Nasce Gesù - Scandalo: invitati solo quattro pastori maleodoranti

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Nasce il Salvatore del mondo e non sono stati invitati ne l'imperatore ne i re, nessuna autorità ne personaggi famosi, nessun papa o capo religioso. Niente tv o stampa.
In una mangiatoia puzzolente invitati solo qualche pastore maleodorante!
Predicazione audio tratto dal capitolo 2 di Luca.
 


_______________

 
 
---

Luca 2

In quel tempo uscì un decreto da parte di Cesare Augusto, che ordinava il censimento di tutto l'impero.
Questo fu il primo censimento fatto quando Quirinio era governatore della Siria.
Tutti andavano a farsi registrare, ciascuno alla sua città.

Dalla Galilea, dalla città di Nazaret, anche Giuseppe salì in Giudea, alla città di Davide chiamata Betlemme, perché era della casa e famiglia di Davide, per farsi registrare con Maria, sua sposa, che era incinta.

Mentre erano là, si compì per lei il tempo del parto;
ed ella diede alla luce il suo figlio primogenito, lo fasciò, e lo coricò in una mangiatoia, perché non c'era posto per loro nell'albergo.

In quella stessa regione c'erano dei pastori che stavano nei campi e di notte facevano la guardia al loro gregge.
E un angelo del Signore si presentò a loro e la gloria del Signore risplendé intorno a loro, e furono presi da gran timore.

L'angelo disse loro: «Non temete, perché io vi porto la buona notizia di una grande gioia che tutto il popolo avrà: "Oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è il Cristo, il Signore. E questo vi servirà di segno: troverete un bambino avvolto in fasce e coricato in una mangiatoia"».

E a un tratto vi fu con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste, che lodava Dio e diceva:

«Gloria a Dio nei luoghi altissimi, e pace in terra agli uomini ch'egli gradisce!»

Quando gli angeli se ne furono andati verso il cielo, i pastori dicevano tra di loro: «Andiamo fino a Betlemme e vediamo ciò che è avvenuto, e che il Signore ci ha fatto sapere».
Andarono in fretta, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia;
e, vedutolo, divulgarono quello che era stato loro detto di quel bambino.
E tutti quelli che li udirono si meravigliarono delle cose dette loro dai pastori.
Maria serbava in sé tutte queste cose, meditandole in cuor suo.
E i pastori tornarono indietro, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato loro annunciato.
 

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Commenti

alleluia andiamo ad adorare il Salvatore Dio si è fatto uomo ed è venuto ad abitare in mezzo a noi.Non vuole regnanti vuole gente umile povera dentro vuole in dono la fede la gioia di non avere niente di materiale ma spirituale.Midiceva una missionaria che i bambini africani sorridevzno sempre pur non avendo niente i bambini occidentali sono tristi hanno tutto. Andiamo al signote con un sorriso Lui è Qui.Adorimo cantiamo annunciamo la sua venuta la sua parola Dio è con noi Emmanuel

Ritratto di alex

Infatti i miei pensieri non sono i vostri pensieri, né le vostre vie sono le mie vie, dice il SIGNORE. «Come i cieli sono alti al di sopra della terra, così sono le mie vie più alte delle vostre vie, e i miei pensieri più alti dei vostri pensieri.
Isaia 55 8/9

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri