Salvo per Fede

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Oggi si è iscritto un utente, che saluto, ed ha utilizzato il curioso nick: Salvo x Fede.

Ed all'ora ho avuto modo, occasione, di riflettere ancora. Pensare al dono, al regalo. E' vero cosa potremmo portare a Dio che non abbia ? Oppure cosa potremmo fare che non abbia fatto o non sappia fare ? Ed ancora cosa potrei dire che non abbia ascoltato ?

L'Eterno, il Creatore. CoLui che ha parlato e l'universo è esistito, ha soffiato e ci ha dato vita. Era inevitabile, ed è estremamente consolante, ricordare che Lui ha provveduto anche a riparare i nostri errori. Ci ha dato libertà, perchè voleva essere amato e vuole essere amato non da automi, ma da persone che consapevolmente scelgono di amarLo, Lui che ci ha amati per primi.

Ed all'ora ecco una grande verità, una buona notizia. Spesso confusa, adulterata:

“Chiunque crede in me, non morrà mai”

Credere in Gesù, pur non avendolo visto, avendo cioè fiducia, fede, che esso può salvarci completamente.  Di più, credere che Lui ci ha già salvato poichè gli abbiamo affidato la nostra salvezza. Non si tratta di presunzione ma di aver fede in Lui, le sue parole sono chiare "tutto è compiuto".

Spesso, sopratutto da giovani, si ritiene che dopo la morte non ci sia nulla. Poi si diviene grandi. a volte sentiamo la voce interiore che ci accusa, le crediamo, e cerchiamo il modo di risolvere il problema, affidandoci a questa o a quella religione.

Il Signore promette di voler dare all’uomo una speranza certa e un futuro glorioso, infatti Egli dice: “Chiunque crede in me non morirà mai” (Giovanni 11:26). Essendo il Signore della vita (vedi Giovanni 1:4; Atti 3:15), il Solo che possiede l’immortalità (1 Timoteo 6:16), può comunicare la vita eterna a chiunque ripone la propria fiducia in Lui.
 

Credi tu questo?

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri