Aggiungi un commento

Ritratto di alex

Grazie Daniela per il tuo intervento largamente condivisibile anche se, come lo hai posto tu, si potrebbe argomentare ancora a lungo. Per esempio cos'era la spina di Paolo? Un problema fisico, come molti affermano? O piuttosto uno spirituale oppiure entrambi come pare convicerci il famoso: "il bene cha voglio non faccio... ". La Parola non ce lo dice.

Urge tuttavia andare al pratico senza esagerare con la filosofia, non che non mi piaccia filosofeggiare ma rischiamo di perdere di pragmaticità a cui spesso la vita da discepoli ci "costringe". La domanda che volevo sollevare, che poi è un pericolo in cui possiamo incorrere: può una persona convertita restare omosessuale, cioè avere impulsi per il proprio sesso (una "spina"), pur per questo non peccare essendo stato reso capace, magari come gli ex fornicatori, di resistere a questi impulsi?

Perchè è il senso a questa riposta che rende il titolo di questo argomento accettabile oppure almeno da rivedere....
Per esempio io scrivere: "No all'esercizio dell'omosessualità nella Chiesa Evangelica della Riforma"... che ne pensi?
 

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta