WILKERSON David

L’amorevole risposta del Signore alla sofferenza

Sono semplicemente sorpreso all'amorevole risposta del nostro Signore verso la sofferenza; leggendo la Bibbia, vedo che non c'è nulla che smuova il nostro Dio più di un'anima che è sopraffatta dalla sofferenza.

La sofferenza viene definita come "profondo patimento" oppure "tristezza causata da un disagio estremo". Isaia ci dice che il Signore stesso è familiare con questo forte sentimento: "Disprezzato e abbandonato dagli uomini, uomo di dolore, familiare con la sofferenza..." (Isaia 53:3).

facebook icona twitter iconawhatapps icona

L’ora di tenebre dell’uomo è l’ora di potenza di Dio

In Giovanni 2, Gesù ed i Suoi discepoli furono invitati al pranzo di un matrimonio in Cana. Evidentemente anche la famiglia del Signore aveva ricevuto l'invito, perché la madre di Gesù si trovava là. Maria si avvicinò a lui con una richiesta: "I padroni di casa hanno finito il vino".

La risposta di Gesù a sua madre sembra un pochino strana; le disse: "L'ora mia non è ancora venuta".

Quale era l'ora a cui si stava riferendo Gesù? Non stava parlando del momento di tenebre che avrebbe affrontato tre anni dopo, prima della crocifissione; in quel momento Gesù avrebbe detto: "La mia ora è venuta".

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Uscendo da Sodoma

Mi capitò una volta di udire un pastore che diceva a delle persone: "L'Antico Testamento non ha più alcuna rilevanza per i nostri tempi.
Non è più necessario studiarlo ancora."

Quanto si sbagliava quest'uomo! Una delle ragioni per cui mi piace leggere l'Antico Testamento, sta nel fatto che esso spiega il Nuovo Testamento in modo semplice e chiaro. Le sue storie sono piene di
caratteri e situazioni che rappresentano verità eterne personificate
nelle vite di gente reale.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il popolo di Dio non deve sentirsi confuso in tempo di calamità

Quando ho iniziato a scrivere questo messaggio, il Wall Street Journal ha riportato che tutto il mondo era sotto una grande nube di paura.
Persone in ogni nazione sono ora paralizzate dagli eventi mondiali.
Immediatamente i miei pensieri si sono volti verso i membri della nostra comunità di Times Square. Essi non mostravano tale paura, al contrario, tutti abbiamo una grande tranquillità verso questi tempi, inoltre abbiamo anche una profonda, stabile, gioia.

Sono stato guidato a leggere il Salmo 37, scritto da Davide: "L'Eterno

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Vivendo nella perfetta volontà di Dio

Noi cristiani ci affanniamo parecchio a cercare la volontà di Dio per le nostre vite; quando poi crediamo di averla trovata, ci diamo da fare duramente per vederla soddisfatta nella nostra vita.

Sono convinto che tale affanno nel cercare la volontà di Dio, per vivere in essa, camminare in essa e vederne la completezza, può diventare la nostra più gr

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La potenza della presenza del Signore

Un messaggio di speranza in questi tempi pericolosi Questo messaggio riguarda l'enorme potenza della presenza di Dio e di come i figli di Dio possono appropriarsi di questa potenza. Le Scritture mostrano innumerevoli esempi di come la presenza del Signore rende capace il Suo popolo di vivere per Lui. Uno dei più potenti esempi è la vita di Mosè.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La guerra privata di un santo

Il libro dell'Apocalisse ci narra che negli ultimi giorni, Satana si leverà con rabbia e farà guerra "al rimanente". Questo rimanente, naturalmente è il corpo di Cristo composto da coloro "... che osservano i comandamenti di Dio e custodiscono la testimonianza di Gesù."
(Apocalisse 12:17).

Nella chiesa di Cristo parliamo spesso della guerra spirituale; la guerra che viene descritta in Apocalisse è un attacco a livello mondiale che Satana ha lanciato contro il corpo di Cristo: "Le fu pure dato di far guerra ai santi ..." (13:7).

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il Vangelo degli emarginati

Luca 15 è stato soprannominato; Il Vangelo degli emarginati;.Per secoli questo capitolo è stato visto come la parola di Dio per coloro che erano caduti; e un messaggio per tutti quelli che si sono sviati a Cristo, che una volta furono trovati ma ora sono perduti, che possono essere legati da un peccato incallito.

Chi è esattamente un emarginato? In Luca 15 gli emarginati sono coloro
che sono stati respinti come fallimenti dalla società e dalla chiesa, includendo coloro che si sentono respinti da Dio a causa di un fallimento morale.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La potenza purificante e guaritrice del Suo sangue

Era la notte prima della crocifissione di Cristo. Gesù aveva riunito i suoi discepoli in una sala posta in alto per prepararli alla sua dipartita dalla terra; dopo aver condiviso insieme la cena, il Signore prese un asciugatoio e si mise a lavare i loro piedi.
 
Quella sera Gesù disse a questi devoti seguaci che stava per essere "innalzato" (intendendo crocifisso) dalle mani di uomini malvagi.

Quando lo disse loro, Egli stava preavvisandoli di quanto stava per accadere.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Lo hanno odiato senza motivo

Ma questo è avvenuto affinché sia adempiuta la parola scritta nella loro legge: "Mi hanno odiato senza motivo". (Giovanni 15:25).

Gesù disse di essere venuto per cercare e salvare i perduti; questo  èra lo stesso uomo che aveva il potere di sottomettere i venti e le onde. In ogni momento Cristo avrebbe potuto far scendere il fuoco dal cielo per distruggere i malvagi; ma invece Gesù venne come un umile servitore.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a WILKERSON David

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri