Davide Dionigi: “Gesù mi ha cambiato la vita"

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Gesù mi ha cambiato la vita. Faccio parte degli Atleti di Cristo, ma per favore basta dire che siamo una setta». E' un Davide Dionigi sereno, pacato, quello che parla della sua fede. Un argomento che fa brillare gli occhi all'allenatore della Cremonese. Il movimento si dichiara svincolato da sindacati sportivi e da qualsiasi interesse politico, e si propone come scopo la diffusione del messaggio evangelico attraverso lo sport. Gli Atleti di Cristo sono tantissimi nel mondo del calcio e non solo. Da Hernanes a Kakà, da Legrottaglie a Falcao. Con i colori grigiorossi, oltre al tecnico, ci sono anche il vice allenatore Lorenzo Sibilano e il posturologo Antonio Le Pera nello staff tecnico e Elvis Abbruscato tra i giocatori.
 
Come ti sei avvicinato a questo gruppo? «Sono sempre stato credente. Come tanti ero un cattolico non praticante. Al primo anno a Taranto da giocatore nel 2007 la domestica che aiutava mia moglie nelle faccende di casa mi ha fatto una domanda che mi ha spaesato. ‘Sei un credente, ma hai mai letto la Bibbia?'. Lì per lì non ci ho fatto troppo caso, ma la cosa mi ha affascinato. Ho iniziato a sfogliarla e da allora non ho più smesso. E' il documento tangibile della parola di Dio. La considero la più bella lettera d'amore mai scritta».
 
Sei sposato con una ex letterina, Cristina Cellai, un po' lo stereotipo del giocatore... «Non ho nulla contro il mondo dello spettacolo. Ho conosciuto Cristina prima di abbracciare la fede. Quando ci siamo messi insieme lei ha quasi subito lasciato quel mondo. Una volta rimasta incinta ha deciso di dedicarsi alla famiglia e a fare la mamma. Un anno dopo di me ha incontrato la fede in Dio. Condividiamo lo stesso amore per il Signore e per la famiglia».

Fabrizio Barbieri
La Provincia

Qui l'articolo completo

Fonte: atletidiCristo

AllegatoDimensione
Image icon DionigiNews1000.jpg680.46 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Potrebbe interessarti..

  • Documento storico del 06 Gennaio 1950 Battesimi Cristiani dalla chiesa Cristiana Evangelica dei "Fratelli"


  • gioia_signore
  • Il racconto della passione di Gesù trova la sua narrazione nei Vangeli. I quattro vangeli affermano univocamente che Gesù morì crocifisso, e che le sue opere e la sua predicazione furono il movente per la sua condanna.

  • Caro Alex, grazie per la tua disponibilità. In effetti ritengo il tuo sito, oltre che interessante anche abbastanza ricco. E ritengo che la rete internet, per quanto pericolosa per certi versi, perchè ricicla e globalizza tante falsità, anche "spirituali", d'altro canto è una grande opportunità per l'evangelo.

    E se è vero che Obama ha vinto le elezioni americane grazie a questo, speriamo di poter vincere anche qualche anima a Cristo tramite questo mezzo.

  • Ho dato la mia testimonianza in tante altre occasioni, sia a voce che scritta, di come DIO abbia trasformato la mia vita ed ancora desidero glorificare il mio Salvatore per il Suo amore, e son certo che quanti la leggeranno sapranno comprendere quanto grande sia la Grazia della Sua Parola, che può spezzare ogni catena ed ogni cuore indurito, come ha fatto con il mio.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri