Le Lingue

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

LE LINGUE .... e i pentacostali

Vedi anche : LINGUAGGIO, VANTO E CONFUSIONE DELLE CHIESE PENTECOSTALI

Vedi anche : COS’E’ IL BATTESIMO CON LO SPIRITO SANTO ?

La Parola: maestra e guida alla nostra vita spirituale

Io ben vorrei che tutti parlaste in altre lingua, ( quindi non tutti parlavano in altre lingue ) ma molto più che profetaste, chi profetizza è superiore a chi parla in altre lingue, a meno che egli interpreti, affinchè la chiesa ne riceva edificazione ( 1^ Corinzi 14 = 5 )

Dio ha costituito nella chiesa primieramente degli apostoli, in secondo luogo dei profeti, in terzo luogo dei dottori, poi i miracoli, poi i doni di guarigione, le assistenze, i doni di governo, la diversità delle lingue ( 1^ Corinzi 12 = 28 )

Tutti hanno essi i doni di guarigione ? ( la risposta è, ovviamente NO ) Parlan tutti in altre lingue ? ( la risposta è ovviamente NO ) Interpretano tutti ? ( la risposta è ovviamente NO ) ( 1^ Corinzi 12 = 30 )

Quand’io parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, se non ho carità sono un rame risonante e uno squillante cembalo ( ( 1^ Corinzi 13 = 1 )

Pertanto, fratelli, bramate di profetare e non impedite di parlare in altre lingue (1^ Corinzi 14 = 39 )

Or questi segni accompagneranno coloro che avranno creduto : nel Nome Mio cacceranno i demoni; parleranno in lingue nuove; prenderanno in mano dei serpenti; e se pur bevessero alcunchè di mortifero, non ne avranno alcun male,; imporranno le mani agli infermi ed essi guariranno. ( Marco 16 = 17, 18 )

ooooooooooooooooooooooooooo

In questi ultimi tempi il nemico si beffa dei cristiani pentecostali, in verità poco spirituali, che si vantano di essere battezzati con lo SPIRITO SANTO, solo perchè parlano in altre lingue o perchè dicono qualche frase o addirittura qualche parola in altra lingua !

E’ vero che originariamente coloro su cui scendeva lo SPIRITO SANTO, anche se non tutti, ( come ad esempio : Lidia, l’eunuco di Candace, Paolo, i credenti di Samaria , i tremila e poi i duemila convertiti a Gerusalemme per la predicazione di Pietro ,e moltissimi altri ancora), parlavano in altre lingue, e le lingue sono menzionate come un dono spirituale per la edificazione della chiesa, ovviamente quando c’è chi interpreta, oggi però c’è una grande confusione a questo riguardo, perchè anche coloro che sono poco o nient’affatto cristiani, si accorgono improvvisamente di parlare in altra lingua !

Ovviamente il diavolo ci sguazza in tutto questo perché, in realtà, non essendoci chi interpreta , e non essendoci neanche coloro che hanno il discernimento degli spiriti, l’assemblea dei credenti non conosce cosa dicono coloro che parlano in altre lingue e non sanno nemmeno se esse sono un dono dall’alto o una beffa dal basso.

Sappiamo per esperienza diretta che anche i posseduti da spiriti immondi parlano lingue strane e che questo segno può essere dato anche dal nemico di DIO che gode prendendo in giro i cristiani i quali, purtroppo, godono di poca avvedutezza.

Vi sono pure i carismatici che parlano in altre lingue, come ancora alcune sette strane che praticano la magia !!!

Or colui o colei che parla in altre lingue in seno ad un’assemblea ove non c’è chi interpreta o che ha il discernimento degli spiriti, può proferire parole di lode al Signore, ma anche parole di beffa contro i credenti od anche parole di bestemmia, tanto chi se ne accorge ?

La colpa di tutto questo è ovviamente dei capi, o anziani o pastori, i quali per anni , e ogni volta che ne hanno l’occasione, incìtono i credenti a chiedere al Signore il battesimo dello Spirito Santo , il quale battesimo, si riduce poi, sempre ed ovunque, in qualche frase in altra lingua o in un linguaggio ben sciolto, ma sempre sconosciuto all’assemblea, la quale ascolta ma non intende e tiene colui o colei che parla in altra lingua in una certa considerazione, come se facesse parte dei cristiani di serie A, avendo avuto dal Signore, il famoso battesimo.

Ora battesimo, facendo riferimento alle parole di Giovanni Battista :” Egli vi battezzerà con lo Spirito Santo e col fuoco ( Matteo 3 = 11 ), e, tenendo presente l’avverarsi di questo avvenimento il giorno della Pentecoste ( Atti 2 = 3 , 4 ), riteniamo che significhi pienezza di Spirito Santo con le sue gloriose conseguenze come: prorompente spiritualità, pienezza di frutti dello Spirito , amore glorioso per il Signore e per i fratelli, e perché no, anche la manifestazione di qualche dono spirituale, vita consacrata al Signore, sapienza spirituale, predicazione che entra nei cuori e convince di peccato, insomma un guerriero spirituale ed un eroe della fede !

-------------------------------------------------------------------------------------------

A pagina 260 di “DOTTRINE DELLA BIBBIA”, alla lettera h) leggiamo : Bisogna distinguere le lingue come SEGNO e le lingue come DONO , il primo è per tutti, il secondo non è per tutti.

Questa asserzione non è scritturale, è una teoria puramente umana ed è una convinzione dottrinale sbagliata; quindi non è da DIO !!

-------------------------------------------------------------------------------------------

Consideriamo ancora che la pienezza di Spirito Santo non è stabile ma è fluttuante se consideriamo i versi di Atti 2 = 4 e 4 = 31; infatti, gli apostoli, riempiti di potenza e di Spirito Santo il giorno della Pentecoste, , pochi giorni dopo, in seguito alle minacce dei sacerdoti e del Sinedrio, essi ebbero di nuovo bisogno di essere RIEMPITI di Spirito Santo.

Questo vuol dire semplicemente che la pienezza iniziale era scemata e che essi avevano bisogno di nuovo vigore da parte di DIO !

Quindi, la parola che si usa sentire spesso in seno alle assemblee dei pentecostali: “ IO SONO BATTEZZATO CON LO SPIRITO SANTO” come se fosse un sigillo, una medaglia, o un attestato ricevuto e messo bene in vista e fatto notare ad ogni piè sospinto, a prescindere dalle condizioni spirituali che gode il credente al momento che fa questa affermazione; è pura follia e non rispecchia la verità biblica.

Ora il credente che fa questa affermazione, mostra, come testimonianza che quel che dice è vero, il suo linguaggio strano, il che non dimostra affatto che lui è SUGGELLATO ( come a volte si dice ) con lo Spirito Santo.

Ora tutto questo non è vero per molte semplici ragioni.

1°)= Il LINGUAGGIO, qualora si tratti di un vero linguaggio, è un dono di Dio, e prescinde dalla condizione spirituale del credente . Esso rimane anche se il credente cade nella freddezza spirituale, basta concentrarsi un pò ed il linguaggio viene fuori, perché non è lo SPIRITO SANTO che parla , ma è lo spirito umano ( 1^ Corinzi 14 = 14 ).

2°)= E’ chiaro che per essere un dono dall’alto deve avvenire in seguito ad una potente benedizione che quasi sempre coinvolge tutta la comunità.

Poi il linguaggio deve essere un linguaggio nel senso che deve avere un senso ed un significato e non poche parole o addirittura qualche parola pronunciata avendo un senso oscuro, e ripetuta continuamente !

3°)= In molti casi è avvenuto che un credente, mentre sta seduto in chiesa, o prende il fresco fuori il giardino della sua casa, o mentre cammina per istrada, o lascia che un altro fratello gli imponga le mani, o assiste al servizio sotto la tenda “ Cristo è la risposta “; si accorge che sta parlando una lingua sconosciuta o dice qualcosa o pronuncia delle parole dal significato sconosciuto. A questo punto egli ne fa una deduzione logica e immediata: Il Signore lo ha battezzato con lo Spirito Santo !

Questo è un gravissimo errore perché in molti casi non è un dono di Dio, ma una BEFFA del diavolo !

Or colui che è stato l’oggetto di tale fenomeno, non ci tiene ad indagare da dove viene questo linguaggio perché lui se ne compiace grandemente e testimonierà dentro è fuori la chiesa che il Signore lo ha battezzato con lo Spirito Santo anche se egli rimane tale e quale come era prima, con i sui difetti, le sua miseria spirituale, la sua ignoranza biblica, la sua noncuranza verso una vita consacrata e spesa per il Signore Gesù

Il linguaggio, come molti credono, è una manifestazione spirituale in cui lo Spirito Santo parla attraverso il credente, per cui, il credente stesso viene ingannato e sedotto da questa teoria antiscritturale.

Ho visto credenti che, prima di iniziare un ragionamento biblico, si accertano che lo Spirito Santo è in loro pronunciando alcune parole in altra lingua.

Lo stesso atteggiamento ha avuto un altro fratello che, chiamato a portare la Parola dal pulpito, prima di alzarsi, ha fatto la stessa cosa.

Questo è aberrante, insensato e antiscritturale

PREGHIERA PER LO SPIRITO SANTO

Cosa vuol dire preghiera per lo Spirito Santo ?

Cosa cerca il credente che partecipa a questo tipo di preghiera peraltro non biblica ?

Non cerca forse il credente la pienezza dello Spirito Santo sempre ? A casa sua, nella riunioni fraterne, durante i servizi di culto ?

Perché mai dovrebbe esserci una preghiera specifica per ricevere lo Spirito Santo ?

Consideriamo ancora : Che cosa brama il credente che partecipa a queste preghiere ? Non brama forse egli il parlare in altre lingue ? Brama egli forse una vita consacrata, la pienezza dello Spirito, la santità, la comunione col Signore ?

NO!!!! Egli brama parlare in altra lingua !

QUI’ C’E’ L’INGANNO, QUI’ C’E’ L’ERRORE; QUI’ C’E’ L’INSEGNAMENTO ANTIBIBLICO !!!

Vogliamo considerare ancora che molti fratelli sfoggiano il loro linguaggio durante i culti o le preghiere comunitarie !

Questo vuol dire disubbidire a Dio !

La Parola ci insegna : I Corinzi 14:28 “ E se non v'è chi interpreti, si tacciano nella chiesa e parlino a se stessi e a Dio

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri