruzzo,

  • –  invita i credenti evangelici italiani ad unirsi in preghiera per chiedere al Signore della storia di consolare gli afflitti e lenire le ferite delle famiglie delle vittime;
  • –  si stringe alle chiese evangeliche della regione, soprattutto della provincia dell'Aquila, esprimendo loro affetto fraterno e vicinanza spirituale in questo momento di prova;
  • –  incoraggia tutti coloro che desiderano aiutare concretamente ad inviare un dono all'AEI che utilizzerà le somme raccolte per interventi a sostegno delle vittime del terremoto. Detti progetti di aiuto saranno concordati con le chiese e opere evangeliche locali.

Past. Roberto Mazzeschi
Presidente dell'Alleanza Evangelica Italiana

Roma, 6 aprile 2009

Alleanza Evangelica Italiana
Vicolo S. Agata 20
00153 Roma
www.alleanzaevangelica.org
ufficio.stampa@alleanzaevangelica.org

Per i versamenti PRO ABRUZZO utilizzare il ccp dell'AEI n. 46728002 oppure effettuare un bonifico sul c/c Banco Posta dell'AEI – IBAN IT 64 N 07601 03200 000046728002
--------------------- 
 

Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia 

La Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia promuove campagne e raccolte di fondi in casi di emergenze umanitarie, che confluiscono nel fondo dell'Action by Churches Together (ACT) International, agenzia umanitaria promossa dal Consiglio ecumenico delle chiese (CEC) e dalla Federazione luterana mondiale (FLM).

* EMERGENZA TERREMOTO IN ABRUZZO - SOTTOSCRIZIONE IN CORSO *
In seguito al violento terremoto che ha colpito l'Abruzzo nelle prime ore di ieri, 6 aprile, la Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) ha lanciato una sottoscrizione per l'aiuto alle vittime. I fondi raccolti saranno destinati ad agenzie collegate con le chiese protestanti che hanno approvata e consolidata esperienza nel campo del soccorso a popolazioni colpite da calamità naturali.
Per contribuire:

ccp n. 38016002 - IBAN: IT 54 S 07601 03200 000038016002

intestato a:
Federazione delle chiese evangeliche in Italia
via Firenze 38, 00184 Roma.

Specificare nella causale: TERREMOTO ABRUZZO

Per informazioni:
Agenzia NEV - Notizie Evangeliche
Federazione delle chiese evangeliche in Italia
tel. 06/48.25.120
fax 06/48.28.728
e-mail: Agenzia Stampa NEV
--------------------- 

ADI

Prime notizie dalla comunita' cristiana evangelica delle Assemblee di Dio in Italia a L’Aquila...
Preghiamo per le famiglie duramente colpite dal sisma della notte di domenica 5 aprile affinche' il nostro Padre celeste possa portare soccorso e consolazione ai cuori. Il fratello Felice A. Loria e tutto il Consiglio Generale delle Chiese A.D.I. esprimono il piu' sentito affetto cristiano per tutte le famiglie che sono nel dolore, continuando a seguire attentamente gli sviluppi ed a fare quanto sara' necessario per aiutare coloro che soffrono.

Terremoto in Abruzzo

Nella prima mattinata di lunedi' 6 aprile 2009 il nostro Presidente, fratello Felice Antonio Loria, appena ricevuta la notizia della difficile e dolorosa situazione creatasi in Abruzzo, ed in particolare a L'Aquila, e' subito partito con il fratello Labate e il fratello Brasiello della segreteria A.D.I. per recarsi direttamente sul posto per confortare la nostra fratellanza locale cosi' duramente provata a seguito dei crolli dovuto alle scosse del terremoto notturno recando con se' materiali di conforto. Scaricata questa prima parte di generi alimentari, con il fratello Roberto Vella, pastore della comunita' di L'Aquila, si e' recato nella citta' e nei comuni circonvicini alla ricerca di tutte quelle famiglie di fratelli che non era ancora stato possibile contattare telefonicamente per accertarsi delle loro condizioni.

Il fratello Eliseo Cardarelli che ha raggiunto la zona nel pomeriggio, ci ha fornito telefonicamente alcune notizie, che vi presentiamo, riguardanti la nostra comunita' dell’Aquila.
La piccola comunita' evangelica A.D.I. de L’Aquila formata da circa 40 credenti e' stata duramente colpita dal terribile sisma di magnitudo 5,3 Richter. Un bimbo di 7 anni, figlio di una coppia di credenti rumeni, e' deceduto sotto le macerie e il fratellino piu' grande e' stato estratto dalle macerie dopo circa tre ore. Ha riportato la frattura della gamba destra. Il fratello Loria ha incontrato questa cara famiglia di credenti tragicamente toccata dal dolore della perdita del figlioletto, pregando con loro e confortandoli.
Fino a questo momento di quattro credenti non si hanno ancora notizie, anche se la speranza di molti e' che possano essersi recati da parenti.
Due case di credenti sono interamente crollate e le altre, ovviamente, sono inagibili.

Il locale di culto A.D.I. che si trovava nel centro storico della città, in Via Cavour, a pochissimi passi da Piazza del Duomo, non ha retto alla violenza del sisma ed e' crollato. Nel pomeriggio anche il fratello Eliseo Cardarelli ha raggiunto le localita' colpite dal sisma con un gruppo di studenti della scuola biblica portando generi alimentari. . All’ingresso della citta', presso un campo della protezione civile, i nostri fratelli hanno potuto montare tre gazebo illuminandoli con l'ausilio di un gruppo elettrogeno. Sotto questi ripari hanno trovato alloggio su confortevoli materassi circa 80 persone.
I fratelli hanno potuto provvedere, al momento, due pulmini di generi alimentari e di prima necessita' per la popolazione nel bisogno.

Una coppia di anziani in condizioni particolarmente svantaggiate che si era rifugiata presso i nostri gazebo e' stata accompagnata in serata dal fratello Loria all'Istituto Betania Emmaus per essere qui ospitata.
Preghiamo anche per tutti quei fratelli che si stanno dedicando ai soccorsi, affinché il Signore li protegga e li benedica.
In seguito daremo ulteriori notizie sul lavoro che si sta svolgendo.
PER AIUTARE LA POPOLAZIONE COLPITA DAL TERREMOTO IN ABRUZZO
SERVIZIO EVANGELICO ASSISTENZA SOCIALE (SEAS)
delle ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA
TRAMITE BONIFICO BANCARIO:
Banca:MONTE DEI PASCHI DI SIENA - AG.8 FIRENZE
Conto Intestato a:ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA – CASSA NAZIONALE (SEAS)
PER RIMESSE DALL'ITALIA:
Codice IBAN: IT 79 V 01030 02808 000000614146
PER RIMESSE DALL'ESTERO:
Codice IBAN: IT 79 V 01030 02808 000000614146 – BIC/SWIFT PASCTM1FI8
Causale:OFFERTA PRO TERREMOTATI ABRUZZO.
TRAMITE C/C BANCOPOSTA:
Bonifico:CODICE IBAN: IT 35 W 07601 02800 000000317503
Bollettino Postale:Intestato a ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA – CASSA NAZIONALE c/c n.317503
Causale:OFFERTA PRO TERREMOTATI ABRUZZO.
 
AllegatoDimensione
PDF icon Lettera_Chiese_Terremoto_Abruzzo.pdf84.49 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Recentemente abbiamo avuto occasione di visitare L'Aquila, la città più alta in Italia, testimonial, come ampiamente risaputo, dei recenti eventi sismici.

La visita, piccolo sostegno di beni ed in particolar modo di Bibbie, è avvenuta venerdì scorso, 10 aprile 2009, ci siamo organizzati in questo modo.
Abbiamo noleggiato un furgone, il materiale raccolto era molto poi abbiamo aggiunto un centinaio di uova di pasqua e colombe. Il costo non è stato esuberante per il nolo, circa 80€.


Nel furgone, guidato da Carlo CERRELLA, c'era il sottoscritto e Davide QUADRO. Ci faceva da "scorta" l'automobile di Francesco accompagnato da Roberto CERRELLA.
La mia passione per le ricetrasmittenti ci ha tenuto compagnia eravamo collegati via radio e in ascolto sulle frequenze, radioamatoriali, adibite per questi eventi all'emergenza.
Comunque, a parte questi futili dettagli, vorrei raccontare in poche righe l'esperienza.


Abbiamo trovato, orami a 5 giorni dal terremoto, un'organizzazione  impeccabile. Il nostro contatto e l'appuntamento era alla tendopoli organizzata dai fratelli in loco, dove abbiamo depositato i beni raccolti. Non c'è più bisogno di vestiti, veramente, ci dicevano, "la grazia di Dio è stata veramente abbondante". E' stato bello sentirli parlare così, loro in quelle condizioni !!!.

Hanno installato una tenda, giunta da Manfredonia, ma non era adatta per utilizzarla come dormitorio, queste le diposizioni, sicuramente fondate, della Protezione Civile. E' stata, quindi, adibita a mensa, serve circa 300 persone. Poi sono giunte, oltre a molti beni da tutta la fratellanza italiana, anche 15 tende dall'Austria. Quelle sono state allestite con brande e materassi.
Un'altro particolare mi ha colpito, immediatamente dopo l'installazione di queste quindici tende i fratelli hanno ospitato altri sfollati e loro, in attesa di ulteriori sistemazioni, sono rimasti a dormire in automobile.
Proprio oggi si sono recati nuovamente a L'Aquila Carlo e le sorelle Marisa SPINELLI e Sara QUADRO. Portano dei beni di consumo quali fazzoletti, lamette, schiuma da barba, saponi per il corpo e detersivi, creme per il viso ed altre Bibbie ed opuscoli. Queste le loro specifiche richieste.
E' stato molto edificante ricevere questa richiesta, "Bibbie ,abbiamo bisogno di bibbie e di trattati da distribuire". E proprio sotto i miei occhi vedevo come fratelli terremotati, mentre si accingevano a soddisfare, per quanto possibile, le richieste dei loro paesani insieme agli oggetti richiesti, scarpe, piumoni, sacchi a pelo, distribuivano bibbie annunciando il vangelo.
tra l'altro una delle richieste più frequenti è: "avete qualcosa da leggere?".

Inutile dire del dolore e della silenziosa disperazione accompagnata dalla voglia di ricostruire e ricominciare. Ma su questo i mass media sono più bravi, forse troppo bravi, ad esporre.

Termino con quest'altra specifica richiesta una ROULOTTE, che la tenda evangelica "dei fratelli" acquisterebbe con le offerte finora giunte 1.000/ 1.200€. Potrebbe anche essere prestata per 3 o 4 mesi da chi ce l'ha in parcheggio.
Prima di portare altro materiale ed anche per questa specifica richiesta contattate: MIMMO 329/4775457

Dio benedica questa gente per i bisogni sorti e questi fratelli a divulgare la Sua Parola.

Ritratto di alex

Molto bene sono giunte, come dono, due ROULOTTE ed un camper. Molte bibbie e trattati. Questa "fase" dell'emergenza si è dunque conclusa.
Prima di portare altro materiale contattate: MIMMO 329/4775457

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri