WILKERSON David

Speranza - l'attesa di qualcosa di buono

Udiamo molto parlare sulla speranza - dai politici, da numerosi libri, dai nastri registrati ed altri media, ma quello che ci viene offerto in ognuno di tali messaggi non sembra durare.

Dovremmo infiammarci ed essere incoraggiati da quello che udiamo in tali messaggi; in verità dovremmo trovarci ad essere rinfrescati e pieni di speranza per un periodo, ma quanto ci viene offerto

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Gli ostacoli alla preghiera perseverante

In tutta la Bibbia, viene comandato al popolo di Dio di pregare in ogni tempo. Dobbiamo pregare quando siamo giù, in tempi buoni e cattivi; nei periodi di gioia e salute, nella malattia o nella depressione, nelle stagioni di riposo e prosperità ed in quelle di
tristezza e prova. Non importa quale sia la nostra situazione o condizione, dobbiamo pregare senza interruzione.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Cosa faremo?

L’apostolo Paolo avverte che "Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili" (2Timoteo 3:1). Quindi passa a descrivere le erribili condizioni che affronteremo nelle ultime ore:

"Perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, nsensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene, traditori, sconsiderati, orgogliosi, amanti del piacere nziché di Dio" (2Timoteo 3:2-4).

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Accesso illimitato al Padre

"Secondo il disegno eterno che egli ha attuato mediante il nostro Signore, Cristo Gesù; nel quale abbiamo la libertà di accostarci a Dio, con piena fiducia, mediante la fede in lui" (Efesini 3:11-12).

I figli di Dio hanno uno dei maggiori privilegi mai ottenuti dall'umanità. Abbiamo il diritto, il coraggio e la libertà di accedere alla presenza del nostro Signore in qualsiasi momento.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La potenza dell'uomo nascosto

Dopo che Gesù ebbe predicato il sermone sul monte, i suoi ascoltatori rimasero stupiti. La Scrittura dice: "Quando Gesú ebbe finito questi discorsi, la folla si stupiva del suo insegnamento, perché egli insegnava loro come uno che ha autorità e non come i loro scribi"

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il segreto della forza spirituale

Il profeta Isaia pronunciò una maledizione contro Israele: "Guai ai figli ribelli, dice il Signore" (Isaia 30:1). La parola ebraica tradotta con "guai" significa profondo dolore e smarrimento. Cos'aveva fatto il popolo di Dio, per ferirlo così profondamente? E perché lui li definisce ribelli? Dopo tutto, non erano pagani ma suoi figli.
Quale mostruoso peccato avevano commesso, per cui vengono definiti
ribelli?

La parola che Isaia usa per "ribellione" in questo verso significa allontanamento, testardaggine, rivolta. Da cosa si stava allontanando esattamente il popolo di Dio? E cosa aveva causato il loro allontanamento?

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Settemila persone non si sono inchinate

Voglio condurvi sul Monte Horeb, in Israele, in una caverna buia.
All'interno di questa caverna siede un profeta solitario di Dio.
Questo pio uomo è anziano, probabilmente attorno agli ottant'anni. Ha completamente abbandonato la società.

Circa quaranta giorni prima, questo profeta aveva implorato Dio di
farlo morire. Era convinto: "Questa nazione si è spinta troppo oltre.
E la chiesa si è allontanata senza possibilità di recupero. Ogni
pastore è un burattino del diavolo. Adesso il risveglio è proprio
impossibile. Non ci rimane alcuna speranza. Signore, ho fatto il mio

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Dubbio - il peccato che Dio odia di più

Di tutti i peccati che possiamo commettere, il dubbio è sicuramente quello che Dio odia di più. Secondo l'Antico e il Nuovo Testamento, i nostri dubbi addolorano il Signore, lo provocano, gli causano dispiacere.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Non giudicare la tua condizione spirituale in base ai tuoi sentimenti

L'apostolo Paolo assicurava i Tessalonicesi che avevano imparato a
camminare in modo piacevole al Signore. Disse loro: "Avete imparato il
modo in cui dovete comportarvi e piacere a Dio" (1 Tessalonicesi 4:1).
Paolo poi aggiungeva quest'esortazione: "Vi esortiamo a progredire
sempre piú" (4:1).

Progredire vuol dire avanzare. Paolo stava dicendo in altre parole:
"Avete ascoltato la sana predicazione del vangelo. Perciò avete un
fondamento solido sotto di voi. Per questo, dovreste abbondare in
grazia sotto ogni punto di vista - nella fede, nella conoscenza e
nell'amore".

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il servitore generoso

Di recente sono andato in preghiera davanti al Signore con un cuore molto pesante, carico di molte preoccupazioni. Ho iniziato a supplicare il mio caso di fronte a Lui:

“Oh Signore, non sono mai stato così affaticato in tutta la mia vita; a malapena riesco a tirare avanti! La mia mente è così stanca, non credo di poter ricevere un altro messaggio. Devi venire ad aiutarmi con questi carichi pesanti che Tu hai messo in me, nel mio ministerio e nella mia vita; ho bisogno di ottenere forza da Te. Signore ti prego, aiutami!”

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a WILKERSON David

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri