Gesù - Profezie e loro adempimento elencate in ordine cronologico

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Discendenza della donna
Profezia
E io porrò inimicizia fra te e la donna e fra il tuo seme e il seme di lei; esso ti schiaccerà il capo, e tu ferirai il suo calcagno - Genesi 3:15

Adempimento
Ma, quando è venuto il compimento del tempo, Dio ha mandato suo Figlio, nato da donna, sottoposto alla legge - Galati 4.4 (anche Luca 2:7 e Apocalisse 12:5)

Discendenza promessa ad Abraamo
Poiché Abrahamo deve diventare una nazione grande e potente e in lui saranno benedette tutte le nazioni  - Genesi 18:18

Voi siete i figli dei profeti e del patto che Dio stabilì con i nostri padri, dicendo ad Abrahamo: "E nella tua progenie tutte le nazioni della terra saranno benedette" - Atti 3:25 (anche Matteo 1:1 e Luca 3:34)

Discendenza promessa ad Isacco
Ma DIO rispose: «No, ma Sara tua moglie ti partorirà un figlio, e tu lo chiamerai Isacco; e io stabilirò il mio patto con lui, come un patto eterno con la sua discendenza dopo di lui.  - Genesi 17:19

Abrahamo generò Isacco; Isacco generò Giacobbe; Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli - Matteo 1:2 (anche Luca 3:34)

Discendenza promessa a Giacobbe
Lo vedo, ma non ora; lo contemplo, ma non vicino: una stella sorgerà da Giacobbe e uno scettro si alzerà da Israele, che schiaccerà Moab da un capo all'altro e abbatterà tutti i figli di Sceth - Numeri 24:17

Figlio di Giacobbe, figlio di Isacco, figlio di Abrahamo, figlio di Tara, figlio di Nacor - Luca 3:34 (anche Matteo 1:2)

Discenderà dalla tribù di Giuda
Lo scettro non sarà rimosso da Giuda, né il bastone del comando di fra i suoi piedi, finché venga Sciloh; e a lui ubbidiranno i popoli - Genesi 40:10

Figlio di Aminadab, figlio di Aram, figlio di Esrom, figlio di Fares, figlio di Giuda  - Luca 3:33 (anche Matteo 1:2-3)

Erede del trono di Davide
Non ci sarà fine all'incremento del suo impero e pace sul trono di Davide e sul suo regno, per stabilirlo fermamente e rafforzarlo mediante il giudizio e la giustizia, ora e sempre. Questo farà lo zelo dell'Eterno degli eserciti. Isaia 9:6

Libro della genealogia di Gesù Cristo, figlio di Davide, figlio di Abrahamo. Matteo 1:1 (anche Marco 1:6)

Luogo di nascita

«Ma tu, o Betlemme Efratah, anche se sei piccola fra le migliaia di Giuda, da te uscirà per me colui che sarà dominatore in Israele, le cui origini sono dai tempi antichi, dai giorni eterni».  Michea 5:2

Ora, dopo che Gesù era nato in Betlemme di Giudea al tempo del re Erode, ecco dei magi dall'oriente arrivarono a Gerusalemme - Matteo 2:1 (anche Marco 1:6)

Momento della nascita
Sappi perciò e intendi che da quando è uscito l'ordine di restaurare e ricostruire Gerusalemme fino al Messia, il principe, vi saranno sette settimane e altre sessantadue settimane; essa sarà nuovamente ricostruita con piazza e fossato, ma in tempi angosciosi. Dopo le sessantadue settimane il Messia sarà messo a morte e nessuno sarà per lui - Daniele 9:25

Ora, in quei giorni fu emanato un decreto da parte di Cesare Augusto, che si compisse il censimento di tutto l'impero. Questo censimento fu il primo ad essere fatto quando Quirinio era governatore della Siria - Luca 2:1-2 (anche Luca 2:3-7)

Nato da una vergine
Il Signore stesso vi darà un segno: Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio e gli porrà nome Emmanuele - Isaia 7:14

Or la nascita di Gesù Cristo avvenne in questo modo. Maria, sua madre, era stata promessa in matrimonio a Giuseppe, ma prima che iniziassero a stare insieme, si trovò incinta per opera dello Spirito Santo - Matteo 1:18 (anche Luca 1:26-35).

La strage degli innocenti
Così dice l'Eterno: «S'è udita una voce in Ramah, un lamento e un pianto amaro: Rachele piange i suoi figli e rifiuta di essere consolata per i suoi figli, perché non sono più» - Geremia 31:15

Allora Erode, vedendosi beffato dai magi, si adirò grandemente e mandò a far uccidere tutti i bambini che erano in Betlemme e in tutti i suoi dintorni, dall'età di due anni in giù, secondo il tempo del quale si era diligentemente informato dai magi - Matteo 2:16

La fuga in Egitto
Quando Israele era fanciullo, io l'amai e dall'Egitto chiamai mio figlio - Osea 11.

Ora, dopo che furono partiti, ecco un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Alzati, prendi il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e rimani là finché io non ti avvertirò, perché Erode cercherà il bambino per farlo morire». Egli dunque, destatosi, prese il bambino e sua madre di notte, e si rifugiò in Egitto. E rimase là fino alla morte di Erode, affinché si adempisse quello che fu detto dal Signore per mezzo del profeta, che dice: «Ho chiamato il mio figlio fuori dall'Egitto»  - Matteo 2.14-15

Ministero in Galilea
Isaia 8:23 Ma le tenebre non dureranno sempre su colei che ora è nell'angoscia. Come nei tempi passati egli ha coperto di obbrobrio il paese di Zabulon e il paese di Neftali, così in avvenire coprirà di gloria la terra vicina al mare, oltre il Giordano, la Galilea dei gentili.
Is 9:1 Il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce; su coloro che abitavano nel paese dell'ombra della morte, si è levata una luce

Or Gesù, avendo udito che Giovanni era stato messo in prigione, si ritirò nella Galilea. Poi lasciò Nazaret e venne ad abitare a Capernaum, città posta sulla riva del mare, ai confini di Zabulon e di Neftali,  affinché si adempisse ciò che fu detto dal profeta Isaia, quando disse: «Il paese di Zabulon, il paese di Neftali, sulla riva del mare, la regione al di là del Giordano, la Galilea dei gentili, il popolo che giaceva nelle tenebre ha visto una grande luce, e su coloro che giacevano nella regione e nell'ombra della morte, si è levata la luce».  Matteo 4:12-16

Profeta
L'Eterno, il tuo DIO, susciterà per te un profeta come me, in mezzo a te, fra i tuoi fratelli; a lui darete ascolto - Deuteronomio 18:15

Allora la gente, avendo visto il segno che Gesù aveva fatto, disse: «Certamente costui è il profeta, che deve venire nel mondo» - Giovanni 6:14 (anche Matteo 2:15)

Sacerdote come Melchisedec
 L'Eterno ha giurato e non si pentirà: «Tu sei sacerdote in eterno secondo l'ordine di Melchisedek» - Salmo 110:4

...dove Gesù è entrato come precursore per noi, essendo divenuto sommo sacerdote in eterno secondo l'ordine di Melchisedek - Ebrei 6.20

Rifiuto da parte dei giudei
Disprezzato e rigettato dagli uomini, uomo dei dolori, conoscitore della sofferenza, simile a uno davanti al quale ci si nasconde la faccia, era disprezzato, e noi non ne facemmo stima alcuna - Isaia 53:3

Egli è venuto in casa sua, e i suoi non lo hanno ricevuto - Giovanni 1.11

Alcuni segni caratteristici
Lo Spirito dell'Eterno riposerà su lui: spirito di sapienza e d'intelligenza, spirito di consiglio e di potenza, spirito di conoscenza e di timore dell'Eterno - Isaia 11:2

E Gesù cresceva in sapienza, in statura e in grazia davanti a Dio e agli uomini. - Luca 2:52

Il suo ingresso trionfale
Esulta grandemente, o figlia di Sion, manda grida di gioia, o figlia di Gerusalemme! Ecco, il tuo re viene a te; egli è giusto e porta salvezza, umile e montato sopra un asino, sopra un puledro d'asina. Zaccaria 9:9

Il giorno seguente, una grande folla che era venuta alla festa, udito che Gesù veniva a Gerusalemme, prese dei rami di palme e uscì incontro a lui, gridando: «Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d'Israele!». E Gesù, trovato un asinello, vi montò sopra come sta scritto: «Non temere, o figlia di Sion; ecco, il tuo re viene, cavalcando un puledro d'asina».  - Giovanni 12:12-14

Tradito da un amico
Persino il mio intimo amico, su cui facevo affidamento e che mangiava il mio pane, ha alzato contro di me il suo calcagno - Salmi 41-9

Allora Giuda Iscariota, uno dei dodici, andò dai capi dei sacerdoti, per consegnarlo nelle loro mani - Marco 14:10 (anche Matteo 26:14-16, Marco 14:43-45)

Venduto per trenta monete d'argento
Allora dissi loro: «Se vi pare giusto, datemi il mio salario; se no, lasciate stare». Così essi pesarono il mio salario: trenta sicli d'argento

.. e disse loro: «Quanto mi volete dare, perché io ve lo consegni?». Ed essi gli contarono trenta sicli d'argento - Matteo 25:19 (anche  Matteo 27:3-10)

Il denaro viene restituito per comrpare il campo del vasaio
Ma l'Eterno mi disse: «Gettalo per il vasaio, il magnifico prezzo con cui sono stato da loro valutato». Allora presi i trenta sicli d'argento e li gettai nella casa dell'Eterno per il vasaio - (Zaccaria 11:13)

Ma i capi dei sacerdoti presero quei denari e dissero: «Non è lecito metterli nel tesoro del tempio, perché è prezzo di sangue». E, tenuto consiglio, comprarono con quel denaro il campo del vasaio, come luogo di sepoltura per i forestieri - Matteo 27:6-7

Il posto di Giuda viene preso da un altro
Quando sarà giudicato, fa' che sia trovato colpevole, e la sua preghiera diventi peccato. 8 Siano pochi i suoi giorni e un altro prenda il suo posto - Salmo 109:7-8

Egli dunque acquistò un campo col compenso dell'iniquità e, essendo caduto in avanti, si squarciò in mezzo, e tutte le sue viscere si sparsero. Questo divenne noto a tutti gli abitanti di Gerusalemme, cosicché quel campo nel loro proprio linguaggio è chiamato Akeldama, che vuol dire: "Campo di sangue". È scritto infatti nel libro dei Salmi: «Divenga la sua abitazione deserta e non vi sia chi abiti in essa», e: «Un altro prenda il suo ufficio». Atti 1:18-20

Falsi testimoni lo accusano
Non abbandonarmi alle voglie dei miei nemici, perché sono sorti contro di me falsi testimoni, gente che spira violenza - Salmi 27:12

ma non ne trovavano alcuna; sebbene si fossero fatti avanti molti falsi testimoni, non ne trovarono. Ma alla fine vennero avanti due falsi testimoni - Matteo 26:60-61

Lo picchiano e gli sputano addosso
Ho presentato il mio dorso a chi mi percuoteva e le mie guance a chi mi strappava la barba; non ho nascosto il mio volto all'ignominia e agli sputi  - Isaia 50.6

Avete udito la bestemmia; che ve ne pare?». E tutti lo giudicarono reo di morte. Allora alcuni cominciarono a sputargli addosso, a bendargli il viso, a dargli degli schiaffi ed a dirgli: «Indovina». E le guardie lo percuotevano - Matteo 26:60-61

E' odiato senza motivo
Quelli che mi odiano senza motivo sono più numerosi dei capelli del mio capo; sono potenti quelli che vorrebbero distruggermi e che mi sono nemici ingiustamente; sono costretto a restituire ciò che non ho rubato.  - Salmi 69:4

Chi odia me, odia anche il Padre mio. Se non avessi fatto in mezzo a loro le opere che nessun altro ha fatto, non avrebbero colpa; ora invece le hanno viste, e hanno odiato me e il Padre mio. Ma questo è accaduto affinché si adempisse la parola scritta nella loro legge: "Mi hanno odiato senza motivo - Giovanni 15:23-25

Soffre al posto nostro

Eppure egli portava le nostre malattie e si era caricato dei nostri dolori; noi però lo ritenevamo colpito, percosso da DIO ed umiliato. Ma egli è stato trafitto per le nostre trasgressioni, schiacciato per le nostre iniquità; il castigo per cui abbiamo la pace è su di lui, e per le sue lividure noi siamo stati guariti. - Isaia 53:4-5

Ora, fattosi sera, gli furono presentati molti indemoniati; ed egli, con la parola, scacciò gli spiriti e guarì tutti i malati, affinché si adempisse ciò che fu detto dal profeta Isaia, quando disse: «Egli ha preso le nostre infermità e ha portato le nostre malattie» - Matteo 8:16-17 (anche Romani 4:25, 1° Corizni 15:3)

E' crocifisso con dei peccatori
Perciò gli darò la sua parte fra i grandi, ed egli dividerà il bottino con i potenti, perché ha versato la sua vita fino a morire ed è stato annoverato fra i malfattori; egli ha portato il peccato di molti e ha interceduto per i trasgressori  - Isaia 53:12

Allora furono crocifissi con lui due ladroni: uno a destra e l'altro a sinistra - Matteo 27:38 (anche Marco 15:27-28, Luca 23:33)

Le sue mani ed i suoi piedi sono forati
Poiché cani mi hanno circondato; uno stuolo di malfattori mi ha attorniato; mi hanno forato le mani e i piedi - Salmi 22.16

Poi disse a Tommaso: «Metti qua il dito e guarda le mie mani; stendi anche la mano e mettila nel mio costato; e non essere incredulo, ma credente». Allora Tommaso rispose e gli disse: «Signor mio e Dio mio!» - Giovanni 20.27 (anche Giovanni 19:37, 20:25-26)

Si beffano di lui e lo insultano
Ma io sono un verme e non un uomo; il vituperio degli uomini e disprezzato dal popolo. Tutti quelli che mi vedono si fanno beffe di me, allungano il labbro e scuotono il capo, dicendo: «Egli si è affidato all'Eterno; lo liberi dunque, lo soccorra, poiché lo gradisce - Salmo 22

E coloro che passavano di là lo ingiuriavano scuotendo il capo, e dicendo: «Tu che distruggi il tempio e in tre giorni lo ricostruisci, salva te stesso; se sei il Figlio di Dio, scendi giù dalla croce. Similmente, anche i capi dei sacerdoti, con gli scribi e gli anziani, facendosi beffe, dicevano: «Egli ha salvato gli altri e non può salvare se stesso; se è il re d'Israele, scenda ora giù dalla croce e noi crederemo in lui; egli si è confidato in Dio; lo liberi ora, se veramente lo gradisce, poiché ha detto: "Io sono il Figlio di Dio"». Anche i ladroni crocifissi con lui lo ingiuriavano allo stesso modo - Matteo 27:39-44 (anche Marco 15:29-32)

Gli offrono fiele e aceto
Mi hanno invece dato fiele per cibo, e per dissetarmi mi hanno dato da bere dell'aceto - Salmo 69.21

Or c'era là un vaso pieno d'aceto. Inzuppata dunque una spugna nell'aceto e, postala in cima ad un ramo d'issopo, gliela accostarono alla bocca - Giovanni 19:29

Sente ripetere le parole profetiche come beffa
Egli si è affidato all'Eterno; lo liberi dunque, lo soccorra, poiché lo gradisce - Salmi 22.8

egli si è confidato in Dio; lo liberi ora, se veramente lo gradisce, poiché ha detto: "Io sono il Figlio di Dio - Matteo 27.43

Prega per i suoi nemici
In cambio del mio amore, mi accusano, ma io faccio ricorso alla preghiera - Salmi 109:4 e Isaia 53:12

E Gesù diceva: «Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno - Luca 23.34

Gli trafiggono il costato
Riverserò sulla casa di Davide e sugli abitanti di Gerusalemme lo Spirito di grazia e di supplicazione; ed essi guarderanno a me, a colui che hanno trafitto; faranno quindi cordoglio per lui, come si fa cordoglio per un figlio unico, e saranno grandemente addolorati per lui, come si è grandemente addolorati per un primogenito. Zaccaria 12.10

ma uno dei soldati gli trafisse il costato con una lancia, e subito ne uscì sangue ed acqua - Giovanni 19.34

Dei soldati tirano a sorte i suoi vestiti
Spartiscono fra loro le mie vesti e tirano a sorte la mia tunica - Salmo 22.18

E, dopo averlo crocifisso, spartirono le sue vesti, tirandole a sorte, per sapere che cosa toccasse a ciascuno - Marco 12.24

Nessun osso gli viene spezzato
Egli preserva tutte le sue ossa, e nessuno di esse è spezzato. Salmo 34.20 ed Esdra 12.46

ma, arrivati a Gesù, come videro che era già morto, non gli spezzarono le gambe - Giovanni 19.33

E' seppelitto con i ricchi
Gli avevano assegnato la sepoltura con gli empi, ma alla sua morte fu posto col ricco, perché non aveva commesso alcuna violenza e non c'era stato alcun inganno nella sua bocca - Isai 53.9

Poi verso sera giunse un uomo ricco di Arimatea, di nome Giuseppe, il quale era pure discepolo di Gesù. Costui si presentò a Pilato e chiese il corpo di Gesù. Allora Pilato comandò che il corpo gli fosse consegnato. E Giuseppe, preso il corpo, lo avvolse in un lenzuolo pulito; e lo mise nel suo sepolcro nuovo, che egli si era fatto scavare nella roccia; poi, dopo aver rotolato una grande pietra all'ingresso del sepolcro, se ne andò. Matteo27:57-60

La sua risurrezione
Perché tu non lascerai l'anima mia nello Sceol e non permetterai che il tuo Santo veda la corruzione. Salmo 16.10

E mentre andavano per dirlo ai discepoli, ecco Gesù venne loro incontro e disse: «Salve!». Allora esse, accostatesi, gli strinsero i piedi e lo adorarono. Matteo 28.9  (anche Luca 24:36-48)

La sua ascensione
Tu sei salito in alto, hai fatto prigioniera la prigionia, hai ricevuto doni fra gli uomini anche fra i ribelli, affinché tu, o Eterno DIO, possa dimorare là.  - Salmo 16.10

Gesù rispose e gli disse: «Poiché ho detto di averti visto sotto il fico, tu credi; vedrai cose maggiori di queste». Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico che da ora in poi vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell'uomo».Luca 24:50-51 (anche Atti 1:9)

 

 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri