Aggiungi un commento

E sarete veramente liberi!

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

La libertà... che parolone!

Dopo "amore", "libertà" è forse una fra le parole più usate, a proposito e a sproposito, nella letteratura di tutti i tempi e nelle canzoni di musica leggera... Sì, ma che cos'è la "libertà"? E, soprattutto, è possibile vivere in libertà, in uno stato interiore di vera libertà?

"Libertà vo' cercando, che è sì cara...", esclamava Virgilio nel Canto I del "Purgatorio" di Dante, e sembra che la ricerca della libertà sia stata l'anelito di intere generazioni, dai patrioti risorgimentali agli hippy sessantottini... ma nessuno, finora, sembra essere mai riuscito a trovare il bandolo di questa matassa.

Infatti, se è vero che nel Risorgimento sono stati cacciati gli invasori austriaci e borbonici, è anche vero che la libertà e la giustizia non sono sbocciate automaticamente nell'Italia unita. E se è vero che a Woodstock centinaia di giovani hanno vissuto momenti indimenticabili di "libertà", è anche vero che molti di loro sono morti per overdose o altre cause violente nei mesi e negli anni successivi...

Ma allora, ci chiediamo ancora: "Che cos'è la libertà, la vera libertà?"

Se c'è una Persona che ha vissuto nella vera libertà, quella è Gesù Cristo, il Figlio di Dio diventato uomo. E di Lui, in Gv 8:31,32,36 sta scritto così.

"...Gesù allora disse a quei Giudei che avevano creduto in lui:

«Se perseverate nella mia parola, siete veramente miei discepoli;

conoscerete la verità e la verità vi farà liberi»...

Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete veramente liberi".

Delle due una: o Gesù era un folle e un bugiardo, oppure Egli ha detto la verità e, allora, grazie a Lui e alla Sua Parola è possibile sperimentare la libertà e anche la vera libertà...

Ecco il motivo per cui mi accingo a presentare al lettore questo lavoro di ricerca, che il Signore mi ha messo in cuore di portare avanti in questi mesi e che ha visto il brano di Gv 8:31-36, menzionato poc'anzi, come vero e proprio "apripista".

Prima, però, di presentare questo lavoro al lettore, posso sintetizzare il suo risultato e dire ad alta voce che c'è una buona notizia per tutti noi:

E' possibile essere liberi e vivere la vera libertà!

Ma, prima di proseguire nello studio, in questo capitolo introduttivo ritengo necessario esporre alcune importanti premesse.

Continua qui in pdf
_______________
Giuseppe Martelli
Centro Evangelico - Borgata FInocchio - Roma

AllegatoDimensione
PDF icon liberta.pdf310.95 KB

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri