La Chiesa di Cristo è ....

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Qualcuno disse "la Chiesa di Dio non risponde al numero civico di nessun edificio". Concordo !!!

In questi giorni infuria la polemica intorno alle dichiarazioni della "Congregazione vaticana per la Dottrina della Fede". Le "tesi" proposte sono ben conosciute. La Chiesa di Cristo è la Chiesa Cattolica Romana, al di fuori di essa vi sono imperfezioni e mancanze, insomma vi sono false Chiese di Cristo.

Volevo sostenere ciò che penso, forse già detto da qualche parte e da qualcuno, mi scuso per la possibile ripetizione.

Mi preme, più che ribadire "tale Chiesa non può essere di Cristo per siffatto motivo", "l'altra congregazione non può esserlo per queste altre ragioni", mi preme, dicevo, il desiderio di ricordarmi del continuo che la Chiesa di Cristo è quell'edificio, non costruito da mani d'uomini, composta da tutti quelli che hanno ricevuto Cristo come personale Salvatore. Pietre, i credenti, edificate l'un l'altra che poggiano sulla Pietra angolare che è Cristo, e che regge tutto l'edificio "invisibile".

Questa "buona notizia" non è imbrigliabile in una denominazione o in una organizzazione umana. Certamente vi sono cattolici che hanno ricevuto Gesù e che quindi, per questo, sono parte della Chiesa di Cristo. Come vi sono evangelici e protestanti che hanno accettato Cristo e quanti che, pur non "confessando fede", sono credenti, a volte meno ipocritamente di quanti si etichettano con questo o quel nome. Per questo, per aver ricevuto Gesù, sono tutte le pietre citate da Pietro (1Pietro 2:5).

Affermare che solo e tutta la tale o altra istituzione umana è la Chiesa di Cristo è, a mio avviso, un errore.

Non è l'istituzione, l'organizzazione, la Chiesa di Gesù, piuttosto l'insieme dei "veri" credenti, i cristiani, quelli che realmente hanno ricevuto Cristo, e questi solo Lui li conosce, l'unico in grado di leggere il cuore oltre che la "facciata"...... Gesù non vede l'organizzazione a cui appartengono questi o altri uomini. Non "riceve"  tutti e tutto quello che viene da questa o quella denominazione, piuttosto riceve tutti quelli che ..l'hanno ricevuto.

E' l'uomo che, divenuto credente, avendo cioè ricevuto Cristo come Salvatore, come "passione", come esempio, come scopo e mezzo di vita, diviene, quindi, parte della Chiesa di Cristo. Non è un'organizzazione umana che fa divenire l'uomo un cristiano, il credente, piuttosto, fa la Chiesa.

E' facile confondere il concetto di chiesa con Chiesa. Ovvero le organizzazioni visibili, opera di uomini, con la Chiesa Universale, sparsa nel tempo e nello spazio e invisibile agli occhi umani, opera di Cristo (che chiama "la mia Chiesa" Matteo 16:18). Proverò a spiegare meglio il concetto.

La prima, la chiesa con la "c" minuscola, è quell'organizzazione, quell'adunanza visibile e organizzata, identificabile in un luogo, in un tempo.

Per questo nella Bibbia si parla di quella chiesa o dell'altra, Corinto, Gerusalemme, Galazia, etc, adunanze visibili, organizzate. 
Ma si parla anche e principalmente della Chiesa di Cristo, non identificabile in una di queste organizzazioni, piuttosto definita come l'insieme dei cristiani, dei credenti.

Non è detto che l'adunanza visibile sia formata da tutti credenti sinceri. Altresì la Chiesa di Cristo è composta solamente dall'insieme di tutti i credenti, sparsi nel tempo e nello spazio, e preziosi, tutti, agli occhi di Cristo.

Questo è il messaggio biblico. Spesso, purtroppo, violentato a proprio uso e consumo.

E' necessario che vi siano organizzazioni umane, d'altronde Gesù non vuole togliere i suoi figli dal mondo, almeno fino al Suo ritorno,  piuttosto gradisce che testimoniano. Inevitabile quindi che vi siano organizzazioni e varie chiese, ma voler imbrigliare quel messaggio, voler ergersi a faro, a vicario indiscusso e indiscutibile è qualcosa che a me, misero, povero e poco acculturato, incute sospetto, terrore. Da qualunque parte provenga tale rivendicazione. Che non sia Cristo stesso ovviamente, l'unico nome che ci è stato dato per ...

Vorrei riportare dei versetti, certamente conosciuti, da essi si evince qualcosa di grandioso e di affascinante, invito quindi a rileggerli, magari anticipando una preghiera. E anticipo una domanda, un po retorica me ne scuso: E' necessario appartenere ad una denominazione per essere graditi a l'Eterno, e quindi godere delle sue promesse, o piuttosto ricevere Cristo, nell'intimo, come personale salvatore ?

alex.kirk

Giovanni 1:6
Vi fu un uomo mandato da Dio, il cui nome era Giovanni.
Egli venne come testimone per rendere testimonianza alla luce, affinché tutti credessero per mezzo di lui.
Egli stesso non era la luce, ma venne per rendere testimonianza alla luce. La vera luce che illumina ogni uomo stava venendo nel mondo.
Egli era nel mondo, e il mondo fu fatto per mezzo di lui, ma il mondo non l'ha conosciuto.
È venuto in casa sua e i suoi non l'hanno ricevuto;
ma a tutti quelli che l'hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figli di Dio: a quelli, cioè, che credono nel suo nome;
i quali non sono nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d'uomo, ma sono nati da Dio.
E la Parola è diventata carne e ha abitato per un tempo fra di noi, piena di grazia e di verità; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come di unigenito dal Padre.

Da Romani 5:8
 Dio invece mostra la grandezza del proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi. Tanto più dunque, essendo ora giustificati per il suo sangue, saremo per mezzo di lui salvati dall'ira. Se infatti, mentre eravamo nemici, siamo stati riconciliati con Dio mediante la morte del Figlio suo, tanto più ora, che siamo riconciliati, saremo salvati mediante la sua vita.
Non solo, ma ci gloriamo anche in Dio per mezzo del nostro Signore Gesù Cristo, mediante il quale abbiamo ora ottenuto la riconciliazione.

Giovanni 5:24
 In verità, in verità vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna; e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita.

Efesini 2:8
Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi; è il dono di Dio.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri