SPURGEON Charles Haddon

Padre perdona... - C. H. Spurgeon

"E Gesù diceva: Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno" (Luca 23:34). Quando pronunciò questa frase, il Signore Gesù stava provando le prime sofferenze derivanti dalla crocifissione; gli esecutori Gli avevano appena inchiodato le mani e i piedi alla croce. Egli doveva essere già estremamente provato e indebolito dalla precedente notte di agonia nel Getsemani senza considerare le frustate che Gli erano state inferte durante il giorno e le penose derisioni di Caiafa, Pilato, Erode e delle guardie pretoriane.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Padre, perdona...

"E Gesù diceva: Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno" (Luca 23:34) - Quando pronunciò questa frase, il Signore Gesù stava provando le prime sofferenze derivanti dalla crocifissione; gli esecutori Gli avevano appena inchiodato le mani e i piedi alla croce. Egli doveva essere già estremamente provato e indebolito dalla precedente notte di agonia nel Getsemani senza considerare le frustate che Gli erano state inferte durante il giorno e le penose derisioni di Caiafa, Pilato, Erode e delle guardie pretoriane.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Purificazione dalla lebbra - C.H. Spurgeon

"Se la lebbra produce delle eruzioni sulla pelle, e copre tutta la pelle di colui che avrà la piaga, dal capo ai piedi, dovunque il sacerdote potrà vedere con gli occhi, il Sacerdote lo esaminerà; e quando avrà visto che la lebbra copre tutto il corpo, dichiarerà puro colui che ha la piaga" (Levitico 13:12,13).

Ecco

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La potenza dello Spirito Santo - C. H. Spurgeon

La potenza è la prerogativa speciale e peculiare di Dio e di Dio soltanto. "Due volte ho udito questo: Che la potenza appartiene a Dio" (Salmo 62:11).

Dio è Dio e la potenza Gli appartiene. Se ne affida una parte alle Sue creature, tuttavia è ancora la Sua potenza. Il sole, anche se è "simile ad uno sposo che esce dalla sua camera nuziale e gioisce come un prode a correre l'arringo" (Salmo 19:5), non ha però alcuna potenza per muoversi, se Dio non lo dirige. Le stelle, anche se seguono la propria orbita e nessuna di esse si ferma, tuttavia non hanno né energia, né forza, tranne quella che Dio infonde loro ogni giorno.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Non dobbiamo permettere che muoiano senza conoscere la verità.....

Ezechiele vide uomini cadere a destra e a sinistra e lui stesso rimanere come uno scoglio solo in mezzo a un mare di sangue, e gridò nello stupore: "E io ero rimasto".
 
Ma c'è ancora di più. "Caddi faccia a terra". Egli giaceva prostrato umilmente. Vuoi avere una speranza d'essere salvato?
 
Allora cadi sulla tua faccia! Vedi l'inferno dal quale sei stato liberato, quindi inchinati davanti al Signore. Perché sei salvato mentre altri no? Certamente non a motivo di qualche merito che c'è in te.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Fede - C. H. Spurgeon

In fondo in fondo, come credenti siamo dei semplici!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

C.H. Spurgeon ai monitori della Scuola Domenicale

Lavoratori nella vigna del Signore, vorrei richiamare la vostra attenzione sul più istruttivo miracolo operato dal profeta Eliseo, nel modo in cui ci viene descritto nel quarto capitolo del Secondo Libro dei Re.

L'ospitalità della Shunamita fu ricompensata dal dono di un figliolo; ma, ahimè, tutti i doni materiali sono di breve durata ed avvenne che, dopo qualche tempo, il bambino si ammalò e morì.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La biblioteca di Paolo

"Quando verrai porta il mantello che ho lasciato a Troas presso Carpo e i libri, soprattutto le pergamene" (2 Timoteo 4:13).

Che cosa leggeva l'apostolo Paolo? Non lo sappiamo e possiamo solo indovinare che cosa fossero queste pergamene a cui egli fa riferimento. Paolo aveva lasciato a Troade dei libri a cui teneva, forse avvolti in un mantello. Anche un apostolo deve leggere. Alcuni dei nostri fratelli in fede ritengono che un predicatore che legge dei libri e prepara attentamente il suo sermone sia un predicatore piuttosto deplorevole.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Massime di C.H. Spurgeon

La dimostrazione divina della realtà e dell'amore di Dio non è stata data con parole, ma con fatti. Quando l'Iddio onnipotente volle dimostrare il Suo amore alla povera umanità, non è scritto che lo fece con un eloquente discorso, né con profferte convincenti di amore, ma dimostrò il Suo amore per noi con un atto, sorprendente, del quale la sola eternità riesce a misurare la grazia indicibile. Egli diede prova del Suo amore per noi nel fatto, che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi".

La verità è come una vasta grotta nella quale desideriamo entrare, ma che non siamo capaci di attraversare da soli.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a SPURGEON Charles Haddon

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri