Perchè tu creda!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Perché tu creda!

 

Io vi ho detto:

 

“Voi siete Dei, Siete tutti figli dell’Altissimo”.

 Anche se morite come ogni uomo!

Salmo 81,6-7

 

Questa affermazione ci dice, che noi, pur vivendo in questo mondo, non siamo figli del mondo! Ma figli del Dio vivente...dell’Altissimo!

e anche se siamo destinati alla morte, come ogni cosa materiale, il nostro spirito rimarrà vivo!

 

Signore oggi ho cercato nelle tue parole e ho trovato solo verità!

 

Molte volte ci siamo battuti in questa parola…

“dire la verità!”

“Chiedere la verità!”

 

 

Noi siamo assetati di verità!

 

 

Ma che cos’è la verità?

Io posso dire la verità, ma posso anche non essere creduto!

Ma allora questa verità dov’è?

Un credente può affermare io credo!

Ma chi non crede cosa può dire?

 

Molte persone non credono, e altri  premurosamente hanno preso la parola di Cristo Gesù,  e hanno seminato nel cuore degli uomini affinchè questi si ravvedessero, ma loro, pur ascoltando non hanno Creduto!

“”Or Tommaso. detto Dimo, uno dei dodici, non era con loro quando venne Gesù.

Gli altri discepoli dunque dissero: abbiamo veduto il Signore!

Ma egli disse loro: se io non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi, e se non metto il mio dito nel segno dei chiodi e se non metto la mia mano sul suo costato non crederò.

Ora otto giorno dopo, i sui discepoli erano di nuovo in casa, e Tommaso era con loro.
Venne Gesù, a porte chiuse, e si presentò in mezzo a loro, e disse:

Pace a Voi!
Poi disse a Tommaso, porgi qua il dito, e vedi le mie mani, e porgi la mano mettila nel mio costato, e non essere incredulo, ma credente.

Tommaso gli rispose e disse: Signore mio e Dio mio.

Gesù gli disse: Perchè m'hai veduto, tu hai creduto, beati quelli che non han veduto, e hanno creduto!””

Giovanni 20,24

 

Ora noi dobbiamo meditare su queste parole,  e meditando possiamo affermare che Tommaso è la testimonianza del nostro tempo, egli è oggi, esattamente  come allora, il riflesso del dubbio!

Il dubbio che logora, che ci corrode, che ci porta al fallimento, che ci fà morire lontani dalla croce!

 

Perché questo dubbio? Ve lo siete mai chiesto!

 

La risposta potrebbe essere:

 

Perché noi guardiamo solo con gli occhi del mondo, noi siamo prigionieri dei nostri occhi delle nostre mani dei nostri sensi, e per questo, per questo il mondo si aspetta un segno evidente,  si aspetta di toccare, di mettere le proprie mani, di vedere con questi occhi pieni di arroganza il mistero della fede.

 

Ah se solo potessi vedere!

Ah se solo potessi toccare!

Ah se solo potessi vedere questo miracolo!

Quante volte ce lo siamo chiesti? 

Ecco cosa chiese Tommaso!

Ecco cosa ci aspettiamo per credere!

 

Non per caso abbiamo visto persone correre alla rinfusa per prendere aerei, treni, per raggiungere determinati luoghi, per vedere statue di madonne che piangono,  persone segnate nella carne da ferite misteriose,  reliquie che vengono esposte e manipolate  e che indicano presagi, e ancora vederli inginocchiare davanti a queste statue a questi simboli e pregare battendosi il petto! Chiedendo miracoli per la propria fede, per la propria salute, per il proprio benessere, per il proprio portafoglio!?

Ora io vi domando:

 

E’ questa la Fede?

E’ questa la Fede? Rispondetemi! Io lo voglio sentire! Voglio sentire la vostra voce!

Andare in un luogo mi può dare la Fede, mi può donare questa Grazia?

 

No!  Non può essere così!

  

Questa è soltanto un'emozione, un'illusione, la definirei "una scatola vuota!"
Perchè, quando ci saremo allontanati da quei luoghi, quando saremo tornati a casa, quando avremo di nuovo preso il nostro posto nella vita di tutti i giorni... cosa ci rimane!
Nulla!
Non ci rimane nulla, solamente il ricordo di aver visitato un posto, di esserci inginocchiati davanti una statua, di aver pregato secondo la convenienza di quel posto.... ma il tuo cuore....il tuo cuore dov'era, sei sicuro che era lì!
Sei sicuro che il tuo cuore si sia saziato dopo aver fatto questo, e dopo questo ...cosa farai? Cercherai un'altro luogo e ancora un altro... con simboli e statue!
Vedi fratello...è il tuo cuore che ti chiede...ti chiede.....non sei tu!
E' il tuo cuore....perchè lui vuole vivere a pieno la fede....perche lui vuole saziarsi dal di dentro....mentre tu gli dai cibo che viene dal di fuori, a lui questo non serve.... per questo si ribella e ti chiede....lui ti stà chiedendo....Gesù! La sua parola e cibo per il tuo cuore, è la tua gioia infinita...lui ti colmerà di tutto, sarai pieno della sua grazia solamente ascoltando la sua parola!
Allora , permettetimi di dire:

Ma veramente noi abbiamo bisogno di luoghi?

Ma veramente noi abbiamo bisogno di queste statue e di questi simboli e di vedere segni,  per credere nella sua parola?

Possiamo essere così inclinati alla materia!  

 

Possiamo per tutta la nostra esistenza continuare a dire... Signore…. Signore… fammi toccare con mano... così io posso credere…?

La risposta è No!

Il nostro Signore l’ha già detto:

 

… beati quelli che non han veduto, e hanno creduto!

Questa è la fede, questo e il mistero della grazia, questa e la chiave del paradiso!

 
Lui ci vuole credenti!

 

Nessun dubbio dunque,  nessuna esitazione, nessuna di queste cose deve entrare nel nostro cuore.

 

Voi dovete sempre dire:  Gesù e vivo è in mezzo a noi, Gesù è al mio fianco, e mio amico Gesù, anche se sono solo in un deserto, sopra la più alta delle montagne, non sono solo…lui e con mè!

Non avete bisogno di luoghi, non avete bisogno di statue, non avete bisogno di nulla, solo di Lui!

Sì... solo di Lui! Avete udito bene!

 

Molti di voi diranno, dovè! io non lo vedo,  io vedo solo tè, tu sei pazzo, vivi la tua vita tranquillamente, perché ti crei queste illusioni, andiamo divertiamoci, godiamo delle cose di questo mondo, e ancora  non fare questi discorsi la gente ti critica,  poi si fanno beffe di tè, rideranno quando ti vedranno.

Vieni, andiamo e inebriamoci di questo vino, passeremo un giorno felice, e domani avrai dimenticato quello che oggi hai scritto, quello che oggi hai detto, quello che oggi ti sei sforzato di dire!

 

Io  stò piangendo fratelli… sì stò piangendo… solo il pensiero mi fà piangere… e vorrei fuggire da questo mondo solo per averlo sentito!

Ma invece devo rimarere quì! finche Dio vorrà! e combattere, portando davanti a mè questa parola!

 

Ora io vi supplico: 

Fratelli... non ascoltateli! Quando vi diranno queste cose tappatevi le orecchie... non date ascolto alle loro parole! e il diavolo che parla! è il diavolo che vi insulta, e lui!

Lui non vuole che voi vincete il mondo nel nome di Gesù, lui non vuole essere sconfitto! per questo vi tenta...., e il dubbio è il suo più abile strumento..... non dategli ascolto! lui vi vuole nelle sue file, nelle sue legioni, vi vuole sviare!

Dichiaratevi dunque! dichiratevi a lui senza alcun dubbio! lui si prosterà davanti a voì e fuggirà sottomesso quando sentirà la vostra voce sicura che dirà..."vai via da me, mai mi corromperai poichè sono stato unto, sono fedele io, mai crollerò a questo inganno, non mi hai riconosciuto essere immondo? .... io sono un soldato di Cristo... io sono un soldato di Cristo!"

 

Oggi nel nome di Gesù, ho voluto  lanciare questo messaggio  a chi ancora non crede a  chi ancora dubita di Cristo Gesù il Salvatore !

 
Ravvedetevi…Ravvedetevi, nel nome di Cristo… spogliatevi dei vostri vestiti  e cercatene dei nuovi, spogliatevi delle vostre presunzioni,  e riflettete in quello che Cristo vi dice!
Per Amore di Gesù...cercatelo, cercatelo nella parola, cercatelo nel vostro amico fedele a Cristo, ma soprattutto cercatelo  nel vostro cuore… lui e lì... vi stà aspettando…vi stà parlando…siete voi che non lo sentite!
Ascoltatelo nel vostro silenzio lui vi parla vi dice... eccomi sono quì... vicino a tè… non hai bisogno di altro...ci sono Io!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Islamecom

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Pompieri cristiani

meta