Il miracolo della composizione della Bibbia

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Supponiamo che un uomo di ogni nazione della terra lavorasse per tutta la vita per scolpire un pezzetto di marmo. Supponiamo ancora che un giorno, tutti questi uomini, nessuno dei quali avesse mai incontrato gli altri nè sapesse della loro esistenza, si riunissero in un piccolo villaggio sulle colline di Gerusalemme, ciascuno portando con sè la propria scultura. Immaginiamo che uno di questi uomini abbia scolpito qualcosa che sembrava un alluce, e lo ponga a terra, mentre un altro abbia scolpito un piede senza alluce e quindi lo aggiunga al pezzo precedente scoprendo che combaciano perfettamente.Un altro uomo ancora aggiunge i talloni.

Poi un altro le caviglie. Man mano ognuno porta le gambe, le ginocchia, e tutto il resto e immaginiamo che ciascun pezzo abbia combaciato cosi perfettamente da completare l'intera statua senza far notare neanche le linee di congiunzione.

Potrebbe una tale scultura essere realizzata senza il progetto di qualcuno? Ebbene, la Bibbia è simile a quella statua: uomini diversi hanno collaborato alla sua realizzazione senza neanche conoscersi. Ciò è stato possibile perchè è stata una sola Mente a guidare ciascun uomo. Dio ha ispirato la Bibbia!

Non c'è da meravigliarsi che gli angeli cantassero di una meravigliosa notizia che avrebbe dato grande gioia a tutti. Il miracolo a cui si riferisce tutta la Bibbia, era nato a Betlemme!

Ricorda che la Parola di Dio è il fondamento di tutto ciò che conosciamo di Dio e dei Suoi progetti per il genere umano. La Bibbia parla dell'origine del peccato e di come la sua maledizione separò l'uomo da Dio. Pur essendo la legge di Dio, data a Mosè sul monte Sinai contenuta nella Bibbia, Dio rivela anche che è assolutamente impossibile che essa porti l'uomo alla salvezza di cui ha bisogno. Troviamo nelle sue pagine che lo scopo di Dio era quello di preparare il mondo alla venuta del Redentore: Gesù Cristo.

Oltre ad essere una biblioteca di libri, la Bibbia è anche "il libro", per eccellenza, la grande storia dell'amore di Dio per la Sua gente e la rivelazione del prezzo che Egli è stato disposto a pagare per ristabilire una perfetta amicizia con noi.

Mentre l'espressione della comunicazione della Bibbia è umana, il suo messaggio è divino.

Possiamo affermare, quindi, che si tratta di un libro diverso da tutti gli altri. La Bibbia è più di un libro, è la divina rivelazione di Dio all'uomo, trasmessa un po' alla volta attraverso uomini da Lui stesso scelti; un messaggio che procede armoniosamente dall'inizio fino alla fine. Dietro ogni evento c'è Dio, l'Autore della storia, il Creatore delle generazioni. Puoi Studiare i più piccoli dettagli e scoprirai che c'è un unico grande scopo attraverso i secoli: l'eterno progetto del nostro potente Dio di redimere un mondo naufragato e dare a ciascuno di noi, te e me, la forza per vivere.

L'Antico Testamento» è il resoconto del rapporto di Dio con una nazione, Israele.

Il nuovo Testamente è il resoconto del rapporto di Dio con un uomo, Suo Figlio.

La nazione fu fondata per portare l'uomo Gesù nel mondo. Dio divenne uomo nella persona di Suo Figlio, ed in questo modo noi abbiamo potuto conoscere Dio. Se vuoi sapere come è Dio, guarda Gesù che è la perfetta rivelazione di Dio. La Sua apparizione sulla terra segna l'evento cruciale di tutta la storia. Persino i calendari di oggi sono datati in base a quel particolare momento.

Così, sullo sfondo del Vecchio Testamento si apre il sipario del Nuovo con le sue 'rappresentazioni'. Gesù Cristo è una meravigliosa rappresentazione di cui Dio è l'Autore. Egli è il protagonista mentre lo Spirito Santo dà forza a ciascun attore, anche al Figlio di Dio.

Gesù fu un uomo perfetto. Egli era gentile, tenero, dolce, paziente e pieno di amore; fece dei miracoli per nutrire gli affamati, per guarire gli ammalati e vincere la morte. Moltitudini di persone si presentarono a Lui ed Egli insegnò loro tante cose riguardo al Regno di Dio. Egli fu anche una minaccia per i religiosi del tempo ed infatti, alla fine, essi Lo uccisero. Pensa, persino questo era stato predetto! Era necessario, perchè Gesù diventasse il perfetto sacrificio per i nostri peccati. Grazie alla Sua morte espiatrice, infatti, fu aperta al genere umano la strada per ristabilire la pace con il Padre.

Il più grande di tutti i miracoli, però, fu che Gesù risuscitò dalla morte ed è vivo adesso! Gesù non è solo una figura storica, è una persona vivente..Egli rappresenta l'evento più importante nella storia e la forza più vitale del mondo.

I Suoi amici e seguaci volevano che Egli rimanesse sulla terra dopo la Sua resurrezione dalla morte, ma Egli disse che doveva andare e così avrebbe potuto mandare lo Spirito Santo. Affermò che quello stesso Spirito che aveva dato a Lui la potenza per resuscitare dalla morte, sarebbe venuto e avrebbe riempito ogni credente da quel momento in poi, dandogli la forza per vivere la vita spirituale.

Tratto dal libretto: Forza per vivere.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri