1 Corinzi 2-12 - L'uomo carnale a confronto con l'uomo spirituale

Ora noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito che viene da Dio, per conoscere le cose che Dio ci ha donate; e noi ne parliamo non con parole insegnate dalla sapienza umana, ma insegnate dallo Spirito, adattando parole spirituali a cose spirituali. 

Ma l'uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio, perché esse sono pazzia per lui; e non le può conoscere, perché devono essere giudicate spiritualmente. L'uomo spirituale, invece, giudica ogni cosa ed egli stesso non è giudicato da nessuno.
1° Corinzi 2:12

 

Fratelli, io non ho potuto parlarvi come a spirituali, ma ho dovuto parlarvi come a carnali, come a bambini in Cristo. Vi ho nutriti di latte, non di cibo solido, perché non eravate capaci di sopportarlo; anzi, non lo siete neppure adesso, perché siete ancora carnali. Infatti, dato che ci sono tra di voi gelosie e contese, non siete forse carnali e non vi comportate secondo la natura umana?Quando uno dice: «Io sono di Paolo»; e un altro: «Io sono d'Apollo»; non siete forse uomini carnali? Che cos'è dunque Apollo? E che cos'è Paolo? Sono servitori, per mezzo dei quali voi avete creduto; e lo sono nel modo che il Signore ha dato a ciascuno di loro. Io ho piantato, Apollo ha annaffiato, ma Dio ha fatto crescere;  quindi colui che pianta e colui che annaffia non sono nulla: Dio fa crescere!

Ora, colui che pianta e colui che annaffia sono una medesima cosa, ma ciascuno riceverà il proprio premio secondo la propria fatica.
1° Corinzi 3
 
Fratelli, se uno viene sorpreso in colpa, voi, che siete spirituali, rialzatelo con spirito di mansuetudine. Bada bene a te stesso, che anche tu non sia tentato. Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo. Infatti se uno pensa di essere qualcosa pur non essendo nulla, inganna se stesso. Ciascuno esamini invece l'opera propria; così avrà modo di vantarsi in rapporto a se stesso e non perché si paragona agli altri. Ciascuno infatti porterà il proprio fardello.
Galati 6  

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Padre nostro che sei nei cieli

Il Signore Altissimo, il creatore, il padrone assoluto della storia si è manifestato in Gesù come padre universale. La croce è stata la testimonianza più limpida della sua paternità e maternità. Dio ha superato ogni sua precedente meraviglia: è avvenuta con la Pasqua di Cristo la creazione vera, quella di Gesù uomo nuovo. C’è stato l’esodo, la liberazione definitiva dal peccato, dalla morte.
Di fronte a questo capolavoro, noi diciamo: Padre nostro.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

15 agosto - la vera festa dell'assunzione

La BIBBIA, la Parola di DIO, ripetutamente ci ricorda che solo uno è IMMACOLATO e ASSUNTO, ELEVATO in CIELO, fino al trono di DIO PADRE, col Suo corpo glorificato, GESÚ, nessun altro. Tutto il resto solo favole.
Io credo alla BIBBIA, e tu?

facebook icona twitter iconawhatapps icona

15 agosto - Assunzione della Beata Vergine Maria - Cosa dice la Bibbia al riguardo?

--- A PROPOSITO DELL’ASSUNZIONE DELLA MADONNA ---

 Le Scritture evidenziano, che l'unico elevato in cielo, in anima e corpo, è stato Gesù Cristo, il Signore.  Marco 16:19 - “Il Signore Gesù dunque, dopo aver loro parlato, fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Parlami

Una delle più evidenti contraddizioni dell'epoca in cui viviamo è costituita dal fatto che, mentre sono sempre più facili e veloci le comunicazioni, vi è sempre più difficoltà a comunicare con chi ci è vicino. Questa contraddizione è la causa evidente di tante tensioni e di tanti conflitti relazionali. Per questo motivo è quanto mai urgente raccogliere l'invito a parlarsi che ci viene direttamente dalla Parola del Signore! 

“Perché non me lo hai detto prima?”

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Risposte a domande difficili su Dio e l'eternità

Come scoprire il proposito di Dio per la mia vita ascoltando la Sua voce. Qual è la nostra responsabilità nell'aiutare gli altri.
Qui l'originale.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Cristiano, qual'è la tua dipendenza?

Certamente alcool, pornografia, gioco d'azzardo, droga rappresentano lacci e dipendenze che uccidono spiritualmente e fisicamente il cristiano. Anche altre dipendenze possono tenerci legati in schiavitù che distruggono noi, la famiglia, le relazioni sociali e, per il cristiano, la possibilità di essere luce in noi e intorno a noi....

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a Front page feed