Aggiungi un commento

Ritratto di R_Francesco

Pace biogio...

comprendo l'amarezza del tuo commento... in altro forum, con tono di scherno, mi contestavano il battezzo  a mezzo immersione, cioè come Gesù ha comandato. Chi mi contestava, ironizzava sul fatto che l'acqua avrebbe dovuto essere pura, limpida quando non anche benedetta!... Così facendo, mi dava chiara la "visine" che quel tale aveva dei comandamenti di Dio!... Per ottemperare al comando di Gesù, non viene specificata la qualità dell'acqua... certo che nessuno accetterà di essere immerso in acqua putrida o nera... chi cerca di battezzare qualcuno in quest'acque, non è da Dio!... Ma neanche chi accetta tale situazione è da Dio...

Nella cena commemorativa di Gesù, non viene specificato il tipo di pane e nemmeno il tipo di vino... comunque, nell'assemblea che frequento, usiamo del pane azimo e del vino... giusto per essere più vicini allo spirito del messaggio di Gesù"... non è importante il tipo di pane o di vino... allo stesso modo di come non è importante  se il battezzo si svolge in acqua salata di mare, dolce di fiume o di lago o come per l'eunuco, una pozza d'acqua nella quale entrò con Filippo!..Comunque, si parla di battezzo nel senso di immersione e questo non avviene per i cattolici... mentre, si dice pane e vino e non si specifica che pane o che vino!...

Anzi, nel giorno della pentecoste,  Pietro ha ritenuto necessario specificare che coloro che parlavano in altra lingua, non avevano bevuto del vino, in contrasto a chi li accusava di aver bevuto del "vin dolce"( non certo del vino qualsiasi)...come il vino delle famose nozze o come il vino nuovo nelle botti vecchie... come vedi carissimo biogio, la questione, se una c'è nè,  si sgonfia subito, all'orquando la poniamo sotto lo Spirito della parola scritta.

Pace

Francesco

 

 

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri