Levitico - 11

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Legge sugli animali puri e su quelli impuri

Le 20:25-26; =De 14:3-21; At 10:11-16; Eb 9:10

  11:1 Poi il SIGNORE disse a Mosè e ad Aaronne:

  11:2 «Parlate così ai figli d'Israele:

"Questi sono gli animali che potrete mangiare fra tutte le bestie che sono sulla terra.

  11:3 Mangerete ogni animale che ha l'unghia spartita, il piede forcuto, e che rumina.

  11:4 Ma tra quelli che ruminano e tra quelli che hanno l'unghia spartita, non mangerete questi: il cammello, perché rumina, ma non ha l'unghia spartita; lo considererete impuro;

  11:5 l'irace, perché rumina, ma non ha l'unghia spartita; lo considererete impuro;

  11:6 la lepre, perché rumina, ma non ha l'unghia spartita; la considererete impura;

  11:7 il porco, perché ha l'unghia spartita e il piede forcuto, ma non rumina; lo considererete impuro.

  11:8 Non mangerete la loro carne e non toccherete i loro corpi morti; li considererete impuri.

  11:9 Fra tutti gli animali acquatici voi potrete mangiare questi. Mangerete tutto ciò che ha pinne e squame nelle acque, tanto nei mari quanto nei fiumi.

  11:10 Ma tutto ciò che non ha né pinne né squame, sia nei mari sia nei fiumi, fra tutto ciò che si muove nelle acque e tutto ciò che vive nelle acque, lo considererete abominevole.

  11:11 Li considererete abominevoli; non mangerete la loro carne, e avrete in abominio i loro corpi morti.

  11:12 Considererete abominevole tutto ciò che non ha né pinne né squame nelle acque.

  11:13 Tra gli uccelli avrete in abominio questi, e non li mangerete, perché sono un abominio: l'aquila, l'ossìfraga e l'aquila di mare;

  11:14 il nibbio e ogni specie di falco;

  11:15 ogni specie di corvo;

  11:16 lo struzzo, il barbagianni, il gabbiano e ogni specie di sparviero;

  11:17 il gufo, lo smergo, l'ibis;

  11:18 il cigno, il pellicano, l'avvoltoio;

  11:19 la cicogna, ogni specie di airone, l'upupa e il pipistrello.

  11:20 Avrete in abominio pure ogni insetto alato che cammina su quattro piedi.

  11:21 Però, fra tutti gli insetti alati che camminano su quattro piedi, mangerete quelli che hanno zampe sopra i piedi adatte a saltare sulla terra.

  11:22 Di questi potrete mangiare: ogni specie di cavallette, ogni specie di locuste, gli acridi e i grilli.

  11:23 Ogni altro insetto alato che ha quattro piedi vi sarà in abominio.

  11:24 Questi animali vi renderanno impuri; chiunque toccherà il loro corpo morto sarà impuro fino alla sera.

  11:25 Chiunque porterà i loro corpi morti si laverà le vesti e sarà impuro fino alla sera.

  11:26 Considererete impuro ogni animale che ha l'unghia spartita, ma non ha il piede forcuto e non rumina; chiunque lo toccherà sarà impuro.

  11:27 Considererete impuri tutti i quadrupedi che camminano sulla pianta dei piedi; chiunque toccherà il loro corpo morto sarà impuro fino alla sera.

  11:28 Chiunque porterà i loro corpi morti si laverà le vesti e sarà immondo fino alla sera. Questi animali li considererete impuri.

  11:29 Tra i piccoli animali che strisciano sulla terra, considererete impuri questi: la talpa, il topo e ogni specie di lucertola,

  11:30 il toporagno, la rana, la tartaruga, la lumaca, il camaleonte.

  11:31 Questi, fra gli animali che strisciano, saranno impuri per voi; chiunque li toccherà quando sono morti, sarà impuro fino alla sera.

  11:32 Ogni oggetto sul quale cadrà qualcuno di essi quando è morto, sarà immondo: sia che si tratti di oggetti di legno o stoffa o pelle o sacco o qualunque altro oggetto di cui si faccia uso; sarà messo nell'acqua e sarà impuro fino alla sera; poi sarà puro.

  11:33 Se ne cade qualcuno in un vaso di terra, tutto quello che vi si troverà dentro sarà impuro, e spezzerete il vaso.

  11:34 Ogni cibo che serve al nutrimento, sul quale sarà caduta di quell'acqua, sarà impuro; e ogni bevanda di cui si fa uso, qualunque sia il vaso che la contiene, sarà impura.

  11:35 Ogni oggetto sul quale cadrà qualcosa del loro corpo morto, sarà impuro; il forno o il fornello sarà spezzato; sono impuri e li considererete impuri.

  11:36 Però, una fonte o una cisterna, nella quale c'è dell'acqua, sarà pura; ma chi toccherà i loro corpi morti sarà impuro.

  11:37 Se qualcosa dei loro corpi morti cade su qualche seme che deve essere seminato, questo sarà puro;

  11:38 ma se è stata versata dell'acqua sul seme e vi cade sopra qualcosa dei loro corpi morti, lo considererai impuro.

  11:39 Se muore un animale di quelli che vi servono per nutrimento, colui che ne toccherà il corpo morto sarà impuro fino alla sera.

  11:40 Colui che mangerà di quel corpo morto si laverà le vesti e sarà impuro fino alla sera; allo stesso modo colui che porterà quel corpo morto si laverà le vesti e sarà impuro fino alla sera.

  11:41 Ogni cosa che striscia sulla terra è abominevole; non se ne mangerà.

  11:42 Di tutti gli animali che brulicano sulla terra non ne mangerete nessuno di quelli che strisciano sul ventre o camminano con quattro piedi o con molti piedi, perché sono abominevoli.

  11:43 Non vi rendete abominevoli a causa di uno di questi animali che strisciano e non vi rendete impuri per causa loro e non lasciatevi contaminare da loro.

  11:44 Poiché io sono il SIGNORE, il vostro Dio; santificatevi dunque e siate santi, perché io sono santo. Non contaminate le vostre persone per mezzo di uno qualsiasi di questi animali che strisciano sulla terra.

  11:45 Poiché io sono il SIGNORE che vi ho fatti salire dal paese d'Egitto, per essere il vostro Dio. Siate dunque santi, perché io sono santo.

  11:46 Questa è la legge riguardante i quadrupedi, gli uccelli, ogni essere vivente che si muove nelle acque e ogni essere che striscia sulla terra,

  11:47 perché sappiate discernere ciò che è impuro da ciò che è puro, l'animale che si può mangiare da quello che non si deve mangiare"».

 

Levitico - Indice

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri