La natività di Gesù Cristo

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

L'angelo le disse: "Non temere, Maria, perchè" hai trovato grazia presso Dio. Ecco, tu concepirai e partorirai un figlio, e gli porrai nome Gesù".
Luca 1:30-31

Un angelo del Signore gli apparve in sogno, dicendo: "Giuseppe,... non temere di prendere con te Maria, tua moglie; perchè" ciò che in lei è generato, viene dallo Spirito Santo. Ella partorirà un figlio,... che salverà il suo popolo dai loro peccati". Matteo 1:20-21

La Natività: cosa dice la Bibbia?
Ritorniamo alla semplicità e alla ricchezza degli Evangeli per rivivere l'evento straordinario della nascita di Gesù Cristo.
Alcuni personaggi accolgono quel piccolo fanciullo appena nato e coricato in una mangiatoia a Betlemme in Giudea.
Chi sono costoro?
Maria, umile giovane donna, che riceve l'immenso privilegio di far nascere il bambino Gesù, concepito dallo Spirito Santo, cosi come aveva preannunciato l'angelo Gabriele.
Cosciente del favore di Dio e della sua indegnità, ella esprime la lode al suo Salvatore con un canto che inizia cosi: "L'anima mia magniflca il Signore" (Luca 1:46-55).
-Giuseppe, uomo giusto e pio, che seguendo le parole dell'angelo diventa suo marito e si prende cura di Maria e del fanciullo, fedele all`ncarico che Dio gli ha affidato (Matteo 1:19-20; 2:13-14, 19-23).
-I pastori che facendo pascolare i loro greggi nei dintorni, sono i primi ad essere avvertiti della nascita di Gesù.
Un angelo appare loro e vedono l'esercito celeste che loda Dio. Immediatamente si mettono in cammino e vanno a vedere il neonato, e se ne tornano glorificando Dio per tutto ciò che avevano visto e udito (Luca 2:8-20).
Più tardi arrivano i magi d'oriente che, guidati da una stella particolare, arrivano a quella stalla, dove adorano il Figlio di Dio e gli offrono i loro preziosi doni: oro, incenso e mirra (Matteo 2:1-12).

Gli angeli, al servizio di Dio, che contemplano il loro Creatore in quel fanciullo appena nato, in "Dio manifestato in carne", e si rallegrano e annunciano il piano di Dio (Luca 2:10-14).
L'angelo disse loro (ai pastori): "lo vi porto la buona notizia di una grande gioia che tutto il popolo avrà: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è il Cristo, il Signore". Luca2:10-11
II popolo che camminava nelle tenebre vede una gran luce; su quelli che abitavano il paese dell`ombra della morte, la luce risplende. Isaia9:l
 Cosa significa Natale?
Che significato diamo al giorno di Natale? È per noi un'occasione per ricordare la venuta di Gesù Cristo sulla terra (anche se la data non è precisata negli Evangeli), oppure è semplicemente un giorno che permette alle famiglie e agli amici di ritrovarsi, per fare festa e scambiarsi dei doni? In questa ricorrenza il nome di Gesù spesso non è onorato, ma piuttosto svilito.
Eppure, a distanza di venti secoli, quell'avvenimento unico mantiene tutto il suo significato.
Che grande mistero l'incarnazione di Gesù Cristo!
II Figlio di Dio, Creatore dei cieli e della terra, si è abbassato fino a condividere la condizione più debole e umile della sua creatura.
È entrato nel mondo sotto forma di un bambino coricato in una mangiatoia, prendendo l`ultimo posto, quello che l'uomo gli ha riservato, mostrando fin da subito il suo rifiuto e la sua indifferenza. Erode ha perfino cercato di ucciderlo, ma Dio ha mandato dei pastori e degli stranieri a prendere atto dell'inestimabile valore di quel bambino. Hanno cosi potuto adorare colui che è il Salvatore, la luce, il Cristo, il Signore.
Che la venuta del Figlio di Dio nel mondo sia un argomento di grande gioia che illumina ancora i nostri cuori e li apra affinche lo accolgano come Salvatore e Signore.
"II mondo fu fatto per mezzo di lui, ma il mondo non l'ha conosciuto. E venuto in casa sua e i suoi non l'hanno ricevuto; ma a tutti quelli che l'hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figli di Dio" (Giovanni 1:10-12).

Tratto dal calendario cristiano: IL BUON SEME

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di Salvezza

Non credo minimamente che Dio si compiaccia di questa festivita`,che all`origine e` pagana. Cristo non ci ha chiesto di celebrare la sua nascita . Quello che Cristo ha voluto che ricordassimo e` la commemorazione,la sua vita per noi ,per redimereci dai peccati e darci la vita eterna.

e mi condusse nell atrio interno della casa di YAHVE  tra il vestibolo e l altare,cerano circa venticinque uomini con le spalle voltate al santuario di YAHVE ,e lo sguardo rivolto ad oriente..essi si prostrarono verso oriente DAVANTI AL SOLE ,mi disse  hai veduto figlio d uomo? e forse piccola cosa per la casa di giuda  praticare le nefandezze che qui compiono? essi riempiono il paese di violenze  e provocano piu la mia collera,eccoli che si portano al naso il ramoscello...EZECHIELE 8:16--17
Ritratto di Salvezza

 Si,capisco benissimo quello che mi vuoi dire,e ti ringrazio. Oggi come allora continuano con le nefandezze che Dio odia.Fino a quando? Dio ha il tempo stabilito ,il tempo che quando decidera` si liberera` finalmente di tutto cio` che non soporta piu`.    Ecco il nome di Dio . 

 

 

In Dio Confido

Ritratto di alex

Cara Salvezza, come sapere di cosa si compiace Dio?
Bhe forse un modo c'è, chiederglieLo? O meglio vedere se già Lui c'è la detto... Ed è così...

Infatti è Scritto:

23 Così parla il SIGNORE:
«Il saggio non si glori della sua saggezza,
il forte non si glori della sua forza,
il ricco non si glori della sua ricchezza:24 ma chi si gloria si glori di questo:
che ha intelligenza e conosce me,
che sono il SIGNORE.
Io pratico la bontà, il diritto e la giustizia sulla terra,
perché di queste cose mi compiaccio», dice il SIGNORE.
Geremia 9

Di certo non ha bisogno di feste o noviluni, infatti è scritto:

11 «Che m'importa dei vostri numerosi sacrifici?», dice il SIGNORE;
«io sono sazio degli olocausti di montoni e del grasso di bestie ingrassate;
il sangue dei tori, degli agnelli e dei capri,
io non lo gradisco.12 Quando venite a presentarvi davanti a me,
chi vi ha chiesto di contaminare i miei cortili?13 Smettete di portare offerte inutili;
l'incenso io lo detesto;
e quanto ai noviluni, ai sabati, al convocare riunioni,
io non posso sopportare l'iniquità unita all'assemblea solenne.14 L'anima mia odia i vostri noviluni e le vostre feste stabilite;
mi sono un peso che sono stanco di portare.15 Quando stendete le mani, distolgo gli occhi da voi;
anche quando moltiplicate le preghiere, io non ascolto;
le vostre mani sono piene di sangue.

Is 55:7; Gr 7:1-7; Ez 18:27-3216 Lavatevi, purificatevi,
togliete davanti ai miei occhi la malvagità delle vostre azioni;
smettete di fare il male;17 imparate a fare il bene; cercate la giustizia,
rialzate l'oppresso,
fate giustizia all'orfano,
difendete la causa della vedova!18 Poi venite, e discutiamo», dice il SIGNORE;
«anche se i vostri peccati fossero come scarlatto,
diventeranno bianchi come la neve;
anche se fossero rossi come porpora, diventeranno come la lana.19 Se siete disposti a ubbidire,
mangerete i frutti migliori del paese;20 ma se rifiutate e siete ribelli,
sarete divorati dalla spada»;
poiché la bocca del SIGNORE ha parlato.
Isaia 1

Ma è vero che quando nacque Gesù ci fu gran festa, come abbiamo più volte ricordato in questi giorni. Apparizioni di angeli, segni nei cieli, etc. Non mi scandalizza ricordare quel momento, è vero, piuttosto, dovremmo farlo tutti i giorni!!!

Abbiamo ricordato, sperimentato, verificato, che non vi è più quella semplicità, quella gioia, quell'umiltà di 2.000 anni fa o poco più. Consumismo, spettacolarizzazione religiosa, etc, etc...

Tuttavia ci è dato un compito..

2Tm 4:1 Ti scongiuro, davanti a Dio e a Cristo Gesù che deve giudicare i vivi e i morti, per la sua apparizione e il suo regno: 2 predica la parola, insisti in ogni occasione favorevole e sfavorevole, convinci, rimprovera, esorta con ogni tipo di insegnamento e pazienza. 3 Infatti verrà il tempo che non sopporteranno più la sana dottrina, ma, per prurito di udire, si cercheranno maestri in gran numero secondo le proprie voglie, 4 e distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole. 5 Ma tu sii vigilante in ogni cosa, sopporta le sofferenze, svolgi il compito di evangelista, adempi fedelmente il tuo servizio.
Timoteo 2

Ecco questi giorni possono, devono, essere un'occasione, un'altra, per focalizzare l'attenzione di amici, parenti, colleghi, nemici, su Gesù... Il Dio fatto carne....

10 «Ora sorgerò»,
dice il SIGNORE;
«ora sarò esaltato,
ora mi innalzerò.
Isaia 33.


Dio ci guidi in questo compito, di testimoni. Di facitori della Parola di applicatori in noi stessi, per questo viviamo ancora!!! Per questo dobbiamo vivere, alla Sua gloria!!!

Ritratto di Salvezza

In Dio confido

Grazie alex delle belle scritture ,sono di grande conforto e gioia.  Gloria a Dio nei piu` alti dei cieli.

God bless you always 

Ritratto di alex

Un giorno il Signore Gesù con tanta umiltà e nato come ogni uomo, è sceso sulla terra perche egli ci ha amato in modo illimitato.
E' nato per morire e la sua morte è stata la ns salvezza: ci ha fatto un regalo: una vita eterna con Lui, Lui che è la via, la vita e la verità.
Questo è il più bel regalo che possiamo ricevere. Accettarlo nel ns cuore come il ns personale Salvatore. Questo è il vero significato della sua nascita.

grazie per aver iserito questa storia a dir poco meravigliosa..ogni volta che la leggo mi emoziono...grazie PADRE SANTO per il tuo dono..che ci da una speranza viva...

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri