Il doppio movimento della fede in Timore e tremore - Kierkegaard

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Il religioso in Kierkegaard, Morcelliana, Brescia 2002
Atti del convegno di studi organizzato dalla Società Italiana per gli Studi Kierkegaardiani tenuti dal 14 al 16 dicembre 2000 a Venezia

Il doppio movimento della fede in Timore e tremore

Af Ivan Ž. Sørensen

DET VIDUNDERLIGE. La cosa meravigliosa. È questa la parola con cui lo pseudonimo, Johannes de silentio, caratterizza il doppio movimento della fede in Timore e tremore. DET VIDUNDERLIGE è una parola chiave che si ritrova 22 volte nel testo danese. Ma nelle versioni italiane è difficile capire l’importanza di questo termine, perché nelle traduzioni, di Fortini- Guldbrandsen e di Cornelio Fabro, troviamo la stessa parola tradotta con una seria di sinonimi: il prodigio, il miracolo, lo strano, lo straordinario, il meraviglioso ecc. Nel corso di questa relazione, nelle varie citazioni kierkegaardiane, preferirò, come traduzione, la parola “il meraviglioso”.

Qui in allegato

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri