"Pronti sempre a rendere ragione della speranza che è in voi"

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Buongiorno a tutti.

Mi avete gentilmente invitato a raccontare qualcosa di me, in rapporto alla fede, e accetto volentieri.

Fin da piccola sono sempre stata attratta dalla ricerca del "perchè" profondo delle cose, tanto più che avevo una nonna che, avendo fatto studi umanistici, mi parlava di religione e filosofia (lei, tra l'altro, aveva frequentato il collegio Metodista de La Spezia).

Sono cresciuta nella religione cattolica, ma, al Liceo, quando ho cominciato a studiare filosofia, ho trovato un Dio diverso, che si poteva accettare razionalmente, l'eterno e infinito fondamento dell'essere e questo è stato Dio per me, per molto tempo.

Mi sono staccata dalla chiesa cattolica e da tutte le religioni organizzate.

In seguito, come capita a moltissimi, nella vita ho avuto varie vicissitudini, delusioni morali e una malattia fisica debilitante, che ora posso tenere sotto controllo, ma è sempre pronta a  farsi sentire e rivendicare il suo spazio.

Ho capito che l'essenza dell'interrogativo religioso non è "chi e come ha creato il mondo", ma "perchè è stato creato", perchè il male e il dolore.

Ho compreso che il Dio dei filosofi, per quanto grande e affascinante, da solo non bastava a colmare la nostra solitudine e, a volte, disperazione.

Dopo aver letto pensatori cristiani come Kierkegaard, Pascal e Karl Barth (che prima disprezzavo), ho compreso che l'unica risposta può essere in un Dio che non spiega il dolore,  ma ci sta accanto nel dolore, condividendo la nostra condione e dandole un signiicato.

Posso dire di avere incontrato Gesù?  Forse sì e forse si può farlo anche per mezzo delle pagine dei pensatori e teologi, a me è successo così .

Mi sono avvicinata alla chiesa valdese perchè ho trovato un pastore che mi ha ricordato le parole di Agostino sulla pace che potremo trovare solo in Dio, e anche perchè mi sembra che il protestantesimo sia più "essenziale" del cattolicesimo nel conservare e trasmettere il messaggio fondante della fede cristiana (solo Cristo, sola grazia, gloria a Dio solo).

grazie di avermi dato spazio, preghiamo gli uni per gli altri come è raccomandato nelle bellissime Lettere di Paolo

Un caro saluto a tutti

Elena

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

bellissa la tua storia che sii d esempio a noi tutti.Se Gesù lo cerchi Lui si fa  trovare di da la forza di affrontare tutto ti consola ti guarisce asciuga lalecrime e sempre con noi.Io lo so perché e il mio compagno di vita.Solo Lui e  basta  è la verità e la vita .Alleluia

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri