Aggiungi un commento

Sono cattolica. Secondo me molti di quelli che lasciano la Chiesa cattolica lo fanno perchè non hanno avuto una buona preparazione biblica, e quando trovano chi la fa leggere secondo le proprie idee, credono a quello che sentono senza preoccuparsi di chiedere spiegazioni ad un sacerdote.

Innanzitutto, Gesù stesso ha detto a Simon-Pietro di "pascere le sue pecorelle" (e glielo ha ripetuo ben 3 volte!), inoltre, cambiandogli il nome, gli ha detto "su questa pietra fonderò la mia Chiesa, e le porte degli inferi mai prevarranno su di essa"! Come mi spiegate queste parole? I cattolici riconoscono in Pietro la prima guida del popolo di dio, la Chiesa (che non è un insieme di prelati, ma la grande famiglia dei battezzati).

Nella Chiesa, a parte le immagini di Cristo crocifisso, ogni giorno si ripete e si ricorda nell'Eucarestia che Cristo è vivo, e non solo nel pane e nel vino (Lui disse "Questo E' il mio corpo"... Questo E' il mio sangue", e non disse che il pane e il vino "rappresentavano" il suo corpo e il suo sangue), ma anche in ogni fratello. Non so chi vi abbia detto che si ricorda Cristo morto... La nostra fede sarebbe INUTILE se non credessimo nella risurrezione di Cristo, che è la vera Buona Novella.

Nella Bibbia si parla anche delle preghiere per i defunti, come nel Secondo libro Maccabei, e ricordiamoci che, avendo la Chiesta una storia ininterrotta dalla morte e risurrezione di Cristo ad oggi, alcuni aspetti "pratici" del culto si sono consolidati nel tempo, come in fondo succede per il culto e i riti delle chiese evangeliche (nonostante la loro storia ben più breve).

I beni che ha il Vaticano sono in realtà opere d'arte che sono state edificate nei secoli, sicuramente anche perchè la Chiesa aveva potere politico, ma non dimentichiamo che ogni chiesa è edificata per rendere lode e culto a Dio, e simboleggiare la sua grandezza. Non so quanto egli apprezzi questo, ma sicuramente non è stata una novità dei cristiani quella di edificare templi (anche grandiosi) a Dio. Io lo vedo come un "regalo" che i fedeli fanno al proprio Dio, per riconoscenza e lode a Lui.

In merito alla "intermediazione" dei sacerdoti, ricordiamo, oltre all'incarico dato a Pietro, anche l'istituzione del sacramento della Riconciliazione, quando Gesù ha detto "a chi rimetterete i peccati, saranno rimessi...(Vangelo di Giovanni, 18)". Inoltre, anche nella prima Chiesa venivano scelte persone di fiducia (per voi Evangelici sono i pastori), alle quali i presbiteri "imponevano le mani" (vedi i capitoli 6 e 13 degli Atti degli Apostoli e le lettere a Timoteo), affinchè ricevessero uno speciale ministero per mezzo dello Spirito Santo.

Infine, una parola in merito alle immagini... Dio stesso fece realizzare a Mosè un serpente di bronzo e l'arca dell'Alleanza con due cherubini, quindi le immagini non erano vietate. Quello che la Bibbia vieta è l'adorazione delle immagini, nel senso che vieta di fare di una immagine una divinità. Beh, se qualcuno accendendo una candela sotto una immagine, pensa di adorare l'immagine stessa, direi che non ha un grande grado di comprensione dei "simboli". Io, pregando davanti ad una immagine (e direi che non sarebbe neanche necessario farlo, ma che può essere d'aiuto) prego chi in quella immagine è rappresentato, e non la statua o il quadro!! Ricordiamo che i Comandamenti sono stati scritti quando il popolo credeva realmente che in una immagine vi fosse la presenza di un dio.

Queste sono alcune delle cose che mi ha insegnato la Chiesa, e non vedo perchè dovrei dubitare di quanto detto, per ascoltare una interpretazione della Bibbia introdotta nel XVI secolo, che in realtà è talmente variegata da non permettermi di capire in cosa credere effettivamente (le chiese protestanti sono migliaia, e tutte diverse tra loro, con lievi differenze... quindi, chi avrà ragione nella sua personale interpretazione della Bibbia?).

Detto questo, mi auguro che la meditazione delle Sacre Scritture con la guida di Gesù Cristo, faccia in modo che le nostre strade convergano un giorno non lontano, affinchè "tutti siano una cosa sola" (Gv 17, 20-26), perchè da questo il mondo riconoscerà che Gesù è realmente Figlio di Dio.

Pace in Cristo a Voi.

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri