Aggiungi un commento

Per far emergere quella zona, come tu dici, povera avrebbero dovuto bastare le spoglie umane di un Santo che brilla di luce propria e che, sicuramente, se potesse, si rigirerebbe in quella cripta smodatamente sfarzosa. Pensi che sia felice dello sfarzo che gira attorno alla sua persona, frate umile quale era? O ne sarebbe maggiormente se quel tesoro fosse stato utilizzato in maniera diversa...  lascio a te immaginare quale.

L'oro di cui non necessita per entrare nella gloria dei Cieli e che non ha alcun valore, dinanzi a Dio. 

Ho scritto una poesia sul tema, a seguito di un viaggio a S. Giovanni Rotondo. Se sei su facebook vai a leggerla sul mio diario. Ciao Iris Vignola  

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri