SCORSONE Nicola Andrea

Il futuro dei nostri morti...

Quella mattina del 1° di novembre, alla mia nascita, amici, parenti, vicini di casa… dicevano: “Lo hanno portato i morti!”, secondo la tradizione che i morti portano doni ai bambini. Mia madre, ancora dolorante a motivo del parto, rispondeva: “Altro che morti, l’hanno portato i vivi!”.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La pasqua del ladrone

qui in pdf - “Quando furono giunti al luogo detto «il teschio», vi crocifissero lui e i malfattori, uno a destra e l’altro a sinistra. Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

facebook icona twitter iconawhatapps icona

E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il Vangelo a ogni creatura

Carissimi,
vi abbracciamo con un grande bacio in Gesù, con la grande consolazione divina inestimabile, nell'essere stati fatti degni di collaborare col Signore del cielo e della terra, per il regno dei cieli. ALLELUIA!

Come sapete a San Remo, Adriano Celentano ha fatto una specie di predica del Vangelo, evidenziando di pensare all'eternità, al paradiso di Dio poiché qui siamo di passaggio.

Tanto per far ridere, per le tante volgarità dette, e le varie provocazioni eterosessuali e omosessuali, si è detto poco e han fatto poco rumore.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Il "buon anno" più bello

Stiamo entrando in un nuovo anno, e possibilmente con una bella festa e tanti auguri. Miliardi di altri uomini hanno festeggiato il 1003, altri il 1915, ma la festa fu subito trasformata in guerra. E ci siamo vicini anche noi. È certo comunque che nell'anno nuovo ci si possono aspettare avvenimenti di ogni genere. Bisognerà fare delle scelte poco importanti che non intaccheranno molto l'avvenire come l'acquisto di un abito, il ristorante migliore, le vacanze... E ancora scegliere la propria residenza, il datore di lavoro, e ancor più.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

2012, la fine del mondo?

Il libro di Roberto Giacobbo sul calendario del popolo maya, che arriva alla conclusione della suddetta data della fine del mondo, suscita in molti preoccupazione. Certo, se questa fosse la data ufficiale della fine, non avrebbe senso iniziare la costruzione di una bella villa per volerla abitare serenamente per 100 anni, oppure fare progetti a lunga scadenza. Ciò è avvenuto realmente per diversi ex Testimoni di Geova e per tanti di altre sette, che a causa di diverse date annunziate (1914, 1975, 1994... 2034 la data futura), smisero di continuare gli studi, cancellando tutti i progetti futuri.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Buon Natale - Gesù è nato nel tuo cuore?

Un opuscolo del fratello Nicola molto adatto per questi giorni di festa che si avvicinano. Un'occasione per riflettere e meditare sulla venuta di Gesù. Perchè?

Clicca qui per scaricare l'opuscolo che tratta il natale e il capodanno.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Santo sicuro!

Per l'iter burocratico e l'enorme costo di denaro pubblico, fare qualcuno "santo subito" è improbabile, per i comuni mortali impossibile. Infatti in primis, si dovrà appurare l'eroismo della virtù del candidato, e da come dichiara la Bibbia, che siamo tutti peccatori, è un po' difficile. Infatti la causa di Pio di Pietrelcina è durata più di 30 anni, con una spesa di bolle, notai, avvocati e giudici di circa 5 miliardi di vecchie lire.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Santo dopo quattro secondi

"Proclamate la sua gloria fra le nazioni e i suoi prodigi fra tutti i popoli!"
Salmo 96:3

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Le nozze di tutti i tempi - Invito speciale per te

Alle nozze del secolo, quelle fra il principe William d'Inghilterra e Kate Middleton, chi non vorrebbe avere l’onore d’essere invitato!? Andarvi con vestiti firmati, goderne lo sfarzo, cenare alla tavola regale, gustare quella torta gigantesca che han fatto...
 
A proposito, a chi legge poco e niente la Bibbia, vogliamo dedicare i due importantissimi passi seguenti predicati da Gesù.

Matteo 22:1/14 - “Gesù ricominciò a

facebook icona twitter iconawhatapps icona

La Pasqua - Le sofferenze divine

Ho vivamente desiderato di mangiare questa Pasqua con voi,  prima di soffrire; poiché io vi dico che non la mangerò più,  finché sia compiuta nel regno di Dio - (Gesù) Luca 22:15/16
 
Per Pasqua si assistono a delle rappresentazioni della crocifissione di Gesù: viventi o con crocifissi di cartone. Dalla finzione alla realtà, faremo un approfondimento sulle sofferenze reali di Gesù.

A volte fra i credenti ricorre un pensiero che le sofferenze fisiche e morali di Gesù, non sono stati tanto importanti come quelle spirituali di essersi caricato di tutti i peccati del mondo.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a SCORSONE Nicola Andrea

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri