Il Signore ci colma

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Il Signore ci colma (Matteo 14:17-21; 15:34-38)
L'Eterno... ha ristorato l`anima assetata e ha colmato di beni l`anima affamata. Salmo 107:8-9
L'anima mia sarà saziata..., e la mia bocca ti loderà con labbra gioiose. Salmo 63:5

Che cos'erano i cinque pani e i due pesci dei discepoli per nutrire 5000 persone? O sette pani e qualche pesciolino per saziarne 4000? Eppure Gesù ha saziato tutti. Con questi due miracoli, Dio vuole dimostrarci che i mezzi di cui l'uomo dispone per soddisfare i propri bisogni sono illimitati se affidati a Lui e messi a sua disposizione. A maggior ragione, quando si tratta dei bisogni dell'anima, troviamo la risposta in Dio.

Un luogo deserto, migliaia di persone affamate; l'insufficienza delle possibilità umane è palese. Ma il Signore è lì presente, e prende in mano la situazione. Non avrebbe avuto bisogno nemmeno di quei pani per saziare la folla. Ma nella sua grazia, allora come oggi, adopera quel poco che noi abbiamo e con la sua potenza lo trasforma in una grande abbondanza. "Tutti mangiarono e furono saziati e dei pezzi avanzati si portarono via dodici ceste" (Luca 9:17).

Caro amico che senti profondamente le tue incapacità, di qualsiasi natura esse siano, chiedi che diano al Signore l'occasione di colmarti e di arricchirti delle sue grazie. È quello che aveva capito l'apostolo Paolo quando diceva: "Per questo mi compiaccio in debolezze, in ingiurie, in necessità, in persecuzioni, in angustie per amor di Cristo; perchè, quando sono debole, allora sono forte" (2 Corinzi 12:10).

IL BUON SEME

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri