Aggiungi un commento

Ritratto di alex

Caro fratello,
comprendo come questo argomento ti sia particolarmente caro.

Eretico, certamente una parola forte. Mi torna in mente quando Gesù disse (Matteo 5)
21 «Voi avete udito che fu detto agli antichi: "Non uccidere: chiunque avrà ucciso sarà sottoposto al tribunale";
22 ma io vi dico: chiunque si adira contro suo fratello sarà sottoposto al tribunale; e chi avrà detto a suo fratello: "Raca" sarà sottoposto al sinedrio; e chi gli avrà detto: "Pazzo!" sarà condannato alla geenna del fuoco.

 


Personalmente sono pronto a rispettare quanti, avendo pubblicamente testimoniato la loro fede in Cristo, pur tuttavia hanno punti di vista differenti  su alcune questioni. Mi rendo conto che simili aperture probabilmente non sono comunissime negli ambienti religiosi ne tantomeno in ambienti evangelici. 

 

Mi esercito in questo, anche se francamente mi domando spesso se è cosa "giusta",  per vari motivi:

  • Non sono nato in una famiglia "credente", pertanto tanti concetti che si tende ad assimilare per abitudine, a volte per tradizione, non sono nelle mie corde;
  • Tutte le volte che ho provato ad essere legalista ed intransigente, pur con tesi e dottrine che ritengo ampiamente scritturali, mai è servito ad edificare l'interlocutore. Anzi è successo che le posizioni si arroccano e mai ho cambiato idee, ed ho fatto campiare pensiero, con simili atteggiamenti;
  • Sono convinto dalla Scrittura che quello che unisce o dovrebbe unire i seguaci di Cristo, la visione appunto di Gesù come il Cristo, sia molto più importante della "carne sacrificata agli idoli" che per taluni è peccato mangiare e per altri no, per dirla alla Paolo.

Per questo e per altri percosi che mi hanno visto percorlerli, mai certo che siano giusti e mi rendano giusto, se non solo Cristo (Gloria a DIO) rispetto la tua posizione, pur non condividendola. Anche se, come già detto (la famosa lana carpina) probabilmente il punto ha cui giungiamo è lo stesso ma con termini utilizatti per esprimerlo differenti.

Non posso, quindi, che rimandarti nuovamente allo studio del fratello Giuseppe, https://www.evangelici.info/files/TestimoniGeova.htm#_Toc76200056, con la preghiera di ulteriore approfondimento.

Comprendo che è inconciliabile per la mente umana ritenere possibili certe questioni ma mi insegni che è proprio questo  che è necessario fare: credere nell'impossibile, questa è la nostra fede.

Ovviamente mi riferisco a Cristo, infatti non solo non è scritto in nessuna parte della Bibbia la parola trinità e tantomeno la necessità di credere in questo concetto, o in altri pur importanti, per la salvezza.

Eppure questo non cancella la prova Scritturale sulle qualità dello Spirito Santo come persona, sugli intrecci tra queste tre figure, a volte una è chiamata Spirito Santo, poi in un punto della Bibbia si riprende il discorso ed è chiamato, riferendosi a passi scritturali in cui lo Spirito Santo ha parlato, come allo Spirito di Cristo. Gesù era la Parola e che la Parola era Dio.

Gesù, in nessun passo è esplicitato che è Dio. Ovvero non è scritto da nessuna parte che "Gesù è Dio", ma lo comprendiamo per dei giri di "concetto" "La Parola era Dio", etc, etc... questo per dirti che di obiezioni se ne possono fare molte se utiliziamo la nostra logica. Ma proprio se superiamo questa all'ora non ci spaventa l'impossibile. E se poi rimaniamo con dei dubbi, come detto, accettare Gesù come Salvatore, nel prorpio cuore, aprirgli la porta è la Vita.

Gesù ha chiesto di essere dei bambini. Certo dei bambini cosa possono comprendere su talune dottrine, sui 144.000, sulle profezie di Daniele, etc, etc.... ma sono dei maestri per quanto riguarda l'amore.

Non si vergognano di chiedere, di andare sempre dalla mamma per ogni aiuto, si accorgono se siamo tristi e ci consolano... ecco questo è Agape di cui dobbiamo innanzitutto appropriarci e poi, con tutte le nostre difficoltà, esercitare forse proprio con il "religioso". Il religioso convinto che ha idee diverse dalle nostre, ecco questi sono stai i più grandi conflitti, forse è proprio questo il nemico che Gesù ci chiede di amare...

Mi sono dilungato ed ho perso il filo, caro Francesco quanto scritto è rivolto a me, non farci caso...

Ti abbraccio in Cristo..
Alex

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri