Un miracolo mille euro!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Da dove potrei iniziare se non pregando Te mio Dio, da dove potrei, altrimenti, a Te chiedo mio Signore,  a Te affido la mia mente e il mio Cuore,  perché io sono Tuo, Signore, cosa potrei chiedere di più, cosa avrebbe più valore di questo, Signore concedimi questa Grazia non per me ma per la Tua Gloria!!

Ora a Voi fratelli e sorelle carissimi, ascoltate la mia testimonianza: nel mese di maggio sono stato invitato ad un convegno organizzato in un grande cinema di Roma,  dove interveniva un Pastore molto atteso che arrivava da Gerusalemme, quindi vi lascio riflettere con quale entusiasmo i fratelli hanno accolto questo Pastore pellegrino nella Città di Roma, e dopo aver lodato il Signore, si dava spazio alla parola del tanto atteso Pastore.
Egli cominciò ha parlare e a lodare Dio, invitando i presenti a fare altrettanto, poi man mano la preghiera divenne più viva e con molto fervore i Fratelli si lasciarono guidare nella preghiera, e mentre questo dialogo di preghiera si andava svolgendo, lui disse "sento che oggi un grande miracolo accadrà qui in questo luogo, sento che dieci persone soltanto dieci  saranno toccate e saranno sanate, chi di voi vuole firmare questo patto, avanti coraggio, questo è un patto con Dio, un patto di alleanza, un patto di promessa, che io nel nome di Gesù vi farò da Garante, io vi dico che da qui a tre mesi voi sarete sanati, un grande miracolo accadrà nella vostra vita da qui a tre mesi,  allora, io vi chiedo mille euro, nel nome di Gesù, chi vuole firmare questo patto, solo dieci persone, solo dieci".  

Molta gente si alzava e andava da lui, e lui inizio a contare, poi disse basta, solo dieci, gli altri domani.

Ora io  vi chiedo,  se questo sia giusto, chi di voi pur avendo gratuitamente ricevuto chiederebbe un prezzo?

Nel nome di Gesù vi chiedo: come voi interpretate questa promessa? Non aggiungo altro, solo queste parole: Chi avrà scandalizzato uno di questi piccoli che credono in mè, meglio per lui sarebbe che gli fosse appesa al collo una macina da mulino e fosse sommerso nel fondo del mare.

Guai al mondo per gli scandali! Poiché e necessario che avvengano quegli scandali; ma guai a l’uomo per cui lo scandalo avviene.

Matteo 18; 6,7

Vi stringo tutti nel mio cuore, che il Signore ci illumini e ci conduca sempre.

Vostro fratello Giuseppe.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Caro fratello, la questione miracoli e guarigioni è molto dibatutta.
La "problematica" di fondo, a mio avviso è "a chi portano gloria eventuali guarigioni e miracoli"

Sappiamo che negli utlimi tempi sorgeranno falsi profeti, ci sono sempre stati, che saranno in grado di fare segni, prodigi, tanto eclatanti che potranno sviare, se possibile, anche gli "eletti."

Quindi quando assistiamo ad un evento eclatante di tale portata da definirlo miracolo a chi rivolgiamo gli occhi? 

Gli apostoli facevano grandi segni, Gesù promise tale cosa e tale cosa avvenne, ma furono ben attenti a prendersi gloria tanto che, quando accadeva che i miracolati o gli spettatori di tali eventi avrebbero voluto "innalzarli" davanti a loro si guardavanoo bene dal farlo fare - Atti 14.18

Quando ci accingiamo ad ascoltare un predicatore lo facciamo attendendoci da lui dei miracoli?  Al centro del "palco" del radunamento chi è posto? La creatura o il Creatore? .....

Ritratto di alex

Ciao Giuseppe, molto interessante la riflessione che proponi, mi riprometto di risponderti stanotte, ora devo uscire, impegni per il Signore, a più tardi.

Alex

 

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta