Aggiungi un commento

Mi presento

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Mi chiamo Alessandro CERALLI, questa la mia conversione, mi firmo con il nick: alex. comunque il mio nome non è importante.

Frequento un gruppo di persone, credenti in Cristo, che si riunisce assiduamente per studiare la Parola di Dio, la Sacra Bibbia. Per pregare, leggere salmi, spezzare il pane e lodare in spirito e verità il nostro salvatore Gesù Cristo. La dottrina in cui mi riconosco è la Bibbia, non altre "catechesi".

Mi inginocchio solo di fronte al Signore Gesù che riconosco e confesso come il solo intercessore con il Padre, infatti: "In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati" Atti 4:12.

Qui il motivo per cui mi dedico a questo sito.

Noto, nella comunità che frequento, tali principi teologici con cui mi trovo in totale comunione.

L'unica e insostituibile autorità in materia di fede e di etica è la Bibbia, quale Parola di Dio. Per questo si rifiutano tutte quelle dottrine che sono state formulate nel corso dei secoli e che sono in contrasto con l'insegnamento biblico. Ci si identifica con tutti coloro che in ogni tempo hanno messo in pratica l'insegnamento della Scrittura nella sua purezza e semplicità.
Si riconosce come Capo della Chiesa solo Gesù Cristo e la vita dei singoli membri si basa sui principi del Suo insegnamento (1 lettera di Giovanni 2:3-6).

L'adunanza evangelica che frequento denominata "dei fratelli" ho notato essere:

1. chiesa evangelica, perché accetta l'autorità della Scrittura e si collega a quel filone di testimoni e di martiri che in tutti i tempi hanno voluto onorare la Parola di Dio;

2. chiesa che pone l'accento sulla necessità della conversione individuale e sull'impegno di una vita cristiana coerente e personale (Giovanni 3:3-5);

3. chiesa che, in accordo con la Bibbia, mette in evidenza che Dio ci salva per grazia tramite la fede in Cristo, unico mediatore, e non per mezzo di riti o meriti che possiamo avere (Giovanni 14:6; Efesini 2:8,9; Romani 3:23,24; 1 Timoteo 2:5; ecc.);

4. chiesa libera, in quanto si regge indipendentemente dallo Stato (non aderiscono alla distribuzione dell'8 x mille) e senza la necessità di una struttura centralizzata, anche se sono incoraggiate le attività comuni e gli scambi tra chiese locali.

Pur rifacendomi alle Chiese Cristiane evangeliche "dei fratelli" questo sito, personale e di quanti vi partecipano, non ne rappresenta la voce ufficiale.

Perchè questo sito web

Qui l'adunanza che con gioia frequento

Questo l'indirizzario delle Chiese Cristiane Evangeliche dei fratelli - l'invito  chè rivolgo ai lettori è di trovare quella che è più vicino a voi per .... frequentarla  Sorrisoovvimente se non diversamente impegnati

Questi i miei contatti:

E:mail: alex.kirk@tiscali.it

Cell. 340.884.8467

FaceBook

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri