Aggiungi un commento

Ritratto di alex

Ciao Salvezza, buona giornata, vedo che questo argomento ti è molto caro. Hai perfettamente ragione quando parli della necessità di fondatezza scritturale per affermare questa o quella dottrina.

Infatti è proprio tramite le scritture che, non conosco la storia dei concili,  il fratello Giuseppe ha utilizzatto, certamente altri prima di lui, per dimostrare scritturalmente la deità di Gesù e dello Spirito Santo.

Infatti, e qui hai ragione, pur non parlando esplicitamente di trinità, nella Bibbia si evince che esiste Dio, Gesù e lo Spirito Santo. Queste tre figure è pacifico che esistano.

Ecco questo è il primo passo, riconoscere l'esistenza di queste tre "figure".
Di conseguenza è lecito domandarsi chi sono, cosa rappresentano, le loro caratteristiche, le loro proprietà, per quanto ci è dato capire....

Insomma accettare dottrine per dogma è assolutamente da escludere anche nel mio pensare. Tuttavia ritengo sia doveroso interrogarsi su queste tre figure e, con la Scrittura, cercare di spiegarle.... 

Molti sono giunti, quindi, a queste conclusioni, principalmente,
- Dio è l'Eterno, Gesù è la Parola fatta carne, Lo Spirito Santo è il Consolatore venuto dopo che Gesù è stato glorificato. In una parola la trinità, ovvero tre figure diverse ma della stessa "sostanza"

- Dio è Il padre, Gesù è il figlio ma non il Padre, Lo Spirito Santo è la forza di Dio, ho qualcosa di simile. Tre figure diverse ma con molte cose in comune. Ma non la stessa cosa e non voglio chiamarla trinità....

 Forse giriamo giriamo ma diciamo la stessa cosa... :-)

 

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri